Comune di Ferrara

martedì, 07 dicembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Air Break, al via una raccolta di dati su turismo e pendolarismo

AMBIENTE - L'ass. Balboni: l'analisi degli spostamenti di cittadini e visitatori consentiranno di elaborare strategie funzionali ai bisogni

Air Break, al via una raccolta di dati su turismo e pendolarismo

29-09-2021 / Giorno per giorno

Una raccolta di dati su turismo e pendolarismo a Ferrara realizzato grazie alla telefonia mobile: è questa l'iniziativa inserita nel progetto Air Break, che è stata illustrata alla stampa mercoledì 29 settembre 2021 in Municipio. L'obiettivo di questa analisi è quello di avere informazioni utili per programmare soluzioni integrate e sostenibili di pianificazione urbana basate sulle necessità di spostamenti e pendolarismo di chi abita in città o la frequenta per motivi diversi, legati a studio, lavoro, interessi culturali o personali.
All'incontro con la stampa sono intervenuti l'assessore all'Ambiente del Comune di Ferrara Alessandro Balboni, l'amministratore unico di Sipro Stefano di Brindisi e la coordinatrice di Sipro Chiara Franceschini insieme con Andrea Zaramella di Vodafone, che ha illustrato il metodo utilizzato per la raccolta dati.

I dati presentati si riferiscono a rilevamenti fatti nell'arco di una settimana quest'estate (30 giugno-7 luglio 2021) e verranno arricchiti e confrontati con rilevamenti fatti in questo mese (5-12 settembre 2021) e in programma nei prossimi due mesi (10-17 ottobre e 1-8 novembre 2021). L'analisi analizza spostamenti nella città suddivisa in 17 zone nel corso di 6 diverse fasce orarie giornaliere. I temi sui quali fare luce corrispondono a tre macro-aree di analisi, che riguardano presenze, mobilità, vacanze.

"Questo lavoro è un ulteriore tassello che si inserisce nel progetto di Air Break - ha spiegato l'ass. Alessandro Balboni - che sta ora entrando nel vivo dell'operatività con tante iniziative diverse che andiamo via via presentando. Ferrara è una città con un'importante mole di lavoratori e studenti che ogni giorno si recano nelle città vicine o arrivano qui innescando spostamenti che riguardano migliaia di persone. L'obiettivo del progetto Air Break è quello di mettere in atto soluzioni concrete a favore della qualità ambientale, ma comprende anche una parte importante di studio e analisi dei dati. I risultati della raccolta di dati su turismo e pendolarismo a Ferrara ci consentiranno, infatti, di elaborare strategie funzionali ai bisogni nel segno della sostenibilità".

LA SCHEDA a cura degli organizzatori  - Uno studio per verificare i movimenti di pendolari e turisti in città. È Air Break, realizzato da Comune e Sipro, insieme a Vodafone, con l'obiettivo di rilevare gli spostamenti in ingresso e i tracciati più sfruttati a Ferrara in corrispondenza di momenti significativi. La prima rilevazione è stata fatta a luglio, in una cosiddetta fase di transizione, a ferie non a regime e all'arrivo dei primi turisti. Le successive riguarderanno la ripresa della scuola, degli eventi, l'avvicinarsi delle festività. L'obiettivo è creare politiche di mobilità che vadano sia nella direzione della sostenibilità ambientale, con specifico riferimento alla qualità dell'aria, sia al miglioramento dei servizi. A fuoco saranno infatti messi percorsi, fasce orarie, periodi dell'anno.

"Il progetto Air Break  non prevede soltanto interventi diretti, come la realizzazione di piste ciclabili e smart hun o attività di forestazione urbana - entra nel dettaglio l'assessore all'Ambiente Alessandro Balboni - ma ci consentirà di raccogliere un'importante mole di dati per studiare la modalità di spostamento dei ferraresi, con particolare riferimento al pendolarismo. Le informazioni raccolte nel corso di Air Break sono una fotografia della città e dei suoi abitanti, ma anche degli spostamenti da e verso Ferrara, legati al lavoro, così come al turismo. L'utilizzo di questi dati sarà importantissimo per tutti i servizi dell'Amministrazione, non solo Ambiente e Mobilità, ma anche turismo, cultura, eventi e urbanistica".

"Parliamo di un progetto avanzato - chiarisce la coordinatrice Sipro, Chiara Franceschini - che apre mondi sul modo di vivere Ferrara. Consente di cambiare la metrica con cui misurare la soddisfazione di chi per lavoro o piacere approda a Ferrara". Un concetto su cui insiste Stefano di Brindisi, Amministratore Unico Sipro, secondo cui "per costruire progetti lungimiranti, che parlino di sviluppo, è fondamentale usare tutti gli strumenti a disposizione".

Nel dettaglio entra Vodafone, rimarcando da subito il rispetto della Privacy. "Vodafone Analytics, consente di raccogliere i dati generati dalla Rete 4G e 4.5G di Vodafone - dichiara Andrea Zaramella, responsabile per le soluzioni Vodafone Analytics in Vodafone Business Italia - e di ricavarne, dopo avere anonimizzato e aggregato irreversibilmente tali informazioni, analisi ed insights che consentono una comprensione profonda sulle presenze, i flussi di spostamento verso la città' con le principali aree di origine della mobilità verso Ferrara e le abitudini di mobilità all'interno della città stessa. I dati permettono così di restituire al territorio informazioni fondamentali per ampliare la conoscenza dei fenomeni e identificare le opportune soluzioni".

Immagini scaricabili:

Mobilità in città - Dati raccolti nell'ambito del progetto AirBreak - presentazione con l'ass. Alessandro Balboni - Ferrara, 29 settembre 2021