Comune di Ferrara

lunedì, 30 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A Palazzo dei Diamanti partita la riqualificazione per rendere più accoglienti gli spazi espositivi

BENI MONUMENTALI - Al via i lavori cofinanziati con fondi ministeriali del 'Ducato Estense'

A Palazzo dei Diamanti partita la riqualificazione per rendere più accoglienti gli spazi espositivi

21-10-2020 / Giorno per giorno

E' una riqualificazione tutta volta a rendere gli spazi di Palazzo dei Diamanti più funzionali e accoglienti quella partita ufficialmente oggi, 21 ottobre 2020. I lavori di questo 'lotto A', con durata prevista di un anno, permetteranno in particolare di ampliare e riqualificare gli spazi e i servizi della galleria, rendendoli maggiormente adeguati alla rilevanza dell'edificio storico e alla programmazione espositiva di Ferrara Arte.

L'intervento interesserà i locali al piano terra del palazzo, sia nell'Ala Biagio Rossetti che nell'Ala Tisi e consentirà la trasformazione di alcuni ambienti dell'ala dell'ex museo del Risorgimento in bookshop, bar e sala didattica, oltre che la sistemazione dei cortili esterni. Saranno realizzate, tra l'altro, nuove pareti in cartongesso funzionali per gli allestimenti, saranno posati nuovi pavimenti e restaurati quelli in cotto, saranno recuperati i solai in legno e saranno migliorati e potenziati i vari impianti per renderli più adeguati alle esigenze dell'attività espositiva.

L'importo complessivo del progetto è di 4.575.000 euro, di cui 3.500.000 euro finanziati dal Ministero dei beni culturali nell'ambito del programma 'Ducato Estense' del Piano stralcio 'Cultura e Turismo' (Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020) e la restante quota di 1.075.000 euro a carico del Comune di Ferrara.

I lavori sono stati aggiudicati dal Comune all'Ati composta dalle imprese: Cooperativa Edile Artigiana s.c.(capogruppo), iMartini s.r.l. (mandante) e Cooperativa di Produzione e Lavoro Bruno Buozzi s.c. (mandante).

 

LA SCHEDA a cura del Servizio Beni Monumentali del Comune di Ferrara
Completamento di ristrutturazione, restauro e riqualificazione di Palazzo dei Diamanti a Ferrara

I dettagli del progetto

I lavori riguarderanno in sintesi: la realizzazione di contropareti in cartongesso con il doppio ruolo di superficie per gli allestimenti e fodera tecnologica, la realizzazione di portali in corrispondenza dei varchi murari, la realizzazione di nuovi pavimenti e il restauro di quelli esistenti in cotto, il recupero-restauro di solai in legno, la realizzazione di opere impiantistiche meccaniche, elettriche e speciali di elevato livello prestazionale ed in grado di garantire il rispetto dei parametri termo igrometrici necessari all'ottenimento dei prestiti internazionali delle opere, nuovi manufatti ospitanti le centrali tecnologiche (collocati nel giardino retrostante).
Il progetto prevede inoltre la realizzazione di nuovi locali ad uso pubblico: nuovi bagni, un bar e unbookshop, accessibili anche dal cortile del Risorgimento, e una sala didattica. Infine, è prevista la riqualificazione di tutti gli spazi esterni del progetto: il cortile principale e i due cortili interni che
vengono integralmente ristrutturati e destinati ad un uso pubblico collegato in via prevalente, ma non esclusiva, al bar e al bookshop.

Cenni storici su Palazzo dei Diamanti
Così denominato grazie alla particolarissima forma degli oltre 8.500 blocchi di marmo che compongono il suo bugnato, Palazzo dei Diamanti è uno degli edifici rinascimentali più celebri al mondo. Progettato da Biagio Rossetti, il palazzo fu costruito per conto di Sigismondo d'Este, fratello del duca Ercole I d'Este, a partire dal 1493, e costituisce il centro ideale della cosiddetta "Addizione Erculea", vero e proprio raddoppio della città che Rossetti concepì per il duca.
Il palazzo fu acquistato dal Comune nel 1832. Al pian terreno sono situati gli spazi adibiti ad importanti esposizioni temporanee, organizzate da Ferrara Arte e dalle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, mentre al primo piano l'edificio ospita la Pinacoteca Nazionale di Ferrara, che conserva una collezione storico-artistica di eccezionale valore.

 

Immagini scaricabili:

palazzo diamanti bn.jpg