Comune di Ferrara

giovedì, 23 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A Ferrara una giornata in ricordo di Fanino Fanini 'martire di fede e libertà' a cura dell'Associazione Evangelica Cerbi

CULTURA - FOTO DELLA CERIMONIA di inaugurazione della targa commemorativa in piazza Trento Trieste con l'assessore Gulinelli venerdì 17 settembre 2021

A Ferrara una giornata in ricordo di Fanino Fanini 'martire di fede e libertà' a cura dell'Associazione Evangelica Cerbi

14-09-2021 / Giorno per giorno

AGGIORNAMENTO FOTOGRAFICO del 20 settembre 2021: in allegato a fondo pagina immagini scaricabili della cerimonia di scoprimento della targa dedicata a Fanino Fanini che si è svolta il 17 settembre 2021 in piazza Trento Trieste a Ferrara, alla presenza dell'assessore alla Cultura del Comune di Ferrara Marco Gulinelli, assieme ai rappresentanti dell'Associazione Evangelica Cerbi di Ferrara.

------------

Una giornata dedicata alla figura di Fanino Fanini, 'martire di fede e libertà', con un convegno alla biblioteca Ariostea e l'apposizione di una targa in piazza Trento Trieste a Ferrara. A proporla, per il prossimo venerdì 17 settembre, è l'Associazione Evangelica Cerbi di Ferrara, in collaborazione con la Chiesa Evangelica Riformata Battista di Ferrara. Il programma degli eventi è stato presentato oggi in conferenza stampa, in Municipio, dal presidente dell'associazione Alfonso Sciasci assieme a Lidia Goldoni, rappresentante della stessa associazione evangelica.

"Ringrazio - ha dichiarato Sciasci - la Commissione Toponomastica del Comune di Ferrara, l'Amministrazione comunale e in particolare l'assessore alla Cultura Marco Gulinelli, oltre alla Prefettura e alla Soprintendenza, per aver concesso tutte le necessarie autorizzazioni per l'apposizione della targa, a coronamento di un progetto di lunga gestazione che nasce dal nostro desiderio di diffondere la conoscenza di questo importante uomo della Riforma. Fanino Fanini è infatti un 'martire di fede e libertà', come scritto anche nella targa che inaugureremo venerdì alle 15  sulla parete del Palazzo della Ragione in piazza Trento Trieste, condannato a morte come eretico, nel 1550, a soli 30 anni, proprio a Ferrara, nonostante gli interventi in suo favore di Renata di Francia e di Olimpia Morata".

Come ricordato ancora da Sciasci, Fanini è nato a Faenza nel 1520 e, venuto a conoscenza delle istanze della Riforma in arrivo dall'Europa, ne è diventato un divulgatore nelle campagne tra Ravenna, Ferrara e Modena. "Era un uomo devoto e appassionato, che ha fatto della sua vita un progetto per la libertà di parola e di espressione. Per questo ci è sembrato opportuno ricordarne la figura, a cinquecento anni dalla nascita, anche con un convegno, sempre il prossimo venerdì 17 settembre, alle 10 alla biblioteca Ariostea, con tre importanti studiosi e docenti come Antonella Cagnolati, Pietro Bolognesi e Leonardo De Chirico".

 

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

L'Associazione Evangelica CERBI di Ferrara, in collaborazione con la Chiesa Evangelica Riformata Battista di Ferrara presenta due eventi legati a Fanino Fanini, Martire di Fede e Libertà, in programma venerdì 17 settembre 2021 a Ferrara.

- Alle 10 nella Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea convegno in ricordo di Fanino Fanini, con relatori: Antonella Cagnolati, Pietro Bolognesi e Leonardo De Chirico.

- Alle 15 inaugurazione della targa dedicata a Fanino Fanini sulla parete del Palazzo della Ragione in piazza Trento Trieste a Ferrara
Programma:
Ore 15,oo - Presentazione del progetto e di Fanino Fanini
Ore 15.15 - Saluto delle autorità e svelamento della targa
Ore 15.30 - Musiche di J.S. Bach e F. Mendelssohn a cura di El Kabod Quartet
Ore 15.45 - Contributo dei sostenitori del progetto
Ore 16.oo - Conclusione e saluti  

 

Ferrara è la città in cui la breve e travagliata esistenza di Fanino Fanini incontra il martirio. Ferrara è il luogo in cui Fanini, a causa della sua fede evangelica, viene imprigionato, ucciso e arso, stritolato da un ostile meccanismo di potere politico-religioso.
Anche a Ferrara, come in molte altre città del Cinquecento, è stato fatto pagare un prezzo altissimo alle coscienze libere, o comunque a coloro che, come Fanini, chiedevano la libertà di professare la fede secondo coscienza.
Fanino Fanini credeva nel Vangelo per la sola grazia di Dio, con una fede personale al di sopra e al di fuori della mediazione della chiesa cattolica romana. Per questo pagò con la vita, come molti altri.
Eliminare gli uomini però non significa far tacere le idee, né reprimere la fede. Dopo cinquecento anni, a Ferrara la testimonianza evangelica è ancora presente e prosegue ancora oggi. Ai nostri giorni, come eredi spirituali di Fanini, gli evangelici ferraresi sono una testimonianza vivente che la fede è sì vulnerabile, ma altrettanto indistruttibile, perché "la Parola di Dio non è incatenata".
Già nel 2001, in occasione del 450° anniversario della morte di Fanino Fanini, per iniziativa evangelica è stata intitolata una strada a Porotto in suo onore. Oggi, in continuità con quel momento, apporre una targa al martire evangelico in centro della città significa di nuovo ricordare ai cittadini e agli avventori che le parole "conoscerete la verità e la verità vi farà liberi" possono ancora conferire, a chi le prende sul serio, un'invincibile forza d'animo e d'integrità personale.
Celebrare Fanini ha infine anche un significato culturale di alto profilo. La libertà religiosa e di coscienza, che gli fu negata, è oggi un patrimonio irrinunciabile da salvaguardare e da valorizzare per tutti, credenti e non credenti.

 

Immagini scaricabili:

fanino-locandina2021 Sciasci_Goldoni_14set2021 Targa Fanino Fanini inaugurata 17 settembre 2021 17 settembre 2021 Inaugurazione lapide F.Fanini_Gulinelli 17set2021_Foto cerimonia Fanino Fanini_Gulinelli