Comune di Ferrara

sabato, 20 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Fondi regionali in arrivo per il progetto "Welfare Comune" a sostegno della presenza paritaria delle donne nella vita economica e lavorativa

PARI OPPORTUNITA' - Ass. Kusiak: "è la conferma dell'ottimo lavoro svolto dalla rete costituita dal Comune di Ferrara con il Cedis e gli attori sociali del territorio"

Fondi regionali in arrivo per il progetto "Welfare Comune" a sostegno della presenza paritaria delle donne nella vita economica e lavorativa

21-09-2021 / Giorno per giorno

Punta a promuovere esperienze di scambio e mutuo aiuto per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro il progetto "Welfare Comune" per il quale il Comune di Ferrara e il Cedis - Centro di Solidarietà della Compagnia delle Opere di Ferrara aps hanno ottenuto un contributo regionale di 21mila euro. Il progetto, del costo complessivo di 30mila euro, era stato infatti candidato al bando regionale 2021 per il finanziamento di progetti volti a sostenere la presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio.

"L'assegnazione del contributo regionale - dichiara l'assessore comunale alle Pari opportunità Dorota Kusiak - è la conferma dell'ottimo  lavoro svolto dalla rete costituita dall'Amministrazione comunale con gli attori sociali del territorio, quotidianamente impegnati nel sostegno all'organizzazione dei tempi di vita e alla partecipazione delle donne alla vita economica. Siamo particolarmente orgogliosi della collaborazione con il Cedis che già con il Bando regionale precedente aveva avviato  un progetto di prossimità sempre sul tema del sostegno della presenza paritaria delle donne nella vita economica del territorio , favorendo l'accesso al lavoro, i percorsi di carriera e la promozione di progetti finalizzati al work life balance e al miglioramento della qualità della vita delle persone. " 

Nel dettaglio, il progetto "Welfare Comune" mira a valorizzare una rete comunitaria in cui  istituzioni, Centro per le famiglie, adulti, famiglie, nonni e piccole realtà del Terzo settore si aiutino solidalmente. L'intento è quello di creare uno spazio innovativo, in dialogo con le realtà educative istituzionali, capace di generare, a partire da quelle esistenti e sperimentate attraverso il Progetto "La Casa della Famiglia", relazioni e dinamiche di mutuo aiuto che rispondano in maniera adeguata alle esigenze che si manifestano nel vivere quotidiano. Più spazi di relazioni in cui si possano affrontare le sfide quotidiane e semplici, ma che molte volte, soprattutto per le mamme e le donne diventano situazioni di emergenza: malattie dei figli; maternità; tematiche lavorative, difficoltà economiche e altre ancora. Un luogo quindi, in dialogo tra l'ente pubblico e il territorio che valorizzi le risorse di tempo, educative, di prossimità, che sono certamente notevoli, per costruire insieme risposte partecipate.

"Siamo contenti che il progetto Welfare in Comune sia stato valutato positivamente e premiato dalla Regione Emilia Romagna - afferma il responsabile del Cedis Ferrara Riccardo Benetti. - Ringrazio il Comune di Ferrara e le associazioni che si accompagneranno al Cedis nello svolgimento del progetto. Siamo contenti che venga premiato l'intervento sui temi del bando 'Assieme' come segno della creatività che viene dai corpi intermedi del privato sociale sostenuti dall'istituzione del territorio. Questa alleanza è una strada privilegiata per la ripartenza nella situazione di emergenza che stiamo affrontando e che valorizza la comunità come soggetto capace di costruzione di azioni che mettono al centro il bene di tutti".

Per la realizzazione del progetto il Comune ha destinato al Cedis un contributo di 4mila euro approvato oggi dalla Giunta municipale.