Comune di Ferrara

martedì, 19 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Reagisce alla richiesta di esibire i documenti, si denuda e ferisce un'Agente: arrestato

POLIZIA LOCALE - Intervento del Nucleo Antidegrado in via del Lavoro

Reagisce alla richiesta di esibire i documenti, si denuda e ferisce un'Agente: arrestato

04-05-2021 / Giorno per giorno

Debutto del Nucleo Antidegrado della Polizia Locale Terre Estensi, fortemente voluto dal Vicesindaco e Assessore alla sicurezza Nicola Lodi. Ieri, lunedì 3 maggio, si sono svolti controlli in zona della Stazione ferroviaria, con personale in abiti civili, volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti e i principali fenomeni di degrado e inciviltà nell'area.

Nel pomeriggio, durante un controllo di un giovane su una bicicletta in via del Lavoro, si è registrato un episodio di intolleranza e provocazione nei confronti degli operatori di polizia locale.
Alla richiesta da parte del personale di fornire la propria identità, l'uomo - un cittadino di origini nigeriane di 28 anni, senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale - non solo ha opposto un netto rifiuto, ma dopo aver depositato il contenuto delle proprie tasche sul cofano dell'auto di servizio, si è denudato scoprendo le parti intime davanti agli operatori e ai passanti.
Vani gli appelli a ricomporsi, che sono poi sfociati nel lancio a terra della mascherina e in atti di autolesionismo da parte del fermato. L'uomo ha estratto infatti da una borsa una cintura di pelle che ha cercato di avvolgersi al collo per soffocarsi.

Nel tentativo da parte degli agenti di togliere la cintura dal collo e rivestirlo, ne è nata una colluttazione che ha causato il ferimento di una operatrice della sicurezza, poi ricorsa a cure sanitarie per le lesioni riportate, giudicate guaribili in otto giorni.

L'uomo è stato accompagnato nei locali del Reparto Centro in stato di arresto, convalidato dal Magistrato prontamente informato. Al soggetto, oltre alla resistenza a pubblico ufficiale, sono state contestate anche violazioni per atti osceni in luogo pubblico e mancato rispetto delle norme anti Covid-19.