Comune di Ferrara

lunedì, 15 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Inaugurata "Aula Green" alla scuola Carducci, studenti e studentesse insieme per il progetto 'Un ponte per la cultura della non violenza'

PARI OPPORTUNITA' - Nella mattinata di venerdì 26 novembre. Assessore Kusiak "La formazione è strumento privilegiato per promuovere il cambiamento culturale, per una società coesa e libera dagli stereotipi di genere". DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

Inaugurata "Aula Green" alla scuola Carducci, studenti e studentesse insieme per il progetto 'Un ponte per la cultura della non violenza'

26-11-2021 / Giorno per giorno

Aggiornamento - venerdì 26 novembre 2021

Nella mattinata odierna (venerdì 26 novembre 2021) nel cortile dell'istituto scolastico G.Carducci di via Canapa, l'assessore alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara Dorota Kusiak ha partecipato all'inaugurazione dell'Aula Green della città di Ferrara, con l'installazione di due panchine rosse nello spazio all'aperto della scuola. L'iniziativa nasce dal progetto "Un ponte per la cultura della non violenza" ideato dalle studentesse e studenti della 3°D del Liceo delle Scienze Umane dell'istituto G. Carducci realizzato e sostenuto dalla dirigente Lia Bazzanini e dai professori Silvia Balzani, Marika Mazzanti, Michele Ronconi unitamente con l'Istituto d'Istruzione Superiore "R. Brindisi" di Comacchio attraverso la dirigente Silvia Tognacci e il professor Alessandro Mariotti.

Per l'occasione le due panchine - donate da Legacoop Estense e dalla Cooperativa Castello di Ferrara che hanno fin da subito accolto favorevolmente di far parte del progetto  - sono state dipinte di rosso dalle stesse studentesse e studenti del Liceo G. Carducci e collocate simbolicamente nell'ambito delle iniziative organizzate per la 'Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne'.

ALLEGATA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

LA SCHEDA - Il progetto didattico-educativo "Un ponte per la cultura della non violenza" vuole mettere al centro i diritti umani, i valori della solidarietà, del rispetto della persona e della cultura della non violenza. E contemporaneamente - cosa non meno importante - lanciare un messaggio di rispetto dell'ambiente. Le panchine infatti saranno utilizzate, clima permettendo, per svolgere lezioni curriculari all'aperto. Un progetto di grande valore sociale e ambientale perché espressione di un connubio d'intenti e valori incentrati sulle politiche sociali e quelle ambientali.

"La formazione è lo strumento privilegiato per promuovere il cambiamento culturale  - sostiene Dorota Kusiak assessore alle  Pari Opportunità, Pubblica  Istruzione, Formazione e Politiche familiari del Comune di Ferrara - che va nella direzione della costruzione di una società coesa e libera dagli stereotipi per motivi di genere. Questa ricorrenza interpella le coscienze di tutti e ognuno di noi è chiamato ad essere parte attiva in questo percorso, impervio ma necessario, per crescere una generazione di cittadini responsabili".

"Coinvolgere le ragazze e i ragazzi nell'installazione delle panchine è una parte importante del progetto di sensibilizzazione - afferma Chiara Bertelli, coordinatrice territoriale di Legacoop Estense - in quanto aiuta gli studenti a sentirsi responsabili di un oggetto che hanno contribuito a creare e a comprenderne il valore simbolico. Coop Castello, che ringraziamo per la collaborazione, già lo scorso anno ha inaugurato due panchine rosse in due parchi prospicienti gli appartamenti della cooperativa, nella convinzione che anche un semplice simbolo possa aiutare a ricordare ogni giorno quanto i temi della parità di genere siano importanti per la convivenza civile."
"Crediamo nel profondo valore educativo di questa iniziativa che aiuta le nostre studentesse i nostri studenti a realizzare concretamente uno spazio che sia insieme concreto e simbolico e richiami tutti alla consapevolezza e all'azione civile per promuovere una cultura della non violenza - ricorda la dirigente Lia Bazzanini".

"Non vogliamo considerare questa iniziativa un traguardo - aggiunge Liviana Zagagnoni di UDI Ferrara - ma una tappa raggiunta attraverso un percorso di sinergia e collaborazione con il mondo della scuole che in questi ultimi anni - sul tema della prevenzione e contrasto della violenza - si è aperto alle Associazioni del territorio e in modo particolare con UDI di Ferrara. Un risultato che speriamo sia foriero di ulteriori tappe condivise".

 (Comunicazione a cura Assessorato alle Pari Opportunità del comune di Ferrara)

-----------------------------------------------------------------------

Da Cronacacomune 24 novembre 2021
Sarà inaugurata venerdì 26 novembre alle 11 nel cortile dell'istituto scolastico G.Carducci (via Canapa 75/77) l'Aula Green della città di Ferraraconsistente nell'installazione di due panchine rosse nello spazio all'aperto della scuola. L'iniziativa nasce dal progetto "Un ponte per la cultura della non violenza" ideato dalle studentesse e studenti della 3°D del Liceo delle Scienze Umane dell'istituto G. Carducci realizzato e sostenuto dalla dirigente Lia Bazzanini e dai professori Silvia Balzani, Marika Mazzanti, Michele Ronconi unitamente con l'Istituto d'Istruzione Superiore "R. Brindisi" di Comacchio attraverso la dirigente Silvia Tognacci e il professor Alessandro Mariotti.
All'evento inaugurale saranno presenti, oltre alla dirigente scolastica del Carducci Lia Bazzanini con le professoresse Silvia Balzani, Gloria Balladori e Claudia Travagli, l'assessore alle Pari Opportunità Dorota Kusiak, Loredano Ferrari presidente di Coop Castello Abitanti FE, Loredana Bondi e Selenia Fabbri per UDI Unione Donne in Italia, che hanno accettato l'invito di condividere questo importante progetto e momento di sensibilizzazione a cui l'UDI si dedica ogni giorno dell'anno con forza e determinazione per sostenere le donne nel loro percorso di fuori uscita dalla violenza.
Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati

Immagini scaricabili: