Comune di Ferrara

lunedì, 23 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Prefetto Michele Campanaro dispone controlli serrati sul rispetto delle misure anticovid

PREFETTURA DI FERRARA - Sanzioni a chi non si comporta correttamente, ma anche appello al senso di responsabilità dei ferraresi per evitare pericolosi assembramenti in strade e piazze

Il Prefetto Michele Campanaro dispone controlli serrati sul rispetto delle misure anticovid

11-11-2020 / Giorno per giorno

(Comunicazione a cura Ufficio stampa Prefettura di Ferrara)

Controlli serrati sul rispetto delle misure di contenimento del contagio, attraverso dispositivi interforze dedicati nelle zone del centro storico di Ferrara. E' quanto ha disposto il Prefetto di Ferrara Michele Campanaro a conclusione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica convocato in via d'urgenza nella serata di ieri, 10 novembre.

Presenti al vertice provinciale, riunito in videoconferenza, il Sindaco ed il Vice Sindaco di Ferrara, Alan Fabbri e Nicola Lodi, il rappresentante dell'Amministrazione Provinciale Tommaso Corradi, il Questore Cesare Capocasa, il Comandante provinciale Carabinieri Gabriele Stifanelli ec il Comandante provinciale interinale della Guardia di Finanza Luigi D'Abrosca.
L'intensificazione dei controlli e delle sanzioni è stata decisa dopo che, nell'ultimo fine settimana, si sono registrate a Ferrara ed in alcuni comuni della provincia situazioni di particolare assembramento, con il mancato rispetto della distanza di sicurezza interpersonale. Il dispositivo interforze dedicato, che verrà prontamente messo a punto su specifico tavolo tecnico questorile, sarà effettuato nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, dalle ore 14 alle ore 20, fascia oraria a maggior rischio, ed interesserà le zone del centro cittadino (da corso Martiri della Libertà a corso Porta Reno, da via Garibaldi a piazza del Municipio, piazza del Duomo e piazza Trento e Trieste, da via Bersaglieri del Po a via Mazzini, da via San Romano a via Mayr e piazza Verdi, sino a piazza Ariostea).
"E' un dispositivo capillare ed articolato - ha dichiarato il Prefetto Campanaro - che in questo momento si rende necessario mettere in campo con controlli interforze di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, a cui parteciperanno anche i militari dell'operazione "Strade Sicure" e la Polizia Locale. I controlli riguarderanno, in particolare, l'uso della mascherina ed il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. L'inosservanza di queste misure, assolutamente necessarie per contenere il contagio, sarà contestata con sanzioni dai 400€ in su".
Quella convenuta nel corso del vertice di ieri sera è la prima misura messa in campo, la cui efficacia sarà verificata in occasione del prossimo fine settimana. "Ove non dovesse essere sufficiente e dovessero persistere gli assembramenti - ha aggiunto il rappresentante del Governo - ho chiesto sin d'ora al Sindaco Fabbri di considerare l'opportunità di fare ricorso, con apposita ordinanza sindacale, a strumenti più stringenti, in particolare il contingentamento o la chiusura di strade e piazze". Stesse indicazioni, in ordine al rafforzamento dei controlli sulle zone cittadine più affollate, il Prefetto ha disposto per i comuni di Cento e di Comacchio, ove si sono registrati nell'ultimo fine settimana analoghe situazioni di criticità.
Delle stringenti misure disposte in Comitato, il Prefetto ha, infine, informato il Tavolo di coordinamento regionale che si è riunito in mattinata, in videoconferenza, con il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e con gli altri otto Prefetti emiliano-romagnoli. "Ho certamente convenuto sull'importanza di maggiori e più stringenti controlli, perché si sappia che per chi non si comporta correttamente c'è una sanzione! - ha sottolineato il Prefetto Campanaro - Ma confido sempre in un diffuso senso di responsabilità da parte di ognuno, perché la responsabilità diffusa e condivisa, anche attraverso la rinuncia alle nostre abitudini quotidiane della passeggiata in centro il sabato e la domenica, resta lo strumento più efficace per sconfiggere questo nemico subdolo".

Immagini scaricabili: