Comune di Ferrara

martedì, 19 gennaio 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Buoni spesa a sostegno delle famiglie e dei soggetti in difficoltà economica: nuovi criteri per la distribuzione

POLITICHE SOCIALI - Nota dell'Assessorato alle Politiche Sociali

Buoni spesa a sostegno delle famiglie e dei soggetti in difficoltà economica: nuovi criteri per la distribuzione

23-12-2020 / Giorno per giorno

BUONI SPESA, NUOVI CRITERI PER LA DISTRIBUZIONE. DOMANDA ON LINE E SUPPORTO ATTIVO DI ASP E TERZO SETTORE

Con una delibera di Giunta il Comune di Ferrara ha avviato le procedure per la distribuzione dei nuovi Buoni Spesa destinati ai cittadini in difficoltà economica a causa del Covid 19. In base all'ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020 che attribuiva ai Comuni risorse da destinare ad acquisto di generi alimentari e buoni spesa da assegnare a cittadini che a causa della diffusione del virus Covid-19, si trovino in estrema difficoltà nel soddisfacimento dei bisogni primari di alimentazione a Ferrara è stato assegnato un finanziamento pari a € 697.283,86 che la Giunta ha deciso di distribuire seguendo tre canali:

- l'assegnazione alle famiglie richiedenti di somme di denaro, previa presentazione di domanda on line a cura del richiedente, nella forma di buoni spesa da utilizzare per l'acquisto di generi alimentari e altri prodotti di prima necessità, nella rete dei negozi e punti vendita aderenti all'iniziativa;

- l' assegnazione da parte di ASP Ferrara, previa valutazione del Servizio Sociale Territoriale di Asp stessa, secondo i criteri e le modalità di presa in carico previsti dalle norme e regolamenti di assistenza sociale in vigore;

- attivando collaborazioni con Organizzazioni di Volontariato e altri Organismi del Terzo Settore e Istituzioni assistenziali nell'ambito del Programma operativo del Fondo di aiuti europei agli indigenti (possibilità prevista dalla ordinanza medesima).

In particolare: 400.000 euro saranno destinati alle famiglie che ne faranno richiesta direttamente attraverso la presentazione della domanda, 150.000 euro verranno assegnati alle famiglie attraverso ASP Ferrara, e 147.283,86 euro verranno distribuiti in collaborazione con Organizzazioni di Volontariato e altri Organismi del Terzo Settore e Istituzioni assistenziali attive sul territorio disponibili ad agire nella distribuzione e consegna di generi alimentari.

La ripartizione delle somme potrà essere rimodulata, con determinazione dirigenziale, qualora l'utilizzo dei 3 canali previsti dovesse risultare diverso dalle iniziali previsioni.

Per quanto riguarda l'accesso diretto delle famiglie ai buoni spesa la domanda dovrà essere presentata in via telematica attraverso una procedura semplificata e i buoni (quantificati nella misura di massimo 300 euro a famiglia) verranno riconosciuti ai cittadini ai quali l'emergenza sanitaria sta rendendo difficile garantire il sostentamento del proprio nucleo familiare.

Per ottenere l'assegnazione i nuclei famigliari dovranno risultare non assegnatari di altre forme di sostegno pubblico e i requisiti di accesso faranno riferimento alla residenza, al possesso di risorse finanziarie inferiori ad una certa soglia, nonché al peggioramento delle condizioni reddituali del nucleo familiare per effetto di variazioni/cessazioni dell'attività lavorativa a causa dell'emergenza sanitaria da Coronavirus.

I richiedenti non aventi residenza in alcun Comune della Repubblica con domicilio stabile a Ferrara, qualora in possesso degli altri requisiti, potranno rivolgersi agli sportelli dell'ASP e agli Enti del Terzo Settore e Istituzioni di assistenza della rete territoriale, disponibili ad intervenire nella gestione dei servizi di acquisto, gestione e distribuzione di generi alimentari.

I buoni saranno spendibili attraverso una rete individuata in convenzione con gli esercizi commerciali al dettaglio del settore merceologico alimentare, con priorità per gli esercizi con superficie di vendita non superiore a 250 metri quadrati.

Tutte le modalità di richiesta dei buoni spesa verranno a breve definite e diffuse con una specifica comunicazione.