Comune di Ferrara

domenica, 03 luglio 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Con il Piedibus, a scuola 'insieme a piccoli passi' per migliorare la qualità dell'aria e accrescere l'autonomia dei bambini

SCUOLA, AMBIENTE, MOBILITA' - Iniziativa al via dal 16 marzo in tre scuole - aggiornamento con FOTO

Con il Piedibus, a scuola 'insieme a piccoli passi' per migliorare la qualità dell'aria e accrescere l'autonomia dei bambini

17-02-2022 / Giorno per giorno

Aggiornamento del 16-3-2022 - Nelle foto alcuni momenti dell'avvio del progetto Piedibus dalla fermata di via Comacchio 231 fino alla scuola Bombonati in via Boschetto, che ha visto la partecipazione dell'assessore alla Pubblica Istruzione Dorota Kusiak. (foto scaricabili in fondo alla pagina)

- - - - - - - - - - - - - - - 

Aggiornamento del 15-3-2022 - Mercoledì 16 marzo 2022 alle 8, giornata di apertura di ‘Piedibus - Insieme a piccoli passi', l'assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Ferrara Dorota Kusiak attenderà i bambini del plesso ‘Bombonati' alla fermata di via Comacchio 231 per percorrere insieme il tragitto fino alla scuola.

Sono complessivamente 52 i bambini delle scuole primarie cittadine "B. Rossetti"(5), "Bombonati" (33) e "Villaggio INA" (14) che parteciperanno da domani mercoledì 16 marzo 2022 alla sperimentazione del nuovo progetto ‘Piedibus', iniziativa promossa da Comune di Ferrara e Ufficio Scolastico di Ferrara insieme ad alcuni di partner. I gruppi di bambini, partendo dal un punto di ritrovo, raggiungeranno le rispettive scuole formando un "autobus a piedi", muovendosi cioè su percorsi prestabiliti in completa sicurezza e accompagnati da adulti.

Per ogni linea ‘Piedibus' saranno presenti due educatori delle cooperative che gestiscono l'attività di pre scuola (Serena, Le pagine, Germoglio, Girogirotondo, Cidas) e e al percorso verso la ‘Bombonati' parteciperanno anche tre volontari del Centro servizi Volontariato di Ferrara. Inoltre alcuni familiari (genitori, nonni) hanno dato la loro disponibilità a collaborare. Per l'attraversamento di via Comacchio sarà sempre presente la Polizia municipale.

L'iniziativa proseguirà fino al 3 giugno 2022, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, con partenza indicativamente alle 8 dal capolinea di ciascuna delle tre linee attivate:

>> da piazza Verdi (appuntamento sul lato via Carlo Mayr) alla sede della scuola B. Rossetti in via Valle Pega,

>> da via Comacchio (punto di ritrovo il bar ‘Pan e Caffè' in via Comacchio 231) alla sede della scuola Bombonati in via Boschetto,

>> da via dell'Industria (appuntamento all'intersezione con via Grosoli) alla sede della scuola Villaggio INA (via dell'Indipendenza - quartiere Barco).

- - - - - - - - - - - - - - - - -  

Cronacacomune del 17-2-2022 - Andare a scuola è più divertente e sostenibile se la strada la si fa a piedi e in compagnia degli amici. Per questo il Comune di Ferrara, assieme all'Ufficio Scolastico di Ferrara e a una serie di partner cittadini, rilancia il progetto Piedibus, con l'organizzazione di gruppi di bambini accompagnati da adulti che, come 'autobus a piedi', si muovono su percorsi prestabiliti per arrivare a scuola. L'iniziativa, dal titolo 'Insieme a piccoli passi', è al centro di un protocollo d'intenti che, dopo il via libera della Giunta comunale su proposta dei tre Assessorati alla Pubblica Istruzione, Ambiente e Mobilità, è stato sottoscritto oggi, 17 febbraio 2022, nella residenza municipale.
In rappresentanza del Comune sono intervenuti l'assessore alla Pubblica Istruzione Dorota Kusiak e l'assessore all'Ambiente Alessandro Balboni, oltre a Donatella Mauro dei Servizi Educativi scolastici e per le Famiglie, mentre per l'Ufficio scolastico regionale-Ambito VI Ferrara è intervenuta la dirigente Veronica Tomaselli. Presenti anche alcuni dei rappresentanti della lunga lista di enti e associazioni sottoscrittori del protocollo, che comprende: gli Istituti comprensivi D. Alighieri e C. Tura, l'Agenzia Mobilità Impianti (Ami) Ferrara, il Laboratorio Aperto Ferrara, FIAB Ferrara, Parents For Future, Fridays For Future, Teachers For Future, ARPAE, AUSL Ferrara- Pediatria di comunità, il Comitato aziendale Medici pediatri e il Centro servizi Volontariato Terre Estensi.

Tre le scuole primarie che parteciperanno alla nuova sperimentazione del Piedibus dal 16 marzo prossimo: "B. Rossetti", "Bombonati" e "Villaggio INA". L'iniziativa proseguirà  fino al 3 giugno 2022, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, con partenza indicativamente alle 8 dal capolinea di ciascuna delle tre linee attivate: da piazza Verdi alla sede della scuola B. Rossetti (via Valle Pega),  da via Comacchio alla sede della scuola Bombonati (via Boschetto) e da via dell'Industria (intersezione via Grosoli) alla sede della scuola Villaggio INA (via dell'Indipendenza - quartiere Barco). I percorsi sono stati studiati e mappati dai tecnici comunali del Servizio Mobilità e del Centro Idea che ne hanno verificato le condizioni di sicurezza e che hanno appositamente predisposto alcuni interventi di miglioria della segnaletica.

A fare da accompagnatori dei bambini, lungo ciascuna linea, saranno alcuni educatori delle cooperative che gestiscono le attività di pre scuola per conto del Comune di Ferrara (Serena, Cidas, Il germoglio, Girogirotondo, Le pagine) più eventuali volontari (genitori/insegnanti) che vorranno mettersi a disposizione. L'obiettivo è quello di costituire dei gruppi di adulti per ogni scuola che nei prossimi anni possano essere di supporto all'attività.

"Il progetto 'Insieme a piccoli passi' - ha sottolineato l'assessore Dorota Kusiak - nasce dall'esigenza di promuovere il benessere dei bambini sostenendoli nel loro percorso di crescita e di sviluppo delle autonomie. Andare a scuola a piedi insieme ai propri compagni fa bene alla salute, aiuta a creare relazioni tra i bambini e gli adulti che appartengono alla stessa comunità, rafforza il legame con il territorio. Il progetto si inserisce in un percorso educativo a 360 gradi che fortifica i legami tra i singoli cittadini e promuove le sinergie tra i diversi attori territoriali, nell'ottica di quella che chiamiamo comunità educante. Ringraziamo pertanto tutti i soggetti che hanno voluto promuovere ed essere parte attiva del progetto che, siamo certi, piacerà sia ai piccoli sia ai grandi e che auspichiamo possa allargarsi nei prossimi anni a tutte le scuole della città. All'interno del Comune abbiamo infatti creato un'Unità di progetto dedicata appositamente al Piedibus, composta dai tecnici dei vari Settori coinvolti e che ne seguirà la crescita e l'ampliamento".

"E' stato un percorso lungo - ha spiegato l'assessore Alessandro Balboni - quello che ci ha permesso di giungere oggi con soddisfazione alla firma di questo protocollo, che vede la partecipazione anche di diverse associazioni ambientaliste, oltre che di importanti  enti del territorio che danno un valore istituzionale elevato a questo progetto. Un progetto che nasce con uno scopo non solo didattico ma anche ambientale. In base ai dati che abbiamo a disposizione, infatti, le tre scuole che parteciperanno nelle prossime settimane all'iniziativa sono caratterizzate da uno sbilanciamento importante verso la mobilità in auto sui percorsi casa-scuola. Questo è un aspetto su cui occorre intervenire sensibilizzando i bambini per veicolare un messaggio chiaro alle famiglie. Spesso proprio i più piccoli sono i migliori ambasciatori di nuove pratiche virtuose di rispetto dell'ambiente. Ci aspettiamo che il progetto Piedibus consenta non solo una sensibile diminuzione della CO2 prodotta e del carburante utilizzato dalle famiglie, ma anche di monossido di carbonio NOx e Pm10, ossia degli inquinanti atmosferici nocivi per la nostra salute. Un progetto quindi a tutto tondo che unisce aspetti imprescindibili per il futuro dei nostri bambini e della città".  

"In queste settimane - ha aggiunto Donatella Mauro - stiamo tenendo riunioni con i genitori degli alunni delle tre scuole coinvolte e nei prossimi giorni raccoglieremo le adesioni effettive delle famiglie alla sperimentazione, ma l'interesse già manifestato è sicuramente elevato. A loro stiamo spiegando le motivazioni alla base del progetto, non solo sul piano ambientale ma anche relative al piacere dello stare insieme facendo una passeggiata verso la scuola che è sicuramente positiva per svegliare l'attenzione dei bambini nelle prime ore di attività scolastica. Da non sottovalutare è poi l'aspetto dell'educazione al rispetto delle regole della strada, in funzione di un accrescimento dell'autonomia dei bambini. I partecipanti piccoli e grandi saranno riconoscibili dalle pettorine gialle fluo che indosseranno lungo i percorsi".

"Vorrei ringraziare tutti i partecipanti al progetto - ha concluso la dirigente Veronica Tomaselli - per l'attenzione che la comunità ha dimostrato nei confronti dei bambini che frequentano i nostri istituti comprensivi. Nel protocollo vediamo un'attenzione particolare a temi, come il rispetto per l'ambiente e la natura, che già vengono affrontati nelle aule e mi fa molto piacere vederli ora messi in pratica. In questo senso il Piedibus è sicuramente una buona palestra per poter far comprendere concretamente ai bambini cosa significa essere cittadini attivi. Inoltre, grazie al progetto, hanno l'occasione di scoprire il loro territorio e di accrescere il senso di appartenenza a quelle vie che, di solito, per la velocità con cui le si attraversa in macchina, non vengono neanche notate. La collaborazione nel raggiungimento di obiettivi così meritori è sempre fondamentale, ringrazio quindi il Comune per averci reso partecipi di questo progetto che ha la finalità di dare ai nostri studenti dei valori aggiunti importanti per la loro crescita".

Immagini scaricabili:

Piedibus_17feb2022_1 Piedibus3 Piedibus2

Allegati scaricabili: