Comune di Ferrara

giovedì, 22 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sinergia Unife e Confartigianato con una convenzione per tirocini nelle aziende del territorio

COMMERCIO E UNIVERSITA' - Collaborazione del Comune. Balboni: "puntare sui giovani ha valenza strategica". Fornasini: "sinergie virtuose che sosteniamo"

Sinergia Unife e Confartigianato con una convenzione per tirocini nelle aziende del territorio

23-09-2020 / Giorno per giorno

Firmata la prima convenzione tra Unife e Confartigianato Ferrara per realizzare tirocini degli studenti dell'Università di Ferrara nelle aziende del territorio asssociate a Confartigianato, che a livello territoriale sono 2.500. La presentazione dell'accordo è stata fatta oggi (mercoledì 23 settembre 2020) nella residenza municipale. "Puntare sui giovani - ha sottolineato l'assessore ai Rapporti Unife Alessandro Balboni - ha una valenza non solo economica e sociale, ma anche demografica. Perché il nostro Comune soffre di una situazione di invecchiamento della popolazione, mentre un'iniziativa di questo tipo innesca una strategia virtuosa in linea con obiettivi che l'amministrazione si pone e che vuole perseguire insieme". Anche per Matteo Fornasini, assessore a Bilancio, Commercio e Turismo, "riuscire a mettere insieme il mondo della formazione con il mondo del lavoro e un aspetto molto importante. La connessione di queste due realtà è in generale un limite che si fa sentire per l'università e la scuola italiana e che invece in questo modo viene superato. Il Comune lavora proprio per creare sinergie virtuose tra i soggetti. E in questo caso abbiamo imprese che sono la crema del nostro territorio che vanno a intersecarsi con un'altra eccellenza che è quella dell'Università. Un accordo che va nella nostra stessa direzione che porta valore aggiunto e consente di fare passi avanti fondamentali".

LA SCHEDA a cura degli organizzatori - Al via la prima Convenzione tra l'Università di Ferrara e l'Associazione di categoria Confartigianato di Ferrara, per la promozione dei tirocini curricolari a livello territoriale anche grazie alla collaborazione del Comune di Ferrara, presentata oggi (23 settembre 2020) in Comune in conferenza stampa.

Dopo i saluti istituzionali del Delegato del Rettore alle Attività di Placement di Unife Emiliano Mucchi, degli assessori comunali Alessandro Balboni e Matteo Fornasini, e del Presidente provinciale di Confartigianato, Graziano Gallerani, sono intervenute Alice Salinardi dell'Ufficio Uscita e Placement di Unife e referente della convenzione per l'Ateneo e Laura Ramaciotti, direttrice del Dipartimento di Economia e Management Unife..

"Questa convenzione -  ha sottolineato il Prof. Emiliano Mucchi- rappresenta una grande opportunità per le nostre studentesse e i nostri studenti, che permetterà loro di comprendere le dinamiche del mondo delle imprese e di mettere a frutto concretamente ciò che apprendono nel corso degli studi. In questo modo si concretizza ulteriormente quell'importante sinergia tra l'Università e le realtà produttive della città, per facilitare l'inserimento dei nostri giovani nel mondo del lavoro, che con le loro energie porteranno competenze nuove e aggiornate, contribuendo alla crescita del nostro territorio".

"E' fondamentale che il sapere teorico si fonda a quello pratico e che ai giovani sia data l'occasione, già prima della conclusione del percorso di studi, di confrontarsi col mondo del lavoro - ha commentato l'iniziativa il Sindaco Alan Fabbri - ecco perché è di grande valore l'accordo tra Università di Ferrara e Confartigianato. Il nostro ateneo si conferma aperto e orientato a formare ragazze e ragazzi predisponendoli da subito alle sfide del mondo del lavoro. Per loro un'occasione per imparare sul campo e arricchire la propria formazione, per  le aziende la possibilità di formare futuri, potenziali, dipendenti secondo le proprie specifiche esigenze e secondo le esigenze del mercato del lavoro. Grazie ai partner di questo progetto, che va nella direzione più efficace per dare nuove prospettive occupazionali a tanti nostri ragazzi».

Soddisfatto anche il Presidente provinciale Confartigianato Graziano Gallerani: "La collaborazione con l'Università di Ferrara, vera eccellenza del nostro territorio, rappresenta prima di tutto una grande opportunità. Un'occasione che la nostra associazione, Confartigianato, intende declinare al meglio in maniera fattiva. La collaborazione, a nostro parere, dovrà essere essenzialmente indirizzata al fornire da un lato ai ragazzi una possibilità per lavorare a stretto contatto con il mondo dell'impresa. Dall'altro, questa collaborazione, pensiamo servirà ad Unife per calibrare le offerte formative sulla base delle istanze e delle reali esigenze del mondo produttivo. In definitiva immaginiamo un rapporto di interscambio di persone, confronti e competenze volto a sviluppare una sinergia di valore tra mondo dell'alta formazione e mondo dell'impresa. Una svolta quindi anche di carattere culturale perché, forse per la prima volta (quantomeno nel nostro territorio), l'università e l'impresa avranno l'occasione di dialogare alla pari e di sviluppare progetti importanti finalizzati alla crescita del nostro territorio e alla creazione di nuovi posti di lavoro».

"L'avvio di questo progetto pilota - commenta Alice Salinardi - prevede l'accordo tra l'Università di Ferrara e Confartigianato Ferrara, con la collaborazione del Comune di Ferrara, per promuovere a livello locale i tirocini gestiti dall'Ateneo tramite la stipula di una convenzione specifica. Questa nuova collaborazione avrà un impatto positivo a livello locale sia sugli studenti universitari, che vedrebbero aumentare il numero delle strutture ospitanti per effettuare un tirocinio a livello locale, sia sulle aziende associate a Confartigianato, che incontrerebbero i talenti di Unife e potrebbero anche decidere di continuare la collaborazione in ottica lavorativa."

A entrare nel dettaglio la Prof.ssa Lauretta Rubini, docente del Dipartimento di Economia e Management di Unife e coordinatrice delle Lauree Magistrali di Dipartimento "Tra le attività di maggior impatto che verranno realizzate nell'ambito dell'accordo troviamo i cosiddetti Project Work, che negli ultimi anni il DEM ha inserito tra le attività formative previste all'interno delle proprie lauree magistrali. Durante il Project Work lo studente magistrale viene inserito in azienda per un periodo più lungo rispetto ad un normale tirocinio e utilizza le proprie competenze per sviluppare uno specifico progetto identificato insieme all'azienda ospitante, con la supervisione di un docente del Dipartimento identificato sulla base dello scopo da raggiungere. Il project work può essere combinato con l'attività di preparazione della tesi di laurea, permettendo di trascorrere all'interno dell'impresa un periodo di tempo molto più lungo rispetto al tirocinio tradizionale. Questo attiva una efficace interazione tra imprese del territorio e Dipartimento, sia in termini di accesso delle aziende (e in particolar modo di quelle medio-piccole) alle competenze presenti all'interno del DEM, che di incremento di visibilità dei laureandi presso le imprese coinvolte".
Per info e contatti: Uffici Stampa, Comunicazione Istituzionale e Digitale dell'Università di Ferrara, avvisi@unife.it

Immagini scaricabili: