Comune di Ferrara

venerdì, 17 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 'Comuni ciclabili': a Ferrara il massimo del punteggio attribuito da Fiab per le politiche bike friendly

MOBILITA' - Vice sindaco Lodi: "un importante riconoscimento per le nostre scelte di promozione della bicicletta come mezzo sostenibile e sicuro"

'Comuni ciclabili': a Ferrara il massimo del punteggio attribuito da Fiab per le politiche bike friendly

11-02-2021 / Giorno per giorno

Ferrara si conferma, per il quarto anno consecutivo, 'Comune ciclabile' con il massimo del punteggio: 5 'bike smile' da appuntare sulla propria bandiera gialla. L'assegnazione del riconoscimento è giunta dalla Fiab - Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, nel corso di una cerimonia online che ha visto la consegna virtuale delle prime 51 bandiere gialle 2021 della ciclabilità italiana ad altrettanti Comuni della Penisola, premiati con punteggi variabili in base alle rispettive politiche bike friendly.

Nel motivare l'attribuzione del massimo punteggio a Ferrara, Fiab riconosce che in città "continua l'espansione della rete ciclabile, grazie ai nuovi strumenti introdotti con il Decreto Rilancio, con la realizzazione dei primi 4 km di corsie ciclabili e case avanzate". Fiab annovera poi tra i punti di forza ferraresi anche "l'espansione delle 'Zona 30'", grazie alle nuove aree istituite nei mesi scorsi in particolare nel comparto Krasnodar e nei comparti nord e sud di Villa Fulvia.
Dalla Federazione, infine, "un plauso alla campagna promozionale 'Ferrara riparte dalla bicicletta', in collaborazione con la Fiab locale, in occasione della Settimana Europea della Mobilità 2020".

"Ringraziamo Fiab per l'importante riconoscimento ricevuto - dichiara il vice sindaco e assessore alla Mobilità Nicola Lodi - che rappresenta per il nostro Comune un motivo di orgoglio, oltre che una conferma della validità delle nostre politiche di promozione dell'uso della bicicletta come mezzo sostenibile e sicuro, da privilegiare anche in tempi di emergenza sanitaria. Negli ultimi mesi abbiamo lavorato in particolare per rendere più sicure le nostre strade per chi le percorre sulle due ruote, sfruttando i nuovi strumenti offerti dal Decreto Rilancio, come le corsie ciclabili emergenziali e le case avanzate che abbiamo introdotto in diverse zone della città e che nei prossimi mesi vogliamo continuare a istituire in altri punti a maggiore intensità di traffico, oltre a ulteriori zone con limite di velocità a 30 km orari".

Le ciclabili emergenziali cui fa cenno anche la Fiab nel motivare il riconoscimento a Ferrara sono già in funzione in via Colombarola, via Marco Polo, via Foro Boario, via Porta Catena, viale Krasnodar, via Borgo Punta e via San Maurelio. In quest'ultima via, così come in viale Cavour, sono presenti anche le nuove 'case avanzate' che permettono alle biciclette di attendere il verde del semaforo in posizione avanzata e quindi più sicura e con maggiore visibilità rispetto alle auto.

"A conferma della nostra volontà di continuare a puntare sulla mobilità ciclabile - prosegue Lodi - abbiamo in programma per i prossimi mesi anche l'implementazione del servizio di bike sharing con 200 nuove bici elettriche e l'attivazione del progetto 'Bike to work' finanziato dalla Regione e per il quale al momento sono già pervenute 26 richieste di adesione da parte di aziende ed enti del territorio. Non meno importanti sono poi i progetti che attueremo o stiamo già attuando per la realizzazione del tratto urbano ferrarese della ciclovia Vento e delle piste ciclabili di via Copparo, via Arginone e Cona".

L'iniziativa Fiab-Comuni Ciclabili, alla sua quarta edizione, ha coinvolto finora oltre 140 Comuni italiani e ha ottenuto per il 2021 il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministero dell'Ambiente. Ai Comuni e ai loro territori è stato attribuito un punteggio da 1 a 5 rappresentato da altrettanti 'bike-smile' sulla bandiera e assegnato sulla base di diversi parametri. Per ottenere il riconoscimento di Comune Ciclabile occorre possedere almeno un requisito in tre delle quattro aree di valutazione: l'area 'mobilità urbana' (ciclabili urbane /infrastrutture e moderazione traffico e velocità), l'area 'governance' (politiche di mobilità urbana e servizi), e l'area 'comunicazione & promozione', mentre non è obbligatorio per la valutazione d'accesso il requisito nell'area 'cicloturismo'. Ulteriori parametri relativi al territorio o alle attività dell'Amministrazione, in relazione ai quattro ambiti di valutazione, contribuiscono alla definizione del punteggio che viene assegnato al Comune Ciclabile.
Ferrara anche nel 2021 ha visto confermato il massimo del punteggio già ottenuto nelle tre edizioni precedenti dell'iniziativa, mantenendo quindi 5 bike-smile sulla propria bandiera gialla.

 

Immagini scaricabili:

Attestato_Ferrara comune ciclabile 2021 COMUNICICLABILI 2021_Bandiera 5 smile PAGELLA_FERRARA comune ciclabile 2021

Allegati scaricabili: