Comune di Ferrara

venerdì, 22 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Emergenza Covid: dal Comune nuovi contributi per le società sportive del territorio; anche l’Amministrazione partecipa al bando ‘Bike to work’ per i propri dipendenti che usano la bici

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 9 febbraio 2021

Emergenza Covid: dal Comune nuovi contributi per le società sportive del territorio; anche l’Amministrazione partecipa al bando ‘Bike to work’ per i propri dipendenti che usano la bici

09-02-2021 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 9 febbraio 2021:

 

>> Assessorato Sport, Lavori Pubblici, Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana - Assessore Andrea Maggi:

In arrivo dal Comune nuovi contributi per le società sportive del territorio 
Dal Comune arriva un nuovo sostegno al mondo dello sport locale colpito dagli effetti dell'emergenza sanitaria. "Il mondo dello sport è fermo ormai da troppi mesi e la situazione si sta aggravando sempre più", ricorda l'assessore allo Sport Andrea Maggi. Con un contributo fino a 900 euro l'Amministrazione comunale intende perciò offrire il proprio supporto anche a ciascuna delle associazioni concessionarie delle numerose strutture sportive comunali, dislocate in città e nelle frazioni, tra campi da calcio, palestre, sale attrezzate, centri e circoli sportivi.
"Parliamo - precisa Maggi - di impianti sportivi senza rilevanza economica per la pratica dello sport di base di proprietà pubblica e concessi in gestione ad associazioni sportive che durante la sospensione forzata nei mesi di marzo, aprile, maggio, ottobre, novembre, dicembre 2020 e gennaio e febbraio 2021 non hanno potuto organizzare manifestazioni e attività motorio sportive per un periodo complessivo di almeno otto mesi, continuando a svolgere attività di manutenzione e custodia dei beni affidati, garantendo le fasi di  riapertura e la ripresa delle attività sportive in sicurezza, contribuendo in maniera diretta al mantenimento del valore patrimoniale degli impianti sportivi affidati in concessione, e garantendone altresì le condizioni igienico ambientali delle aree e dei locali. Dobbiamo tenere conto - prosegue Maggi - che durante il periodo di chiusura sono rimasti a carico dei concessionari degli impianti sportivi tutti costi indifferibili, ovvero: contratti per utenze, premi assicurativi, costi di fidejussioni, imposte di varia natura, Tari, e altro ancora, senza avere avuto alcun ricavo dall'organizzazione di attività sportive, oltre alla perdita delle piccole sponsorizzazioni. Tutto ciò ha portato a una situazione davvero critica sulla tenuta dell'intero sistema sportivo del territorio".
L'erogazione dei contributi sarà finanziata con la somma di 57.200 euro rimasta a disposizione del Comune di Ferrara dopo l'assegnazione di parte (38.500 euro) della quota di 95.700 euro, ricevuta nel luglio scorso dalla Regione, per la distribuzione di voucher alle famiglie per le iscrizioni di bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni (o fino a 26 anni se disabili) a corsi e attività organizzati da associazioni e società sportive. "Dopo l'assegnazione dei voucher alle 241 famiglie richiedenti - conferma Maggi - abbiamo infatti deciso di sfruttare la possibilità concessa dalla Regione di destinare le risorse residue al sostegno diretto di attività promosse da associazioni e società sportive dilettantistiche del territorio".

 

>> Assessorato Personale, Lavoro, Attività Produttive, Patrimonio, Fiere e Mercati - Assessore Angela Travagli:

'Bike to work': anche il Comune chiede di aderire per i propri dipendenti al progetto finanziato dalla Regione
Anche il Comune di Ferrara aderirà all'avviso pubblico del progetto 'Bike to work' per offrire ai propri dipendenti la possibilità di usufruire degli incentivi, finanziati dalla Regione, per gli spostamenti casa-lavoro in bicicletta. A confermarlo un orientamento approvato oggi dalla Giunta, che consentirà anche all'Amministrazione di partecipare al bando, lanciato dallo stesso Comune il 27 gennaio scorso, in accordo con la Regione, relativo all'iniziativa a sostegno della mobilità sostenibile e sicura.
In base al progetto, gli enti pubblici e le imprese private del territorio che, dopo aver fatto richiesta di adesione, saranno ammessi a partecipare, potranno chiedere incentivi da destinare ai propri dipendenti nella misura prevista di venti centesimi per ogni chilometro percorso con bicicletta tradizionale o a pedalata assistita sul tragitto casa-lavoro, fino a un massimo di 50 euro mensili per ogni lavoratore.
Per l'invio delle domande di adesione da parte di enti e aziende c'è tempo ancora
fino al 26 febbraio prossimo. L'invito è disponibile sul sito www.comune.fe.it con tutte le indicazioni e il modulo da compilare e inviare tramite pec (all'indirizzo servizioinfrastrutturemobilita@cert.comune.fe.it).
A disposizione un budget complessivo di 60mila euro, interamente finanziato dalla Regione Emilia Romagna. Per quantificare i chilometri percorsi in bicicletta, e quindi l'incentivo erogabile, ogni dipendente dovrà attivare sul proprio smartphone l'app gratuita Ferrara Play&Go, secondo le indicazioni che verranno fornite al momento dell'avvio del progetto per le aziende ammesse a partecipare (per ulteriori informazioni v. CronacaComune del 5 febbraio 2021).

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818