Comune di Ferrara

lunedì, 01 marzo 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 'Ultravideo e le Mura Viventi': un corso online sulla videoarte per raccontare la rigenerazione urbana del quartiere Giardino

PROGETTO GIARDINI COMUNI - Dal 19 dicembre al 6 febbraio quattro incontri in streaming gratuiti con esperti, artisti e docenti. Aperte le iscrizioni. Il 30 gennaio terzo appuntamento

'Ultravideo e le Mura Viventi': un corso online sulla videoarte per raccontare la rigenerazione urbana del quartiere Giardino

17-12-2020 / Giorno per giorno

AGGIORNAMENTO del 20 gennaio 2021 - Sabato 30 gennaio terzo appuntamento su 'L'arte applicata alla comunicazione sociale ed alla promozione aziendale'

Terzo appuntamento per "Ultravideo e le mura viventi", progetto cofinanziato da ANCI nell'ambito
dell'Avviso pubblico "Sinergie" e promosso dal Consorzio Factory Grisù. Il nuovo workshop si terrà sabato 30 gennaio con le docenze di Fabrizio Panozzo e Raffaella Rivi. Il primo professore associato presso l'università Ca' Foscari di Venezia, insegna, tra le altre, Economia e Gestione delle Arti e delle Attività Culturali, Management e Management Artistico. Raffaella Rivi invece da diversi anni collabora con l'Università Ca' Foscari di Venezia presso la quale è titolare del corso di Video storytelling nel Minor di Management Artistico. Come indicato dal titolo, "L'arte applicata alla comunicazione sociale ed alla promozione aziendale", i docenti che interverranno sabato andranno a indagare una particolare applicazione dell'arte.
Sarà possibile iscriversi sul sito www.ultra-video.it e gli incontri saranno trasmessi sulle pagine Facebook e YouTube del Consorzio Factory Grisù oltre che sulla pagina Instagram dedicata ultravideo_ferrara. Tra le 10,30 e le 12,30 sarà presente Fabrizio Panozzo mentre, dopo la pausa pranzo, l'incontro proseguirà con Raffaella Rivi tra le 15 e le 17.
Tutte gli incontri si trovano e possono essere rivisti attraverso il sito dedicato www.ultra-video.it oltre che sul canale YouTube del Consorzio Factory Grisù.
Ultravideo ha il suo focus nel linguaggio audiovisivo e nella videoarte partecipativa per dare evidenza all'intreccio tra la presenza umana nei luoghi e le arti. Intende promuovere un approccio che consenta riletture inedite del presente per raccontare l'evoluzione di uno spazio sociale e per guidare intuizioni future.
L'obiettivo del progetto è quello di far emergere la nuova vocazione territoriale del quartiere Giardino promuovendo l'identità positiva di nuovi luoghi e di nuove funzioni grazie al linguaggio della videoarte e dell'audiovisivo. Il percorso prevede corsi di formazione, incontri e laboratori di videoarte, workshop e progetti che producano o permettano di creare video istallazioni nei nuovi luoghi sociali e culturali del quartiere. Luoghi "viventi" mostrati attraverso la visione dei giovani che abitano e comunicano.
Oltre alla collaborazione e il coinvolgimento di videoartisti di fama, collettivi ed esperti dell'audiovisivo come Anna de Manincor e Massimiliano Carozzi del collettivo ZimmerFrei (sabato 16 gennaio). Il progetto ha visto la collaborazione di Maria Arena, Annalisa Cattani e Daniele de Rosa che hanno tenuto il primo incontro (sabato 19 dicembre) dal titolo "Community Building: Rigenerazione Urbana e videoarte partecipativa, narrazione ed auto narrazione". Sabato 30 gennaio saranno invece Fabrizio Panozzo e Raffaella Rivi a spiegare "L'arte applicata alla comunicazione sociale ed alla promozione aziendale". Mentre l'ultimo incontro, sabato 6 febbraio, verrà tenuto da Maurizio Finotto e Matteo Fabbri che di innovazione digitale con particolare richiamo all'animazione e alla realtà aumentata.

 

-------------

AGGIORNAMENTO dell'11 gennaio 2021 - Sabato 16 gennaio secondo appuntamento "Audio documentario e la vita dei luoghi: storytelling ad arte con ZimmerFrei il makers group"

"Audio documentario e la vita dei luoghi: storytelling ad arte con ZimmerFrei il makers group" è questo il titolo del secondo appuntamento di "Ultravideo e le Mura Viventi", progetto cofinanziato da ANCI nell'ambito dell'Avviso pubblico "Sinergie" e promosso dal Consorzio Factory Grisù. Il nuovo workshop si terrà sabato 16 gennaio con le docenze di Anna de Manincor e Massimo Carozzi. La prima, film-maker e artista visiva, con una sessione dedicata al video che si terrà tra le 10 e le 12,30. Il secondo, sound designer e musicista, dedicherà il suo tempo (15-17,30) all'audio.
Il progetto, come anticipato, ha il suo focus nel linguaggio audiovisivo e nella videoarte partecipativa per dare evidenza all'intreccio tra la presenza umana nei luoghi e le arti. Intende promuovere un approccio che consenta riletture inedite del presente per raccontare l'evoluzione di uno spazio sociale e per guidare intuizioni future.
L'obiettivo del progetto è quello di far emergere la nuova vocazione territoriale del quartiere Giardino promuovendo l'identità positiva di nuovi luoghi e di nuove funzioni grazie al linguaggio della videoarte e dell'audiovisivo. Il percorso prevede corsi di formazione, incontri e laboratori di videoarte, workshop e progetti che producano o permettano di creare video istallazioni nei nuovi luoghi sociali e culturali del quartiere. Luoghi "viventi" mostrati attraverso la visione dei giovani che abitano e comunicano.
Oltre alla collaborazione e il coinvolgimento di videoartisti di fama, collettivi ed esperti dell'audiovisivo come Anna de Manincor e Massimiliano Carozzi del collettivo ZimmerFrei (sabato 16 gennaio). Il progetto ha visto la collaborazione di Maria Arena, Annalisa Cattani e Daniele de Rosa che hanno tenuto il primo incontro (sabato 19 dicembre) dal titolo "Community Building: Rigenerazione Urbana e videoarte partecipativa, narrazione ed auto narrazione". Sabato 30 gennaio saranno invece Fabrizio Panozzo e Raffaella Rivi a spiegare "L'arte applicata alla comunicazione sociale ed alla promozione aziendale". Mentre l'ultimo incontro, sabato 6 febbraio, verrà tenuto da Maurizio Finotto e Matteo Fabbri che di innovazione digitale con particolare richiamo all'animazione e alla realtà aumentata.

-----------

da CronacaComune del 17 dicembre 2020

All'interno del Progetto "Giardini Comuni" presentato dal Comune di Ferrara e di Padova e cofinanziato da ANCI nell'ambito dell'Avviso pubblico "Sinergie", parte "Ultravideo e le Mura Viventi: la videoarte promuove la creatività giovanile nel raccontare nuove centralità di luoghi, persone e imprese". L'iniziativa, promossa dal Consorzio Factory Grisù, ha il suo focus nel linguaggio audiovisivo e nella videoarte partecipativa per dare evidenza all'intreccio tra la presenza umana nei luoghi e le arti. Intende promuovere un approccio che consenta riletture inedite del presente per raccontare l'evoluzione di uno spazio sociale e per guidare intuizioni future.
L'obiettivo del progetto è quello di far emergere la nuova vocazione territoriale del quartiere Giardino promuovendo l'identità positiva di nuovi luoghi e di nuove funzioni grazie al linguaggio della videoarte e dell'audiovisivo. Il percorso prevede corsi di formazione, incontri e laboratori di videoarte, workshop e progetti che producano o permettano di creare video installazioni nei nuovi luoghi sociali e culturali del quartiere. Luoghi "viventi" mostrati attraverso la visione dei giovani che abitano e comunicano.
Nella storia dell'audiovisivo, infatti, la videoarte ha saputo anticipare le narrazioni anomale del cinema contemporaneo, della parola e della musica. Ha saputo vivere in modo giocoso e curioso la tecnologia rielaborando il teatro, la poesia e la pittura ma anche la Tv, creando modalità partecipative e diversificate di fruire degli schermi. È stata anche in grado di elaborare estetiche complesse per superare le rapide mutazioni dello spettatore, tracciando un contributo pionieristico nella comprensione e nella critica del panorama mediatico riuscendo a illuminarne un panorama eretico e visionario oltre che istruttivo e anticipatorio.
Il progetto vedrà la collaborazione e il coinvolgimento di videoartisti di fama, collettivi ed esperti dell'audiovisivo come Anna de Manincor e Massimiliano Carozzi del collettivo ZimmerFrei (sabato 16 gennaio). Ma anche Maria Arena, Annalisa Cattani e Daniele de Rosa che terranno il primo incontro (sabato 19 dicembre) dal titolo "Community Building: Rigenerazione Urbana e videoarte partecipativa, narrazione ed auto narrazione". Sabato 30 gennaio saranno invece del Prof Fabrizio Panozzo e Raffaella Rivi a spiegare "L'arte applicata alla comunicazione sociale ed alla promozione aziendale". Ultimo incontro sabato 6 febbraio con Maurizio Finotto e Matteo Fabbri per parlare di innovazione digitale con particolare richiamo all'animazione e alla realtà aumentata (il programma dettagliato in allegato scaricabile a fondo pagina).
Il Progetto si avvale di una rete di partner quali Legacoop Emilia Romagna, Ecipar Ferrara e CNA con l'obiettivo di coinvolgere la rete delle aziende, delle cooperative. Si è cercato di coinvolgere tutte quelle competenze professionali legate alla promozione aziendale e alla comunicazione sociale su cui sperimentare linguaggi inediti.
La partecipazione alle 4 puntate è gratuita e sarà necessario registrarsi per poter collegarsi alle dirette streaming. Le iscrizioni già aperte la pagina web www.ultra-video.it. Una volta confermata l'iscrizione, sarà possibile visualizzare la diretta in streaming all'orario comunicato. Qualsiasi variazione sarà comunicata attraverso i canali del progetto.

(Comunicati a cura di Consorzio Factory Grisù)

Immagini scaricabili:

Ultravideo

Allegati scaricabili: