Comune di Ferrara

domenica, 17 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Con la presentazione del libro "Altri sguardi" di Olmo Losca la Biblioteca Popolare Giardino riprende la programmazione autunnale

BIBLIOTECA POPOLARE GIARDINO - Venerdì 15 ottobre alle 17,30 a Consorzio Factory Grisù (via Poledrelli 21)

Con la presentazione del libro "Altri sguardi" di Olmo Losca la Biblioteca Popolare Giardino riprende la programmazione autunnale

13-10-2021 / Giorno per giorno

La Biblioteca Popolare Giardino riprende la sua programmazione autunnale con la presentazione del libro di poesie "Altri sguardi" di Olmo Losca (Editore, La Vita Felice). L'incontro avrà luogo venerdì 15 ottobre 2021 alle 17.30 alla sala Convitto del Consorzio Factory Grisù (via Poledrelli 21). Dialogherà con l'autore Angelo Andreotti.

Olmo Losca, classe1969, è un poeta e scrittore libertario italiano autore di versi sociali e racconti-favole per adolescenti. E' autore, inoltre, di saggi e articoli sulla questione animale, sull'ecologismo e sulla critica sociale, con particolare attenzione all'anarchismo legato all'antispecismo. Cura dal 2017 un canale YouTube dove legge i suoi versi accompagnandosi con la musica e un sito internet di poesia e approfondimenti sociali dal titolo simbolico Frecce in versi.

Angelo Andreotti, nato nel 1960, vive a Ferrara dove dirige il servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara. Collabora con la Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari. Scrive narrativa, poesia, saggi su arti visive e letteratura.

LA SCHEDA - Dall'introduzione al libro a cura di Elisa Chitotti - "Esistono versi buoni per raccontare la vita, le passioni, gli accadimenti. Poesie "narrative" che orientano, blandiscono, consolano, si fanno balsamo suo nodi delle inquietudini del lettore. Le poesie di questa raccolta non appartengono a questa famiglia. Sono piuttosto istantanee, talvolta lampi o scie luminose che conducono in un luogo intimo e privato che Olmo Losca abita da molto tempo. Qui trova spazio il sentimento del passato, il suo intercedere lineare, l'intrinseca caducità del senso che attribuiamo al vivere e con esso, di contro, l'armonia delle cose, l'abbraccio e il riflesso che la natura consegna, attraverso la sua ciclicità, alla finitezza del tempo che ci è dato.
Le poesie di Olmo Losca sono una luce chiara, lunare, sui moti dell'anima, sulla fatica, sul tormento, sull'erosione che il tempo opera instancabilmente nella ricerca di un senso, di una via; un lavoro di cesello che lima il superfluo, definendo una forma primigeni, antica nella quale regna invece la calma, il silenzio, una solitudine tanto sofferta quanto desiderata.."

 

(Nella foto: l'autore)

Immagini scaricabili: