Comune di Ferrara

lunedì, 01 marzo 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > L'Archivio storico comunale e l'Istituto di Studi sul Mediterraneo collaborano per una ricerca su Ferrara; proseguono le bonifiche ambientali nello Stabilimento Multisocietario e il monitoraggio della qualità dell'aria

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 26 gennaio 2021

L'Archivio storico comunale e l'Istituto di Studi sul Mediterraneo collaborano per una ricerca su Ferrara; proseguono le bonifiche ambientali nello Stabilimento Multisocietario e il monitoraggio della qualità dell'aria

26-01-2021 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì  26 gennaio 2021:

>> Assessorato Cultura, Musei, Monumenti Storici e Civiltà Ferrarese, Unesco - Assessore Marco Gulinelli:

Al via una collaborazione tra l'Archivio storico comunale e l'Istituto di Studi sul Mediterraneo per una ricerca sulla storia sociale di Ferrara
Si concentrerà sulla storia sociale e la demografia storica della popolazione ferrarese da fine '700 a oggi lo studio che vedrà collaborare i ricercatori dell'Istituto di Studi sul Mediterraneo (Ismed) del CNR  con quelli dell'Archivio storico comunale di Ferrara. La collaborazione, al centro di un accordo approvato oggi dalla Giunta municipale, avrà una durata di cinque anni, rinnovabile, e consentirà al Comune di Ferrara e al proprio Archivio storico di promuovere, senza oneri economici, la conoscenza del proprio patrimonio culturale, acquisendo, al termine del percorso, una ricerca originale, oltre a strumenti di divulgazione digitale.
L'accordo prevede, infatti, una collaborazione mirata ad approfondire la storia di Ferrara, con particolare attenzione all'intreccio tra popolazione, società e territorio, tramite uno studio dettagliato della demografia storica e della storia sociale della popolazione ferrarese dal 1796 ai giorni nostri, "concentrandosi sulla dimensione urbana e sul nesso fra dinamiche storiche e contesto geo- e topografico, tenendo presente il quadro generale e la comparazione euro-mediterranea".
La collaborazione permetterà inoltre all'Archivio Storico di ottenere il riordino e l'inventariazione dei fondi di comune interesse con l'Ismed-CNR; la digitalizzazione e l'eventuale informatizzazione di porzioni significative dei fondi stessi; la realizzazione di banche dati consultabili dall'utenza dell'Archivio e la loro eventuale messa a disposizione online; e la redazione di guide alla ricerca e ai fondi di comune interesse, anche in versione elettronica accessibile online.
La collaborazione con l'Archivio di Ferrara si inserisce nel quadro delle attività di ricerca dell'Ismed che hanno come finalità quella di "identificare e analizzare le dinamiche dei processi di crescita e sviluppo socio-economico dei paesi dell'area Mediterranea", con intenti non solo scientifici, ma anche  informativi e divulgativi.

 

>> Assessorato Rapporti Unife, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti Europei  - Assessore Alessandro Balboni:

Bonifiche ambientali: approvato con prescrizioni l''Aggiornamento delle analisi di rischio percorso indoor' per il sito Celanese
Sulla base delle determinazioni conclusive della Conferenza di Servizi indetta nelle scorse settimane, la Giunta comunale ha approvato il documento di 'Aggiornamento analisi di rischio percorso indoor', presentato dalla società Celanese Production Italy srl (ex Polymia srl) per il proprio sito all'interno dello Stabilimento Multisocietario di Ferrara. L'approvazione da parte della Giunta è accompagnata dalla richiesta di assolvimento di una prescrizione.
L'Analisi di Rischio e il Piano di Monitoraggio della falda superficiale per il sito della società Polymia srl erano stati approvati dalla Giunta comunale nel giugno 2016. La Polymia, ora Celanese Production Italy srl, ha poi effettuato dal 2016 al 2020 le previste campagne di monitoraggio con frequenza trimestrale, trasmettendo le relative relazioni tecniche al Servizio Qualità Ambientale Adattamento Climatico del Comune di Ferrara, in qualità di Amministrazione competente per il procedimento.
Nell'ottobre 2020 il Comune ha ricevuto dalla Società Celanese la documentazione relativa all'Aggiornamento dell'Analisi di Rischio e nel novembre scorso ha convocato la Conferenza di Servizi semplificata che si è espressa favorevolmente all'approvazione del documento, con l'indicazione di una prescrizione cui adempiere.
All'interno dello Stabilimento Petrolchimico Multisocietario di Ferrara la società Celanese occupa un'area di circa 2,5 ettari.

Prosegue il monitoraggio della qualità dell'aria con il laboratorio mobile affidato in comodato ad Arpae
Sarà valida fino alla fine del 2022 la nuova convenzione con cui il Comune di Ferrara conferma, come già negli anni passati, l'affidamento in comodato d'uso gratuito all'Arpae/Apac (Area Prevenzione Ambientale Centro) sede di Ferrara del laboratorio mobile di proprietà comunale per il monitoraggio della qualità dell'aria.
La rete mobile, di cui fanno parte i laboratori mobili per il monitoraggio della qualità dell'aria, tra cui quello di proprietà del Comune di Ferrara, costituisce parte integrante della rete di monitoraggio regionale, gestita da Arpae Emilia Romagna per assicurare l'attività a supporto del programma di valutazione della qualità dell'aria.
Da diversi anni Arpae collabora con il Comune di Ferrara per le attività di monitoraggio ambientale, a supporto dell'attività istituzionale svolta dall'Amministrazione in questo ambito e la convenzione per l'affidamento in comodato del laboratorio é stata rinnovata di anno in anno dai due partner.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818