Comune di Ferrara

lunedì, 17 gennaio 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Informare e sensibilizzare sui temi legati alla disabilità: al via progetto pilota con l'istituto Einaudi

PARI OPPORTUNITA' E PUBBLICA ISTRUZIONE - La presentazione con l’ass. Kusiak nella scuola giovedì 13 dicembre 2021 - AGGIORNAMENTO E FOTO

Informare e sensibilizzare sui temi legati alla disabilità: al via progetto pilota con l'istituto Einaudi

13-12-2021 / Giorno per giorno

Aggiornamento del 13 dicembre 2021

Un progetto pilota per informare e sensibilizzare sulle tematiche connesse alla disabilità quello avviato dall'Istituto superiore statale Einaudi di Ferrara e realizzato con il Comune di Ferrara e l'autorità del Garante delle Persone con disabilità per il Comune di Ferrara in collaborazione con il Comitato ferrarese Area Disabili e la Scuola Einaudi. Il progetto, intitolato "Cambia-Menti. Conoscere e parlare di disabilità senza tabù e pregiudizi", è stato presentato giovedì 13 dicembre 2021 all'Istituto statale superiore L. Einaudi, presenti l'assessore Dorota Kusiak e la dirigente dell'istituto scolastico Marianna Fornasiero. All'incontro di presentazione sono intervenuti tra gli altri Carlos Dana (Garante per i diritti delle persone disabili del Comune di Ferrara), Francesco Gattus (Comitato ferrarese area disabili), Alessandro Venturini (Unità operativa Integrazione scolastica Comune di Ferrara), Silvia Venturini (docente Einaudi) e rappresentanti di associazioni persone con disabilità come l'Associazione Sordi.    

"Affrontare il tema della disabilità nel contesto scolastico - sottolinea l'assessore alla Pubblica istruzione Dorota Kusiak - è fondamentale per promuovere la cultura dell'inclusione. È un tema delicato ma che non deve essere evitato, anzi va affrontato con semplicità e naturalezza, usando un linguaggio comprensibile e vicino ai bambini e ai ragazzi, in modo da non rendere ancor più distante il tema. È importante conoscere e saper usare le parole giuste, rispettose dell'altro e che non trasmettano stigma a volte anche involontariamente e aiutare i giovani a comprendere la disabilità mettendosi nei panni dell'altro. Questa proposta, che riprende in parte un format che l'Unità operativa Integrazione del Comune di Ferrara sta già sperimentando nelle scuole ferraresi, nasce dalla volontà di rendere sempre meno tabù il tema della disabilità, promuovendo uno scambio e confronto tra le persone e soprattutto tra i giovani. Molto bello ed importante il coinvolgimento del Garante della disabilità e delle Associazioni del territorio protagoniste di questa iniziativa che spera di essere un'esperienza formativa ed esperienziale che, anche grazie alla disponibilità dell'IIS Einaudi, permetterà di incontrare i giovani che hanno fatto del Sociale la loro scelta di studio e di lavoro".

Il progetto, che coinvolgerà quattro classi dell'indirizzo Servizi per la Sanità e l'Assistenza Sociale, ha come obiettivo di proporre agli studenti un percorso di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche connesse alle disabilità attraverso esperienze laboratoriali condotte direttamente da alcuni rappresentanti delle associazioni di persone disabili ferraresi.

Al termine del percorso laboratoriale proposto ad ognuna della quattro classi dell'indirizzo Servizi per la Sanità, sarà realizzato un incontro nell'aula plenaria dove gli studenti condivideranno l'esperienza con i compagni della scuola. Tutte le attività saranno documentate in video e pubblicizzate grazie agli studenti degli indirizzi di Grafica e alla Troupe dello StudenTG. Attualmente su 930 studenti frequentanti l'istituto superiore Einaudi, sono 84 gli studenti con disabilità seguiti da 51 docenti.  

Il progetto "Cambia-Menti consisterà in quattro incontri in cui verrà rappresentato il percorso normativo relativo all'integrazione e inclusione delle persone con disabilità e l'evoluzione della terminologia utilizzata; un secondo incontro laboratoriale di dialogo e di gioco con i rappresentanti delle associazioni appartenenti al Comitato Area Disabili; un terzo momento di riflessione e lavoro in classe con gli insegnanti di riferimento e un evento in pleanaria conclusivo alla presenza del rappresentante dell'autorità del Garante delle persone con Disabilità Carlos Dana, del presidente del Comitato Area Disabili Francesco Gattus e di Cecilia Sorpilli, componente del Comitato e formatore nel progetto Tras-Formativo coordinato dall'UO Integrazione Scolastica.

Comunicazione del 3 dicembre 2021, aggiornata il 13 dicembre a seguito dell'incontro di presentazione svoltosi nella sede della scuola superiore Einaudi.  

Immagini scaricabili: