Comune di Ferrara

giovedì, 22 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Con il progetto 'Bike to work' dalla Regione contributi per favorire l'uso della bicicletta per gli spostamenti in città

GIUNTA COMUNALE - In arrivo fondi per migliorare la sicurezza della mobilità ciclabile

Con il progetto 'Bike to work' dalla Regione contributi per favorire l'uso della bicicletta per gli spostamenti in città

29-09-2020 / Giorno per giorno

Ammonta a 138.825 euro il contributo regionale destinato al Comune di Ferrara per l'attuazione del progetto 'Bike to work', nella Fase 3 dell'emergenza Covid.
L'assegnazione e gli interventi previsti per il suo utilizzo sono al centro di un protocollo d'intesa che è stato approvato oggi dalla Giunta municipale e che sarà sottoscritto da Comune e Regione, per formalizzare la collaborazione tra i due enti in questo ambito.
L'erogazione rientra, in particolare, fra quelle deliberate dalla Regione per la "messa in cantiere di iniziative sostenibili riguardanti la fase 3 del Covid-19", con "contributi e incentivi per la mobilità ciclabile" destinati ai Comuni con i maggiori livelli di inquinamento ambientale e aderenti al Piano Aria Integrato Regionale (PAIR 2020).

Metà della quota assegnata, ossia 69.412,82 euro, sarà destinata dal Comune di Ferrara all'attuazione di interventi su strada mirati a favorire la circolazione delle biciclette. Tra questi, la realizzazione di 'bike lane', ossia corsie ciclabili, sulle strade cittadine, delimitate da strisce bianche discontinue e riservate alla circolazione delle biciclette (interventi già iniziati in viale Krasnodar e in programma in altre vie comunali).
In previsione anche l'implementazione, tramite segnaletica orizzontale, di nuove 'case avanzate', ossia spazi riservati alle bici, negli incroci con semaforo, con linea di arresto per le biciclette in posizione avanzata rispetto a quella per tutti gli altri veicoli. Tali spazi sono pensati per permettere ai ciclisti di aspettare il verde davanti alle auto, in condizioni di maggiore sicurezza e con una maggiore visibilità.
Previsti, infine, interventi di moderazione della velocità volti a garantire l'uso condiviso dello spazio stradale da parte di tutti gli utenti della strada.

L'altra metà del contributo sarà invece destinata a finanziare incentivi per gli spostamenti casa-lavoro in bicicletta dei dipendenti di aziende del territorio, sulla base di accordi con le aziende stesse, per promuovere l'uso della bicicletta in sostituzione dell'autoveicolo privato.