Comune di Ferrara

sabato, 13 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 'Archeologia in biblioteca': la città di Spina e la geografia storica del delta padano in età classica raccontate da Alberto Andreoli

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Martedì 18 gennaio 2022 alle 17 incontro in sala Agnelli e in diretta video sul canale youtube Archibiblio web

'Archeologia in biblioteca': la città di Spina e la geografia storica del delta padano in età classica raccontate da Alberto Andreoli

14-01-2022 / Giorno per giorno

Proporrà una panoramica aggiornata sugli studi relativi alla città di Spina e al delta padano in età classica la conferenza di Alberto Andreoli in programma martedì 18 gennaio 2022 alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17 Ferrara) e in diretta video sul canale youtube Archibiblio web (per accedere clicca qui). L'incontro, organizzato in collaborazione con la Società Dante Alighieri Comitato di Ferrara, è il primo dei tre appuntamenti a cadenza mensile del ciclo "Archeologia in Biblioteca" (8a edizione).

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)

Quest'anno ricorre il centenario della scoperta del sepolcreto 'spinetico' di Valle Trebba, avvenuta casualmente durante operazioni di bonifica agraria nella primavera del 1922. All'epoca, dopo una preliminare, rapida e accurata ricognizione, era seguita una serie ultradecennale di scavi, con l'esplorazione di oltre 1200 tombe e il rinvenimento di una quantità eccezionale di materiali antichi. Ai fini della conservazione e valorizzazione di questi ultimi nel 1935 veniva istituito il Regio Museo di Spina (ora Museo Archeologico Nazionale) a Ferrara. La località deltizia dei rinvenimenti mise in crisi l'impianto metodologico e critico del dibattito allora in corso sul problema topografico dell'ubicazione della città di Spina, oggetto di una riflessione plurisecolare. A partire dal 1953 si svolse una seconda fase di fortunate indagini archeologiche 'spinetiche', che vide il recupero di oltre 2300 tombe in Valle Pega (e un altro paio di centinaia in Valle Trebba), l'esplorazione dell'area di S. Maria in Padovetere e dell'abitato principale di Spina. Più di recente, l'organizzazione di allestimenti espositivi stabili e temporanei, convegni e pubblicazioni tematiche, e la ripresa di campagne esplorative (con scavi e prospezioni geofisiche), attestano il permanere di un rilevante interesse scientifico e culturale per l'antico centro emporico etrusco-padano.
Il ciclo di 3 incontri a cadenza mensile (18 gennaio - 1 febbraio - 8 marzo 2022) si propone di fornire una panoramica aggiornata dello stato degli studi e delle conoscenze storico-geografiche sulla città di Spina e il territorio deltizio, dalle origini all'epoca romana.
In collaborazione con la Società Dante Alighieri - Comitato di Ferrara APS

L'accesso del pubblico alla Sala Agnelli è consentito con Green pass "rafforzato" e mascherina FFP2. (v. anche CronacaComune del 10 gennaio 2022)

Il programma completo degli appuntamenti culturali della biblioteca comunale Ariostea di Ferrara alla pagina: http://archibiblio.comune.fe.it

 

Immagini scaricabili:

18_gennaio_spina