Comune di Ferrara

mercoledì, 01 dicembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > L'associazione di volontariato 'Giulia ODV' pronta a festeggiare i 25 anni fra bilanci e nuovi importanti progetti

VOLONTARIATO - Presentato un nuovo percorso che prevede cure palliative in ambito pediatrico. Sindaco Fabbri: "Ferrara ha la grande fortuna di avere tante persone che si spendono quotidianamente cercando di dare il loro contributo per gli altri"

L'associazione di volontariato 'Giulia ODV' pronta a festeggiare i 25 anni fra bilanci e nuovi importanti progetti

25-11-2021 / Giorno per giorno

"Guardando indietro ai nostri primi anni e osservando quello che stiamo facendo oggi, posso dire che siamo tornati alla nostra mission originaria: non solo oncologia ma anche una speciale attenzione alle disabilità pediatriche". ll presidente Michele Grassi ha sintetizzato in queste parole l'attività in corso e le prospettive future dell'associazione di volontariato Giulia ODV, giunta al significativo 25° anniversario dalla nascita. Per illustrare le iniziative promosse in occasione della ricorrenza e presentare un nuovo progetto che prevede cure palliative in ambito pediatrico in collaborazione con U.O.NPIA Ferrara, si è svolta in mattinata (giovedì 25 novembre 2021) una conferenza stampa al Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara.   

All'incontro con i giornalisti  erano presenti il sindaco di Ferrara Alan Fabbri, gli assessori comunali Cristina Coletti (Politiche Sociali) e Marco Gulinelli (Cultura), Michele Grassi e Debora Marangoni rispettivamente presidente e vicepresidente dell'associazione Giulia, Franca Emanuelli direttore "UO-NPIA" Unità Operativa Neuropsichiatria per l'Infanzia e Adolescenza Azienda USL di Ferrara e Antonio Bortolotta dell'Azienda Ospedaliera Universitaria S.Anna di Ferrara.

"Venticinque anni sono un traguardo importante per un'associazione, un risultato ottenuto attraverso lo sforzo di tante persone che si sono avvicendate insieme nel tempo facendo qualcosa per gli altri. - ha affermato il sindaco Alan Fabbri - E' per me motivo di orgoglio essere qui con voi in questo momento. Ferrara ha la grande fortuna di avere tante persone che si spendono quotidianamente cercando di dare il loro contributo attivo nel volontariato sociale. E' una città viva, che ha voglia di fare e di darsi all'altro e penso che l'associazione Giulia, anche a livello provinciale, ne sia uno degli esempi migliori. Anche come presidente della Conferenza Socio Sanitaria - ha aggiunto il Sindaco - plaudo all'iniziativa che state mettendo in campo, che penso sia una cosa bella per la nostra città, per la nostra sanità e anche ovviamente per i nostri bambini. Grazie quindi e ancora buon compleanno. Nei vostri confronti da parte dell'Amministrazione comunale ci sarà sempre tutta la collaborazione necessaria."

"E' forte il segno lasciato da associazione Giulia sul territorio. - ha aggiunto l'assessore Cristina Coletti - Penso sia stima, affetto, amicizia e una grande consapevolezza di tutto il bene che stanno facendo i suoi volontari. In questo ambito anche l'Amministrazione comunale vuole fare la sua parte, andando a sostegno del nuovo progetto sulle 'cure palliative in ambito pediatrico' per il quale è stato previsto un ingresso immediato nei Piani di Zona e un riconoscimento a supporto di 15mila euro. Passo non scontato ma dovuto - ha confermato l'assessore alle Politiche Sociali - che permetterà sicuramente di migliorare la risposta del nostro territorio nei confronti di tante famiglie che vivono il dramma della disabilità ed è insieme riconoscimento della professionalità e delle elevate competenze di Azienda Usl e Azienda Ospedale. Questo progetto consentirà la presa in carico totale sia dei bambini sia delle loro famiglie, perché tutti sappiamo quanto siano importanti le cure palliative nel supporto dei familiari".

"Perché associazione Giulia è anche Cultura? - ha concluso l'assessore Marco Gulinelli - Perché venticinque anni di attività in una città di Cultura come la nostra, dove i suoi volontari hanno creato relazioni con altre associazioni ed enti, coinvolgendo e sostenendo i bambini più fragili e le loro famiglie, sono un patrimonio davvero importante. La Cultura che si mette a disposizione del volontariato, va ricordato, è la vittoria di una collettività".

 ------------------------------------------------------------------------------------------

(Comunicazione a cura di Associazione Giulia ADV)
25 anni di Associazione Giulia ADV. Cosa abbiamo fatto e cosa faremo.
Associazione Giulia ODV raggiunge l'importante traguardo dei 25 anni di attività a sostegno dei bambini e delle famiglie colpite da patologie neoplastiche della provincia di Ferrara.
Nata nel 1996 dal desiderio di un gruppo di volontari a sostegno di Giulia, una bambina colpita da un grave problema psico-motorio e successivamente da una neoplasia fatale, l'associazione si è evoluta in questi 25 anni fino a diventare un punto di riferimento per il territorio estense.
Nel 2006 l'Associazione vive un momento di svolta, concentrando tutte le proprie energie su progetti a favore di bambini e famiglie colpiti da neoplasie, in particolare con l'avvio di un percorso di supporto attraverso due figure professionali fondamentali: un pediatra oncologo e uno psico-oncologo.
In questi lunghi anni Giulia ha accompagnato tantissimi bambini e le loro famiglie e sono stati seguiti oltre 200 nuclei familiari.
Nel suo percorso l'Associazione ha raccolto fondi che sono serviti non solo per finanziare i progetti ma anche per finalizzare importanti donazioni di strumentazione altamente specialistica nella cura dei pazienti pediatrici.
Sono moltissimi gli eventi e le attività organizzate nel corso degli anni con il coinvolgimento dell'Arcispedale S.Anna di Ferrara e Azienda Usl di Ferrara, oltre al Comune di Ferrara: per dare una stima pre-covid, si è sempre mantenuta una media di settanta/ottanta attività all'anno, di diversa entità ma sempre di pari importanza, perché per noi anche una piccola somma è fondamentale e ogni appuntamento è portatore del nostro messaggio.
Per raccogliere i fondi necessari a portare avanti le diverse attività l'Associazione non ha risparmiato energie e il territorio ha sempre risposto con numerose iniziative autonome i cui proventi sono stati interamente destinati all'organizzazione. Per citare alcune iniziative storiche che ci accompagnano da anni possiamo ricordare:
- recital "Un Angelo di nome Giulia";
- iniziative in collaborazione con la sezione Cinofili dell'Arma dei Carabinieri;
- manifestazione "Pompieropoli" con i Vigili del Fuoco;
- le moltissime sfide sportive con la nostra Giulia Team;
- Ferrara in Fiaba;
- "Pasqua per bambino" con tanti motoclub.

Il bilancio dell'associazione dopo 25 anni è stato riassunto dal Presidente Michele Grassi in poche parole:
"Guardando indietro ai nostri primi anni e osservando quello che stiamo facendo oggi, posso dire che siamo tornati alla nostra mission originaria: non solo oncologia ma anche una speciale attenzione alle disabilità pediatriche".
Il futuro dell'Associazione prevede alcune importanti evoluzioni: la più importante è il progetto sulle cure palliative in ambito pediatrico in collaborazione con U.O.NPIA Ferrara. Il progetto si articola su tre laboratori che aiuteranno i pazienti a sviluppare l'autonomia nell'ambito della comunicazione e della relazione sociale, dell'espressione del sé e della consapevolezza.
Il primo servizio è relativo alla Musicoterapia clinica, dedicato a minori dai 3 ai 18 anni. Il secondo è un laboratorio di espressione del sé tra musica e arte, per ragazzi dagli 11 ai 17 anni. Infine il laboratorio ludico "la cura dell'anima" tra teatro e canto, per minori dai 6 ai 18 anni.

 

 

 

Immagini scaricabili: