Comune di Ferrara

giovedì, 30 giugno 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Brazadlin", primo prodotto a marchio DeCo Ferrara, per valorizzare specialità, sagre, eventi

ATTIVITA' PRODUTTIVE, COMMERCIO E TURISMO - Travagli: strumento potente a supporto dei prodotti tipici. Fornasini: faro puntato sulle nostre eccellenze

"Brazadlin", primo prodotto a marchio DeCo Ferrara, per valorizzare specialità, sagre, eventi

05-11-2021 / Giorno per giorno

Il 'Brazadlin' è il primo prodotto a marchio Deco, denominazione comunale di origine di Ferrara. L'attestazione di tipicità - per i prodotti agro-alimentari e per le specialità enogastronomiche, ma anche per sagre, eventi e manifestazioni - è stata al centro della conferenza di presentazione pubblica, che si è tenuta venerdì 5 novembre 2021 nell'ambito del Ferrara Food Festival. In quest'occasione è stato presentato anche il "Brazadlin", particolare biscotto casereccio locale che riproduce in formato ridotto le caratteristiche della 'brazadela' (tipica ciambella) e primo prodotto a esibire il brand ferrarese.
Alla presentazione, all'interno della struttura del "Ferrara Food Festival" allestita in piazza Municipio, sono intervenuti gli assessori del Comune di Ferrara a Bilancio Commercio e Turismo Matteo Fornasini e ad Attività roduttive, Fiere e Mercati Angela Travagli, il presidente dell'associazione della Strada dei Vini e dei Sapori Massimiliano Urbinati, il commissario straordinario della Camera di Commercio di Ferrara Paolo Govoni, il titolare di Sgp eventi Stefano Pelliciradi, i componenti della Commissione DeCO Gloria Minarelli e Liborio Trotta e il responsabile di DeCO Industrie Scpa di Bagnacavallo (RA) Luca Cucciniello.

"Un evento che abbiamo fortemente voluto insieme all'associazione Strada dei vini e dei sapori della provincia di Ferrara, alla Camera di Commercio e alle associazioni di categoria che hanno reso possibile questa manifestazione importante per il territorio. - ha spiegato l'assessore al Turismo Matteo Fornasini - Siamo riusciti a fare rete e abbiamo voluto creare un grande evento di piazza, dopo un periodo difficile in cui potersi ritrovare con un faro importante puntato sui nostri straordinari prodotti enogastronomici. La regione Emilia Romagna è tra le più ricche di prodotti a denominazione Dop e Igp, con 44, tra i quali ben 18 prodotti hanno sede nella provincia di Ferrara. Dobbiamo valorizzare a 360° questo patrimonio e una manifestazione come il Ferrara Food Festival va proprio in questa direzione. Saranno tre giorni ricchi di iniziative e momento di richiamo turistico della nostra città. I dati sono molto incoraggianti, l'obbiettivo è dunque di promuovere i nostri prodotti gastronomici e sicuramente incentivare in questo modo il turismo sul territorio per ripartire con grande forza ed entusiasmo. Gli ingredienti ci sono tutti".  

"Io sono particolarmente felice di poter presentare finalmente alla città il progetto del marchio DeCO del Comune di Ferrara e sono contenta di farlo in questo contesto e in questa vetrina - ha sottolineato l'assessore alle attività produttive Angela Travagli - dove portiamo il primo prodotto a marchio DeCO, il biscotto tradizionale ferrarese che mangiavamo in casa e che facevano le nostre nonne. Dopo quasi due anni di lavoro. questo marchio è uno strumento potente che permette la valorizzazione dei prodotti agroalimentari tipici peculiari caratteristici di un territorio, che ne valorizza gli aspetti legati a commercio e turismo, ma che è anche storia identitaria e culturale. E, vista la nostra tradizione enogastronomica, sicuramente tantissimo altri prodotti del territorio potranno avere questa denominazione".

 "Dopo mesi di lavoro ci siamo arrivati ed oggi è un giorno importante, abbiamo raggiunto un ottimo risultato grazie alla capacità di fare squadra - ha ricordato Paolo Govoni, commissario straordinario della Camera di Commercio di Ferrara - in un periodo importantissimo per la ripartenza anche per le nostre aziende e il nostro futuro. Promuovere il nostro territorio e le nostre eccellente significa anche promuovere l'economia e il turismo. Abbiamo un territorio che esprime qualità di prodotti che viene messa a disposizione di un sistema economico per essere protagonista di un sistema avanzato di coesione sociale per la Ferrara del futuro".

"Deco è un termine che per me vuol dire anche decollo - ha commentato Massimiliano Urbinati, presidente dell'associazione Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara - cioè prendere il volo verso una dimensione di libertà che ha come destinazione la terra promessa, un aereo che trasporta i nostri sogni. Sono veramente molto contento per questo inizio, il Ferrara Food Festival rappresenta un mix di prodotti del territorio che poteranno a vivere tantissime emozioni in questa città meravigliosa come Ferrara con una forte identità e questo format si contraddistingue sicuramente per la sua capacità di aver fatto rete sul territorio. Da qui si riparte, dai brazadlin, un biscotto tradizionale del nostro territorio per proseguire con tanti altri e sicuramente con un forte coinvolgimento delle scuole e dei giovani che stanno imparando a conoscere la nostra storia e la nostra cultura enogastronomica".

 "Abbiamo scelto le piazze più rappresentative del fascinoso centro storico della città per far conoscere a tutti la bellezza di Ferrara, per un grande evento di marketing territoriale che porti visitatori, gourmet ed esperti di enogastronomia - ha fatto notare Stefano Pelliciardi, titolare di SGP Grandi Eventi - Grazie alle sinergie e alla squadra siamo riusciti a creare un fitto calendario di incontri, appuntamenti, showcooking e degustazioni per valorizzare la grande vetrina delle eccellenze enogastronomiche locali che rendono Ferrara una delle capitali della Food Valley emiliana. Spiccano nel programma i grandi nomi della cucina Italiana che prenderanno parte a degli incontri i questi 3 giorni tra cui di Igles Corelli, Gianfranco Vissani, Edoardo Raspelli, Simone Finetti, Gino Fabbri, Andrea Mainardi e Federico Fusca. Appuntamento molto atteso è sicuramente la disfida storica tra Gonzaga ed Estensi, ovvero tra il tortello di zucca mantovano e il cappellaccio ferrarese, con tante sfogline che realizzeranno il maxi cappellaccio oversize o la maxi sfoglia di oltre 10 metri".

 "Il marchio De.C.O rappresenta non solo un prodotto della nostra storia ma soprattutto la ricerca e lo studio che sta dietro a quel prodotto. - ha evidenziato il docente Liborio Trotta, menbro della commissione De.co e dell'Istituto Vergani Navarra - I ragazzi che hanno partecipato a questo progetto attraverso delle interviste anche ai loro nonni, stanno riscoprendo la storia e la provenienza della 'brazadela', un prodotto semplice che si realizza in casa con pochi e genuini ingredienti, tipici di questa terra. Il prodotto DeCO deve essere qualcosa da sempre presente sul territorio e dobbiamo insegnare ai ragazzi a utilizzare i prodotti che hanno in casa, attenendosi alla ricetta storica alla quale poter apportare quelle piccole variazioni che ci permette il disciplinare, ma rimanendo sempre fedeli alla tradizione. Con gli studenti approfittiamo di questo evento per intervistare e fare ricerca sui prossimi prodotti da inserire attraverso la conoscenza della storia del territorio". E l'agronoma Gloria Minarelli, che insieme a Trotta compone la Commissione per i riconoscimenti DeCO, ha ricordto che "il marchio può essere attribuito solo a fronte di un importante e rigoroso iter per chi rispetta il disciplinare, che è garanzia della promessa fatta ai consumatori e al mercato"

LA SCHEDA di DeCO, il marchio di Denominazione Comunale di Origine
I prodotti a Marchio DeCO nel Comune di Ferrara Ferrara - Il Comune di Ferrara ha inserito all'interno del proprio Dup (Documento Unico di Programmazione 2021 -2024) l'intenzione di "promuovere le filiere produttive locali e rafforzare l'immagine dei prodotti d'eccellenza del territorio" che costituiscono una risorsa di sicuro valore economico, culturale e turistico e uno strumento di promozione dell'immagine del Comune di Ferrara.
Tra le azioni messe in campo vi è innanzitutto la stretta collaborazione con l'associazione Strada dei Vini e dei Sapori della Prov. di Ferrara che persegue la promozione dei prodotti enogastronomici locali. Proprio in collaborazione con la Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara si è perseguito l'obiettivo di istituire a Ferrara un registro di prodotti DeCO - Denominazione Comunale di Origine.
Si è iniziato con le indagini conoscitive finalizzate a individuare l'esistenza sul territorio comunale di specifiche e caratteristiche produzioni agro-alimentari (comprese le rispettive lavorazioni e/o confezioni tradizionali), che, a motivo della loro rilevanza e peculiarità, siano meritevoli di evidenza pubblica.
Processo di riconoscimento del prodotto DeCO - Sulla ammissibilità della iscrizione nel registro della DeCO si pronuncia una Commissione, nominata dal Sindaco. La Commissione predispone una scheda identificativa "disciplinare di produzione" del prodotto necessaria all'iscrizione nel registro DeCO.La Giunta Comunale con propria deliberazione approva quanto predisposto dalla  commissione e ne dispone l'iscrizione nel registro DeCO.
Una volta iscritti nel registro DeCO, i prodotti tipici possono fregiarsi del logo "DeCO", completato dal relativo numero d'iscrizione.
Il primo prodotto a marchio DeCO a Ferrara - Il primo prodotto DeCO inserito nel registro del Comune di Ferrara è un prodotto da forno molto diffuso nel territorio comunale, particolarmente amato per la sua semplicità e dolcezza: il biscotto "Brazadlin".
Si è proceduti con il riconoscimento grazie ad un'attenta e accurata ricerca dell'origine e della storia di questo prodotto a cura dell'Istituto Orio Vergani di Ferrara, che grazie a uno story telling avvincente ne ha certificato la tipicità territoriale.
Il 3 Agosto 2021, con deliberazione della Giunta Comunale, è stato approvato il disciplinare di produzione e commercializzazione relativo al prodotto denominato: "Brazadlin - Biscotto Casareccio di Ferrara" e conseguente iscrizione nel registro DeCO.

--------------------------------------
Nel "Regolamento per la tutela e la valorizzazione delle attività agro-alimentari tradizionali locali - De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine)", approvato dal Consiglio Comunale l'8 febbraio 2021, si legge che "Il Comune riconosce tra i propri fini istituzionali anche l'assunzione di iniziative dirette a sostenere ogni forma d'intervento, economico e culturale, volto alla conservazione del patrimonio cittadino di tradizioni, cognizioni ed esperienze relative alle attività agro-alimentari riferite a quei prodotti, sagre, eventi e manifestazioni che, per la loro tipicità locale, sono motivo di particolare interesse pubblico e, come tali, meritevoli di tutela e valorizzazione.une intende pertanto curare la promozione e lo sviluppo del proprio territorio attraverso la valorizzazione delle produzioni tipiche artigianali, alimentari e di cultura agro-alimentare e enogastronomica, riconoscendo ad esse la capacità di creare importanti occasioni di marketing territoriale, con virtuose ricadute sull'intera comunità. Attraverso il sostegno e il riconoscimento di tali produzioni tipiche locali, il Comune supporta la professionalità delle imprese del territorio.
A tali fini, il Comune istituisce la "Denominazione Comunale di Origine (DeCO) per tali prodotti tipici e tradizionali del territorio quale strumento innovativo finalizzato a censire e a valorizzare quei prodotti legati alla storia, alle tradizioni e alla cultura del territorio".

Per info: email commercio@comune.fe.it, tel. 0532 419900.

Immagini scaricabili:

Il Brazadlin ferrarese a marchio Deco FerraraFoodFestival - presentazione marchio Deco e brazadlin - Paolo Govoni assMatteoFornasini la mascotteFFF assAngelaTravagli MassimilianoUrbinati StefanoPellicciardi (fotoFVec) FerraraFoodFestival - presentazione marchio Deco e brazadlin - GloriaMinarelli assAngelaTravagli assMatteoFornasini MassimilianoUrbinati (fotoFVec) FerraraFoodFestival - presentazione marchio Deco e brazadlin - GloriaMinarelli assAngelaTravagli assMatteoFornasini MassimilianoUrbinati PaoloGovoni (fotoFVec) FerraraFoodFestival - presentazione marchio Deco e brazadlin - GloriaMinarelli assAngelaTravagli LiborioTrotta studenti MassimilianoUrbinati assMatteoFornasini Paolo Govoni fotoFVec FerraraFoodFestival - presentazione marchio Deco e brazadlin - GloriaMinarelli assAngelaTravagli LiborioTrotta studenti MassimilianoUrbinati assMatteoFornasini Paolo Govoni (fotoFVec) Il prof Liborio Trotta e gli studenti dell'istituto Vergani con i brazadlin I brazadlin di alcuni panifici ferraresi - fotoAT

Allegati scaricabili: