Comune di Ferrara

martedì, 07 dicembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A "Interno Verde" la presentazione di tre progetti 'green' sviluppati dall'Ateneo per favorire la sostenibilità ambientale

CULTURA E TURISMO - L'iniziativa in programma sabato 11 e domenica 12 settembre (10 - 13) a Palazzina Marfisa

A "Interno Verde" la presentazione di tre progetti 'green' sviluppati dall'Ateneo per favorire la sostenibilità ambientale

01-09-2021 / Giorno per giorno

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Microalghe per depurare l'acqua, pannelli solari intelligenti e nuovi fertilizzanti naturali. In occasione di Interno Verde, l'Università di Ferrara, unitamente al suo Tecnopolo, presenta alcuni dei progetti green sviluppati dall'Ateneo. Strumentazioni e prodotti innovativi per ridurre lo spreco di risorse, contrastare l'inquinamento e il cambiamento climatico. I ricercatori dell'Università ferrarese parteciperanno alla manifestazione dedicata ai giardini più suggestivi e curiosi della città, mostrando e raccontando al pubblico del festival in cosa consistono e a cosa servono alcuni prototipi e materiali a cui stanno lavorando.

Le presentazioni si terranno sabato 11 e domenica 12 settembre, dalle 10 alle 13, sotto la splendida Loggia degli Aranci, nel parco della Palazzina Marfisa, in corso Giovecca 170. Un'occasione da non perdere per tutte le persone interessate a conoscere più da vicino le ricerche condotte dall'Ateneo per favorire la sostenibilità ambientale.

Tre saranno i progetti illustrati: la coltivazione in fotobioreattori di microalghe che si possono utilizzare in diversi settori, dalla nutraceutica alla cosmetica, dalla fitodepurazione ai biofertilizzanti; una stazione a gazebo di ricarica per veicoli elettrici che, grazie a una tecnologia all'avanguardia, riesce a seguire il corso del sole anche quando il cielo è coperto; un metodo brevettato dall'Ateneo per impiegare in agricoltura dei geomateriali ricchi di zeoliti, come i tufi vulcanici, che migliorano la salute e la produttività dei terreni.

L'iniziativa si colloca nel contesto della più ampia collaborazione avviata già a partire dal 2016 tra Interno Verde e l'Università cittadina. L'istituzione ha sempre integrato tra i giardini eccezionalmente aperti in occasione del festival quelli delle sue sedi più prestigiose e architettonicamente rilevanti, come il Chiostro di Santa Maria delle Grazie e l'ampia area verde che abbraccia in corso Ercole I d'Este Palazzo Trotti Mosti.

Quest'anno in occasione della sesta edizione del festival, che comprende una selezione di giardini situati all'interno del centro storico e un itinerario per scoprire le ville e le delizie che punteggiano la campagna appena oltre le mura, è confermata l'apertura straordinaria dell'Orto Botanico, che festeggia i 250 anni dalla sua fondazione. Si segnala inoltre tra le attività inserite nel programma la mostra allestita nelle vicine sale di Palazzo Turchi di Bagno, intitolata "La Divina Botanica", dedicata alle piante, agli alberi e alle essenze citati da Dante nella sua opera più celebre, curata in sinergia dai botanici e dagli italianisti dell'ateneo.

Per iscriversi a Interno Verde e scoprire il ricco calendario di incontri, laboratori, spettacoli ed escursioni organizzato per il weekend: www.internoverde.it.

Interno Verde è patrocinato dal Ministero della Cultura, dal Comune di Ferrara e dall'Università degli Studi di Ferrara, dall'Associazione Italiana Architettura del Paesaggio, dall'Associazione Nazionale Pubblici Giardini, dall'Ordine Dottori Agronomi e Forestali di Ferrara.

Immagini scaricabili: