Comune di Ferrara

giovedì, 25 febbraio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Barriere architettoniche domestiche, quasi 90mila euro per rendere accessibili case e spazi comuni

POLITICHE SOCIALI - Il Garante per la disabilità: un ottimo passo avanti, resta ancora molta strada da fare. L'ass. Coletti: contributo per l'autonomia delle persone a casa

Barriere architettoniche domestiche, quasi 90mila euro per rendere accessibili case e spazi comuni

15-12-2020 / Giorno per giorno

Sarà di 89mila e 500 euro il fondo che il Comune assegnerà al Centro H - Ufficio Informahandicap di Ferrara per l'abbattimento delle barriere architettoniche negli spazi domestici o per la predisposizione di soluzioni di accessibilità. È questa infatti la cifra che la Regione ha riconosciuto e assegnato al Comune di Ferrara e che consentirà di dare soluzione a una trentina di situazioni problematiche nelle abitazioni ferraresi di persone con problemi di disabilità e di anziani. È stato il Centro H comunale, in quanto Centro per l'Adattamento dell'Ambiente Domestico, a raccogliere le richieste dei cittadini che hanno necessità di adeguare la loro abitazione a una ridotta capacità di movimento. I fondi serviranno, infatti, per le spese di abbattimento delle barriere architettoniche e per realizzare soluzioni accessibili nelle abitazioni o negli spazi comuni.

"Esprimiamo grande soddisfazione - è il commento del Garante per la disabilità di Ferrara, composto da Carlos Dana e dall'avvocato Davide Conti - in quanto questa cifra permette di soddisfare tutte le richieste di Ferrara per quanto riguarda la graduatoria regionale. Esprimiamo invece preoccupazione, perché non sono stati ancora stanziati i soldi per la graduatoria nazionale, ricordando che ci sono tanti invalidi parziali (sotto il 100% di invalidità) che in questa graduatoria stanno aspettando da oltre 15 anni".

La delibera, nella quale si prende atto della concessione ed assegnazione delle risorse regionali a titolo di trasferimento per l'eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche, è stata presentata oggi (martedì 15 dicembre 2020) dall'assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti per un importo di € 89.519,25 a fronte di un fabbisogno totale di € 118.712,42 e con un riconoscimento di economie di € 3.226,60.  "È importante - commenta l'assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti - riuscire a dare una risposta alle persone in difficoltà in modo da consentire loro di essere autonome all'interno della loro casa, riducendo così anche la dipendenza da familiari e servizi esterni per i bisogni della loro vita quotidiana".

Il CAAD-Centro per l'Adattamento dell'Ambiente Domestico del Comune di Ferrara fornisce consulenza, sostegno e orientamento per superare ostacoli e barriere architettoniche presenti nell'abitazione. Effettua valutazioni domiciliari e consulenza, attraverso una équipe multidisciplinare. Suggerisce la riorganizzazione degli spazi, studiando e proponendo soluzioni idonee a facilitare le attività e le azioni della vita quotidiana.

Per info: Centro H - Ufficio Informahandicap e CAAD, via Ungarelli 43 (nei pressi di Foro Boario), Ferrara, tel. 0532 903994 (interno 2), email info@centrohfe.it. Contattabile negli orari di apertura al pubblico, martedì e venerdì ore 9-13 e giovedì ore 15.30-19.

Immagini scaricabili:

Logo Centro H Ferrara