Comune di Ferrara

martedì, 26 gennaio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Contro l'abbandono dei rifiuti riprende l'attività di sanzione e di controllo delle Guardie ecologiche volontarie

AMBIENTE - Ass. Balboni: "serve più attenzione al decoro cittadino e maggior severità nelle sanzioni agli incivili"

Contro l'abbandono dei rifiuti riprende l'attività di sanzione e di controllo delle Guardie ecologiche volontarie

02-12-2020 / Giorno per giorno

Riparte l'attività delle Guardie particolari giurate volontarie per la vigilanza ambientale nel territorio comunale, in riferimento soprattutto alla prevenzione e al contrasto degli abbandoni incontrollati dei rifiuti. A prevederlo è una nuova convenzione che è stata approvata ieri dalla Giunta municipale e che sarà sottoscritta dal Comune di Ferrara e da Hera spa con il Raggruppamento Guardie Giurate Ecologiche Volontarie (G.E.V.) - OdV e con l'associazione Nucleo Agriambiente Ferrara.

L'accordo prevede lo svolgimento di un servizio volontario delle Gev sul territorio comunale, inteso come aggiuntivo e non sostitutivo di quello ordinariamente svolto dal Corpo di Polizia Locale, non solo allo scopo di collaborare nel promuovere l'educazione e il rispetto della legalità per la salvaguardia dell'ambiente, ma anche di sanzionare e di colpire gli incivili che insistono nell'abbandono dei rifiuti.

"Con il cambio dell'amministrazione cittadina sono mutate anche le priorità per l'attività di repressione e controllo da parte delle guardie ecologiche. - spiega l'assessore comunale all'Ambiente Alessandro Balboni - La rinnovata convenzione, che era scaduta durante il periodo del lockdown e che è stata oggetto di valutazione e di modifica dei contenuti nel corso dell'autunno, vuole indirizzare gli sforzi delle guardie ecologiche nella direzione di sanzionare chi abbandona rifiuti sul territorio comunale, senza concentrare i propri sforzi, come invece previsto dall'indirizzo politico del passato, sugli orari di esposizione dei rifiuti delle attività commerciali e dei negozi, che subivano salate sanzioni anche per piccoli errori negli orari di esposizione".

In particolare, come si legge nel testo stesso dell'accordo, "costituiscono attività oggetto della Convenzione la tutela e la salvaguardia dell'ambiente da comportamenti che possano metterne a rischio l'integrità e la salubrità, con particolare riferimento al settore della gestione dei rifiuti. Tali attività sono da perseguire prevenendo ed anche reprimendo criticità ambientali rappresentate dagli episodi di abbandono o di deposito incontrollato di rifiuti, urbani e speciali, pericolosi e non pericolosi, assicurando il rispetto dei luoghi pubblici. Ci si prefigge di sensibilizzare il cittadino sulla problematica dell'abbandono dei rifiuti, stimolandolo verso una cultura ambientale che riduca le situazioni di degrado".

L'accordo prevede, inoltre, un contributo spese da parte di Hera di 20mila euro per l'anno 2020, con cui si contribuirà a sostenere sia i costi a carico delle Associazioni delle Guardie volontarie aderenti, sia i costi aggiuntivi che il Corpo di Polizia Locale Terre Estensi sosterrà per la fornitura alle associazioni della modulistica, nonché per l'attività di formazione e coordinamento delle Guardie.

Le attività saranno svolte dalle guardie volontarie del Raggruppamento Guardie Giurate Ecologiche Volontarie - OdV (G.E.V.) e del Nucleo Agriambiente Ferrara, che dovranno essere in possesso della nomina prefettizia a "Guardia Particolare Giurata" e che agiranno sotto la direzione e il coordinamento del Comando del Corpo di Polizia Locale Terre Estensi.