Comune di Ferrara

lunedì, 30 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sosteni-AMO: bilancio positivo per la raccolta fondi a supporto delle famiglie fragili

POLITICHE SOCIALI - Conclusa l'iniziativa promossa dal Volontariato ferrarese. Coletti: "Gratitudine alle associazioni. Collaborazione che deve continuare"

Sosteni-AMO: bilancio positivo per la raccolta fondi a supporto delle famiglie fragili

11-11-2020 / Giorno per giorno

Si è conclusa con un bilancio positivo in termini economici e soprattutto di cittadinanza attiva la campagna di raccolta fondi "Sosteni-AMO: ogni biglietto riempie un piatto sul tavolo di una famiglia!", attivata con questo slogan a Ferrara dall'1 settembre al 20 ottobre 2020 da nove associazioni ferraresi promotrici, con il coordinamento dell'Amministrazione comunale di Ferrara e il supporto del CSV Terre Estensi di Ferrara e Modena.

La generosità dei ferraresi ha infatti consentito di convertire il valore dei biglietti solidali, acquisiti a 2,5 euro l'uno dalle associazioni e nella sede Csv, in cards di acquisto da destinarsi alle famiglie ferraresi in difficoltà, per un valore globale che ha raggiunto gli 8.678 euro ai quali Coop Alleanza 3.0 ha aggiunto l'importante contributo di 1.000 euro, portando l'importo totale dell'aiuto a 9.687 euro.

Grazie alle "cards" le famiglie seguite dalle associazioni promotrici della campagna SosteniAmo - Centro Solidarietà e Carità, Il Mantello, Dammi La Mano, Viale K, Comitato Alba Nuova, Comunità Islamica, Caritas San Benedetto - riceveranno un importante supporto alimentare e di beni di prima necessità. Promotrice anche "Intorno a Te" che ha devoluto l'intera cospicua raccolta alle altre associazioni, dato che al momento non sta supportando bisogni alimentari di famiglie. Ad oggi le associazioni coinvolte attivamente nella campagna, sono impegnate nel supporto alimentare e di prima necessità di circa 770 nuclei famigliari e 90 persone, con un incremento medio di circa il 30% di nuclei per associazione, che si sono avvicinate a seguito dell'emergenza covid.

Durante l'incontro conclusivo di bilancio del progetto Sosteni-AMO, che si è tenuto in videoconferenza la scorsa settimana (4 novembre), sono intervenuti i diversi promotori e sostenitori della raccolta fondi cittadina esprimendo soddisfazione per il risultato raggiunto.

"La mia riconoscenza e quella di tutta l'Amministrazione comunale va a tutte le associazioni che hanno promosso Sosteni-AMO - ha affermato l'assessore comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti - e auspico che questa collaborazione continui nell'ambito delle attività del nuovo piano di zona, dove abbiamo inteso dare forza e stimolo proprio al progettare insieme sulle tematiche e i nuovi bisogni sociali che ci toccheranno nei prossimi mesi. E' infatti grazie all'azione sinergica con il mondo del volontariato che l'azione delle istituzioni riesce ad essere più incisiva, efficace e vicina alle reali esigenze dei cittadini più fragili". 

Alberto Caldana e Chiara Rubbiani, presidente e direttrice di CSV Terre Estensi: "Ci preme ringraziare tutte le realtà che si sono impegnate nella raccolta fondi e tutti coloro che hanno contributo con la propria donazione. Sosteni-AMO è un progetto interessante che sta facendo rete su un problema rilevante come l'incremento delle condizioni di povertà nelle nostre comunità. Pensiamo che sia una prassi che potrà essere sperimentata anche nel territorio modenese dallo stesso CSV Terre Estensi, nato quest'anno dalla fusione tra i CSV di Ferrara e di Modena. Cogliamo l'occasione per sottolineare come le attività di rete e di animazione territoriale siano uno degli aspetti di novità che CSV Terre Estensi ha visto come più efficaci e produttivi, impegnando da metà settembre quattro operatrici nei tre distretti sociosanitari di Ferrara, per favorire occasioni di progettazione comune a sostegno delle associazioni che desiderano operare insieme"

Dicono i rappresentanti delle associazioni promotrici della raccolta fondi: "E' stata una scommessa grande con un buon risultato non scontato. Abbiamo creduto fortemente in questa iniziativa, che per alcuni di noi è stata un'esperienza insolita, perché la raccolta fondi non rientrava nella mission di tutte le associazioni coinvolte nella rete. Quindi averla sollecitata e sostenuta con l'Amministrazione comunale al nostro fianco non può che renderci felici. E soprattutto abbiamo riscontrato una grande disponibilità da parte delle persone della comunità, che ci hanno sostenuto dimostrandoci tanta fiducia. Un rete di volontariato potenzia davvero ciascuna realtà aderente e unisce gli sforzi. In questo senso è stato importante il coinvolgimento delle scuole, che ha aperto orizzonti di solidarietà verso i più giovani"

Andrea Vicentini, Coop Alleanza 3.0: "Questa iniziativa è un'occasione importante che ci aiuta a dare un segnale positivo di vicinanza a tutta la comunità, con la speranza di essere di stimolo anche per altre realtà imprenditoriali del territorio. Ringrazio le associazioni ferraresi che hanno ideato e dato concretezza a questa raccolta fondi in collaborazione con l'Amministrazione comunale, unite dall'intento di risollevare chi in questo momento rischia di scivolare all'improvviso in situazioni di maggiore difficoltà".

Da marzo ad oggi l'impegno straordinario messo in campo dal volontariato ferrarese ha unito tra loro le associazioni e altri soggetti anche molto diversi tra loro con l'obiettivo comune di sostenere i più fragili, testando la capacità solidale della nostra comunità di fare fronte a un'emergenza del tutto inedita. Si ringraziano le associazioni ANTEAS, ANIAD Associazione Nazionale Atleti Diabetici, USD Olimpia Quartesana, USD Team Olimpia Cona, Centro di Promozione Sociale Il Melo, Associazione Calcio Pontelagoscuro, Parrocchia di Pontelagoscuro, il Liceo Statale Giosuè Carducci con studenti, insegnanti, personale Ata e i tantissimi volontari e privati cittadini, che hanno tutti insieme generosamente contribuito a dare un aiuto concreto a molte famiglie che sono in difficoltà nel territorio comunale.

 

 
 

Immagini scaricabili: