Comune di Ferrara

domenica, 17 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nella sede comunale di Porotto un presidio di Protezione Civile gestito dall'associazione Estense Dog. Fabbri: "Portiamo le frazioni al centro della città con l'ascolto e azioni mirate"

PATRIMONIO E FRAZIONI - Presentato in via Ladino 24 da sindaco Fabbri, vicesindaco Lodi, ass. Travagli e responsabili associazione

Nella sede comunale di Porotto un presidio di Protezione Civile gestito dall'associazione Estense Dog. Fabbri: "Portiamo le frazioni al centro della città con l'ascolto e azioni mirate"

08-07-2021 / Giorno per giorno

A Porotto, nei locali di proprietà del Comune e sede della ex Circoscrizione, presto verrà attivato un presidio di Protezione Civile a servizio degli abitanti dell'intera zona Nord Ovest della città, che comprende comunità demograficamente significative come Porotto, l'attigua Cassana e il quartiere di Mizzana e Arginone, ma anche centri più piccoli e lontani dalla città e dai suoi servizi essenziali, come Fondo Reno, Borgo Scoline, Casaglia, Ravalle, Porporana. A gestirlo sarà l'associazione Estense Dog odv, alla quale il Comune di Ferrara ha concesso gratuitamente in uso, come sede amministrativa, per sei anni, i locali al secondo piano dell'immobile di via Ladino, 24. Lo stesso edificio ospita al piano terra lo sportello della Delegazione Ovest del Comune, oltre a una sezione dell'Avis comunale e a un Patronato.

Questa mattina, giovedì 8 luglio 2021, nella sede comunale di Porotto, in via Ladino 24, si è svolta una conferenza stampa per l'illustrare l'apertura del presidio alla presenza del sindaco di Ferrara Alan Fabbri, del vice sindaco Nicola Lodi, dell'assessore alle Attività Produttive e Patrimonio del Comune di Ferrara Angela Travagli, Cinzia Graps (responsabile dell'URP) e del presidente dell'associazione Estense Dog Daniele Villani, oltre ai rappresentanti dell'Avis comunale.

"Lo spirito alla base della collaborazione con Estense Dog, fortemente voluta dall'Amministrazione comunale - ha spiegato in apertura di incontro l'assessore al Patrimonio, Angela Travagli - si inserisce perfettamente nello spirito del Progetto di Mandato denominato Con le Frazioni, che vede un coinvolgimento significativo di tutti gli Assessorati, ed in particolar modo di quello alle Frazioni, delega data al Vice Sindaco Nicola Lodi, che proprio in queste settimane sta partendo in modo sperimentale. Con il Progetto Con le Frazioni, gli abitanti delle comunità locali più distanti dal centro città conosceranno un nuovo protagonismo, che consentirà loro di partecipare in modo attivo e propositivo alle scelte dell'Amministrazione, attraverso percorsi di coinvolgimento che consentiranno loro di manifestare i propri bisogni, individuare le priorità di intervento, porre l'attenzione su esigenze tacitate da tempo. Con il Progetto Con le Frazioni, le località più decentrate come Porotto ritroveranno una loro centralità, con l'obiettivo di migliorare la qualità di vita in questi piccoli centri abitati, dove l'Amministrazione sarà costantemente presente per capire e fare insieme agli abitanti per un rinnovato protagonismo delle Frazioni".

"Partiamo dalle vecchie Circoscrizioni che sono state cancellate per fare in modo che diventino il nuovo fulcro per le frazioni - ha sottolineato il vicesindaco Lodi - ed è con l'ascolto dei cittadini che è possibile elaborare interventi utili ed efficaci. Porotto come altre frazioni ha certamente bisogno di tanti interventi che insieme ai cittadini individueremo e ne programmeremo la realizzazione".

"Ringrazio tutti i volontari che sono impegnati in questo progetto e auspico che il loro numero cresca sempre di più - ha affermato il sindaco Fabbri -. E' questo un ottimo esempio di collaborazione tra pubblico e associazionismo che sosterremo con cura. Stiamo cercando di riportare le Frazioni al centro della città con un progetto ambizioso di ascolto che guarda avanti e per il quale stiamo investendo importanti risorse per interventi di riqualificazione importanti. Dare nuova vita alle sedi pubbliche nelle frazioni grazie alle associazioni di volontariato significa anche contrastare problematiche e criticità del territorio".   

L'Estense Dog odv, che occuperà con le proprie attività il primo piano della sede comunale di Porotto, è un'associazione senza scopo di lucro, nata nel 2009 con finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, che si occupa in particolare di attività di addestramento cinofilo per la ricerca di persone disperse in superficie e travolte da macerie. La specializzazione dell'associazione prevede un addestramento basato sul binomio cane/conduttore, senza coercizione e con la creazione di "unità" pronte a operare in Protezione Civile, congiuntamente con enti e istituzioni come Vigili del Fuoco, Comune, Regione e associazioni di Pubblica Assistenza.

Estense Dog aderisce al Coordinamento di Volontariato di Protezione Civile di Ferrara, è iscritta all'elenco Regionale Sezione Provinciale di Protezione Civile di Ferrara e all'albo Regionale del volontariato.

L'Associazione collabora con il Coordinamento di Volontariato di Protezione Civile di Ferrara nelle attività di normale amministrazione e di emergenza. Nel periodo dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 ha collaborato anche con il Coordinamento Croce Rossa Italiana, partecipando attivamente alla consegna della spesa alle persone in difficoltà, dei buoni spesa, alla distribuzione delle mascherine alla popolazione, al piano di vaccinazioni all'ospedale di Cona e alla diffusione delle informazioni alla cittadinanza.

Da alcuni anni inoltre l'Associazione promuove il progetto "Il tuo migliore amico", con il patrocinio del Comune di Ferrara, svolgendo "Attività assistita con gli animali" nelle scuole e nelle strutture RSA per anziani.

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: