Comune di Ferrara

giovedì, 15 aprile 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Per pubblicità e occupazione suolo pubblico nuove tariffe a gettito invariato; rinnovata la convenzione per la gestione della rete sismica comunale

GIUNTA COMUNALE 2 - Le principali delibere approvate nella seduta del 16 marzo 2021

Per pubblicità e occupazione suolo pubblico nuove tariffe a gettito invariato; rinnovata la convenzione per la gestione della rete sismica comunale

16-03-2021 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 16 marzo 2021:

 

>> Assessorato Bilancio e Contabilità, Partecipazioni, Commercio e Turismo - Assessore Matteo Fornasini:

Pubblicità e occupazione suolo pubblico, ass. Fornasini: "le nuove tariffe comunali mantengono invariato il gettito"
La Giunta comunale ha deliberato oggi le tariffe per i nuovi canoni, che come da normativa nazionale, sostituiscono l'imposta sulla pubblicità e il canone di occupazione suolo pubblico. "Le nuove tariffe comunali - precisa l'assessore comunale al Bilancio Matteo Fornasini - non aumentano in alcun modo il gettito e quindi le imprese non pagheranno nemmeno un euro in più. Anzi, ricordiamo che per quest'anno abbiamo già esentato l'occupazione suolo pubblico per quanto riguarda le distese dei locali pubblici, consentendo alle imprese un risparmio di svariate centinaia di euro".
Nel dettaglio, per quanto concerne i nuovi canoni, l'art. 1 della L. 160/2019, prevede, a decorrere dal 2021, l'obbligatorietà per Comuni, Province e Città metropolitane di istituire e disciplinare, sia il canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, denominato "canone unico",  sia il canone patrimoniale di concessione per l'occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati ("canone mercatale"). I due nuovi canoni sostituiscono il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche, l'imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle pubbliche affissioni, il canone di cui all'articolo 27, commi 7 e 8, del codice della strada, 5, limitatamente alle strade di pertinenza dei Comuni e delle Province, nonché per le occupazioni temporanee di cui al comma 842.
Le tariffe approvate oggi dalla Giunta, come si legge nella delibera "sono finalizzate ad assicurare  un gettito pari a quello conseguito dal Canone di Occupazione Suolo Pubblico (Cosap) e dall'Imposta sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni.

 

>> Assessorato Rapporti Unife, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti Europei  - Assessore Alessandro Balboni:

Rinnovata la convenzione con Università ed Hera per la gestione della rete sismica. Ass. Balboni: "uno strumento che mantiene alta l'attenzione per il nostro territorio, sismicamente a rischio"
Sarà rinnovata fino alla fine del 2021 la convenzione per l'assegnazione in comodato d'uso all'Università di Ferrara della rete di monitoraggio microsismico - ambientale del campo geotermico di Casaglia, di proprietà del Comune di Ferrara, con l'affidamento alla stessa Università dell'incarico per la gestione operativa della rete. "Si tratta - come precisato dall'assessore Alessandro Balboni durante la presentazione della delibera oggi in Giunta - di uno strumento di studio e di lavoro che mantiene alta l'attenzione per il nostro territorio, sismicamente a rischio".
Nel corso del 2020, tra l'altro, Hera in qualità di partner del progetto 'Clara', al quale il Comune di Ferrara ha aderito come Ente sperimentatore, ha realizzato sette nuove postazioni per l'ammodernamento della rete esistente. Sono state in particolare realizzate sei nuove postazioni di rilevamento sismico, nelle vicinanze delle attuali oramai obsolete, e una nuova ulteriore postazione in città, nei pressi della Certosa. A queste si unisce poi il Centro Raccolta ed elaborazione dati situato nella sede del Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell'Università di Ferrara.
La convenzione prevede anche una compartecipazione ai costi di gestione da parte del Comune per una somma annua di 4.167 euro più Iva. Mentre di 25mila euro è la quota annua di compartecipazione a carico di Hera che, essendo gestore unico del servizio energetico e del servizio di teleriscaldamento, continua a essere interessata al monitoraggio sismico come strumento di controllo dell'attività mineraria geotermica condotta in condizioni di sicurezza e di sostenibilità ambientale.
Da parte dell'Università di Ferrara permane, invece, l'interessamento al monitoraggio sismico per scopi di ricerca e didattica, e la disponibilità a effettuare l'analisi e l'elaborazione dei dati necessarie al monitoraggio sismico del territorio, oltre che a garantire la funzionalità e l'efficienza della raccolta dei dati tramite la manutenzione ordinaria degli apparati e del sistema di acquisizione, trasmissione ed elaborazione.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818