Comune di Ferrara

martedì, 27 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Per la chiesa di San Carlo a Ferrara si apre una stagione di restauri prima della riapertura nella veste originaria

BENI MONUMENTALI - Nel santuario seicentesco di corso Giovecca al via nove mesi di lavori finanziati con fondi per la ricostruzione

Per la chiesa di San Carlo a Ferrara si apre una stagione di restauri prima della riapertura nella veste originaria

15-09-2020 / Giorno per giorno

Tempo di restauri per la chiesa di San Carlo Borromeo in corso Giovecca a Ferrara. Seriamente danneggiato dal terremoto del 2012, il seicentesco santuario progettato da Giovan Battista Aleotti sarà oggetto di una cospicua serie di interventi di riparazione post sisma finanziati con fondi regionali per la ricostruzione, per una spesa complessiva di 700mila euro.

I lavori sono stati ufficialmente consegnati ieri, 14 settembre 2020, all'impresa 'Ducale Restauro srl', dal Comune di Ferrara che svolge il ruolo di 'stazione appaltante' per conto dell'Azienda Usl, attuale proprietaria dell'edificio dopo la sua assegnazione all'arcispedale Sant'Anna durante il regime napoleonico.  

Gli interventi, della durata prevista di nove mesi, consentiranno, in particolare, il consolidamento del soffitto in canna palustre e il restauro del dipinto nella sua volta interna; la riparazione delle lesioni sulle murature; il rifacimento dell'illuminazione; la ricostruzione della scala interna e del solaio ligneo della sacrestia; il rafforzamento strutturale della copertura e, infine, la ricollocazione sulla facciata delle statue che erano state rimosse a seguito del sisma.

Le opere in programma sono state illustrate nel dettaglio oggi alla stampa, nel corso di un sopralluogo all'interno della chiesa, dall'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Ferrara Andrea Maggi e dalla dirigente del Servizio comunale Beni Monumentali Natascia Frasson, assieme a Paolo Rebecchi dello stesso Servizio, alla progettista e direttore dei lavori Barbara Pazi e ai rappresentanti della ditta che eseguirà l'intervento.

"Quella di San Carlo - ha sottolineato l'assessore Maggi - è una chiesa in cui i ferraresi sono sempre stati soliti entrare anche solo per un saluto o una piccola preghiera. Per l'Amministrazione comunale è quindi una soddisfazione poter operare come stazione appaltante per consentire, auspichiamo entro un anno, la riapertura di quella che è l'unica chiesa completamente barocca della città".

"L'edificio - ha precisato Natascia Frasson - era già stato interessato da interventi strutturali poco prima del sisma. Ora quindi si provvederà in particolare al ripristino dei danni all'apparato decorativo. L'intervento in partenza è, infatti, un intervento propriamente di restauro e ad eseguirlo sarà una ditta con un importante curriculum in questo campo, che ha proposto notevoli migliorie al progetto e che quindi ci restituirà una chiesa ancora più bella di quanto da noi previsto con i fondi a disposizione".

 

LA SCHEDA  a cura del Servizio Beni Monumentali del Comune di Ferrara

Lavori di riparazione e miglioramento strutturale post sisma alla chiesa di San Carlo Borromeo (corso Giovecca, 19 - Ferrara)

Proprietà: AUSL di Ferrara
Stazione appaltante: Comune di Ferrara

Obiettivi dell'intervento:
Nell'ambito del programma di recupero delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, l'Amministrazione Comunale di Ferrara - in coordinamento con la Regione Emilia Romagna - ha individuato, tra gli interventi, la riparazione ed il miglioramento strutturale della Chiesa di San Carlo Borromeo.
A seguito del sisma del maggio del 2012 la chiesa di San Carlo Borromeo ha riportato diversi danni sia all'esterno, come la caduta di parti delle statue poste sulla sommità del timpano, lo spostamento di coppi e la caduta di parti di muratura dal campanile, che all'interno, con lesioni diffuse su paramenti murari e volte in muratura e sulla grande volta in canna palustre dipinta.

Descrizione dell'intervento:
Gli interventi riguardano il consolidamento del soffitto in canna palustre dall'estradosso mediante rete in fibra di vetro; la riparazione ed il restauro del soffitto dipinto all'intradosso; la riparazione di lesioni sulle murature anche voltate mediante iniezioni di malta; interventi puntuali di scuci-cuci per ristabilire la continuità muraria; la sostituzione di corpi illuminanti interni alla chiesa obsoleti sia dal punto di vista energetico che normativo; la demolizione e la ricostruzione del solaio ligneo della sacrestia; la demolizione e la ricostruzione della scala interna; un intervento di rafforzamento strutturale a livello della copertura mediante la posa di cordolo in acciaio ed infine la ricollocazione sulla facciata delle statue che erano state rimosse a seguito del sisma del 2012.

Impresa aggiudicataria: Ducale Restauro srl di Venezia (VE)

Inizio lavori: 14 settembre 2020 - Durata: 270 giorni

Importo complessivo dell'opera: € 700.000

Finanziamento: Contributi Regionali assegnati con finanziamento concesso dal Commissario Delegato alla ricostruzione post sisma

 

Immagini scaricabili:

SanCarlo_1 SanCarlo_2 SanCarlo_3 SanCarlo_4 SanCarlo_5

Allegati scaricabili: