Comune di Ferrara

venerdì, 30 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nell'area ex Camilli un nuovo parco cittadino con tante sfumature di verde

LAVORI PUBBLICI - Al via l'intervento di riqualificazione finanziato con fondi del 'Bando Periferie'

Nell'area ex Camilli un nuovo parco cittadino con tante sfumature di verde

15-10-2020 / Giorno per giorno

Un nuovo parco cittadino in cui alberi e piante la faranno da padroni, creando un collegamento verde tra il centro storico e la zona della darsena. Così si presenterà l'area verde 'ex Camilli' di via Darsena a Ferrara al termine dell'intervento di riqualificazione in partenza in questi giorni. L'opera è inserita nell'ampio progetto del Comune di Ferrara per la rigenerazione urbana della zona ex Mof - Darsena, finanziato con fondi statali del 'Bando Periferie'.

I lavori, del costo complessivo di 273mila euro, sono stati ufficialmente consegnati lo scorso 13 ottobre all'impresa esecutrice, la 'Di Murro Francesco srl' (di Piedimonte San Germano - FR), e avranno una durata prevista di 100 giorni.

Obiettivo dell'intervento è quello di trasformare l'area di oltre 8mila metri quadri dell'ex Camilli, sede nel secolo scorso di un punto di stoccaggio e vendita di prodotti petroliferi, in un ampio corridoio verde di connessione tra la città e il fiume, dove troveranno spazio un percorso ciclabile e un camminamento pedonale che, intrecciandosi fra loro, attraverseranno longitudinalmente l'area dividendola in due parti con caratteristiche molto differenti tra loro in tema di arredo verde.

Nella progettazione dell'area sono state privilegiate soluzioni innovative, come l'utilizzo della tecnica del fitorimedio, con piante dalle capacità fitodepurative, a prosecuzione degli interventi di bonifica del terreno eseguiti a cura del Comune, e l'utilizzo di verde verticale, con alberi ad alto fusto, in funzione di mitigazione climatica e ambientale.   

Punto focale del progetto è il percorso ciclabile  che con un andamento sinuoso attraverserà l'area, raccordandosi con la via Darsena, a sud, e con la pista ciclabile del sottomura a nord, e assecondando le interferenze presenti nel terreno, rappresentate dai piezometri per la bonifica dell'area. Il tracciato dividerà longitudinalmente il lotto in due parti caratterizzate da peculiarità molto differenti in relazione sia al terreno che agli edifici circostanti, e per le quali sono state adottate soluzioni altrettanto differenti in tema di trattamento superficiale e scelte "del verde". Per movimentare la  divisione delle due sezioni si è pensato ad un percorso alternativo, pedonale, con andamento più serpeggiante, per un attraversamento più lento e scandito dal ritmo dell'arredo verde (isole d'ombra, percorsi tra i dossi, isole di erbacee). Tante le specie di alberi che troveranno spazio nelle diverse aree del parco, tra querce, frassini, carpini, salici e altri ancora, alternati a zone tappezzate d'erba e cespugli fioriti di numerose varietà.

A movimentare ulteriormente l'area del parco saranno poi delle variazioni di quota, rappresentate da dossi creati con riporti di terra, che in corrispondenza del passaggio dei percorsi saranno sostenuti da muretti di contenimento, dove troveranno spazio delle lampade incassate.

 

Immagini scaricabili:

area ex Camilli_1.jpg area ex Camilli_2.jpg

Allegati scaricabili: