Comune di Ferrara

venerdì, 09 dicembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Candidati a fondi regionali due progetti per l'innovazione della Polizia Locale; permessi Cude prorogati al 29 giugno 2022; risorse per la sicurezza stradale; approvato il Modello di gestione degli incidenti di sicurezza informatica

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 15 marzo 2022

Candidati a fondi regionali due progetti per l'innovazione della Polizia Locale; permessi Cude prorogati al 29 giugno 2022; risorse per la sicurezza stradale; approvato il Modello di gestione degli incidenti di sicurezza informatica

15-03-2022 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 15 marzo 2022:

>> Assessorato Sicurezza, Protezione Civile, Frazioni, Mobilità, Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, Palio - Vice Sindaco Nicola Lodi:

- Candidati all'assegnazione di contributi regionali due progetti per l'innovazione delle dotazioni della Polizia Locale Terre Estensi
Puntano a migliorare l'operatività del Corpo di Polizia Locale Terre Estensi, ampliandone le dotazioni strumentali, i due progetti che il Comune di Ferrara candiderà all'assegnazione di contributi regionali per l'innovazione delle attività per la sicurezza locale.
In particolare, come previsto oggi dalla Giunta municipale, al primo dei due bandi di finanziamento approvati dalla Regione Emilia Romagna il 14 febbraio 2022, destinato alla 'qualificazione dei corpi di Polizia locale', sarà candidato un progetto per l'acquisto di strumentazioni e dotazioni operative mirate ad ampliare la gamma di interventi e possibilità operative del NAD, il Nucleo Anti Degrado della Polizia locale.
Al secondo dei due bandi, mirato al sostegno di 'progetti sperimentali di innovazione', sarà invece candidata l'iniziativa di acquisizione del sistema di coazione fisica 'Bolawrap', già in uso da parte di alcune Polizie Locali e ampiamente diffuso all'estero. L'intento di tale dotazione è quello di minimizzare i rischi per i soggetti sottoposti a coazione, con la riduzione dei momenti di contatto fisico diretto tra questi e gli operatori di Polizia locale.
"Con questi progetti - spiega il vice sindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi - intendiamo compiere ulteriori passi in avanti verso l'innovazione delle strumentazioni e delle modalità operative del nostro Corpo di Polizia locale. Le dotazioni per le quali auspichiamo di ricevere i contributi regionali puntano a migliorare i livelli di sicurezza non solo degli agenti del Corpo, ma di tutti i cittadini".
Nel caso in cui uno o entrambi i progetti candidati ottenessero i contributi regionali richiesti, l'Amministrazione comunale parteciperà alla spesa con un cofinanziamento pari al 10% del costo complessivamente previsto.

- Prorogata fino al 29 giugno 2022 la validità dei permessi Cude
Sarà prorogata fino al 29 giugno 2022 la validità dei permessi auto per i disabili (Cude) con scadenza originaria compresa tra il 25 marzo 2020 ed il 29 giugno 2022.
A prevederlo è una delibera approvata oggi dalla Giunta comunale di Ferrara, che tiene conto del prolungamento dello stato di emergenza sanitaria fino al 31 marzo 2022 e della prevista proroga, per gli atti amministrativi, di 90 giorni dopo la cessazione dello stato di emergenza.
La decisione è stata adottata dall'Amministrazione comunale anche in considerazione del perdurare della situazione di difficoltà ad accedere agli ambulatori della medicina legale, per le visite indispensabili per i rinnovi dei permessi o per i rilasci ex-novo.
Il Cude (Contrassegno Unificato Disabili Europeo) è un permesso che favorisce la mobilità dei cittadini con disabilità certificata e dei veicoli su cui circolano, facilitandone la sosta nelle aree dedicate e consentendone, tra l'altro, la circolazione nelle ztl (previa comunicazione della targa al Centro Unico Permessi).
I cittadini residenti a Ferrara, Masi Torello e Voghiera possono richiedere il Cude allo Sportello Contrassegni disabili, attivo all'interno del Centro Unico Permessi del Comune di Ferrara, con sede in viale IV Novembre 9, al quale è possibile rivolgersi per informazioni telefonando al numero 0532 790655 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13), oppure inviando una mail all'indirizzo cude@comune.fe.it (lo Sportello riceve il pubblico in presenza solo su appuntamento, da fissare telefonicamente o via mail).
Si consiglia ai titolari di permessi Cude di stampare e conservare a bordo del veicolo utilizzato la copia della Delibera di Giunta relativa alla proroga, che sarà a breve disponibile sul sito del Comune alla pagina Sportello contrassegni disabili, in particolare per spostamenti fuori dal territorio comunale. Lo Sportello Contrassegni disabili continuerà comunque a ricevere le richieste di rinnovo, cui seguirà il rilascio graduale dei contrassegni per i residenti del Comune di Ferrara, Masi Torello e Voghiera.

 

>> Assessorato Bilancio e Contabilità, Partecipazioni, Commercio e Turismo - Assessore Matteo Fornasini:

- La metà dei ricavi delle contravvenzioni del triennio 2022-2024 destinata al miglioramento della sicurezza stradale sul territorio
Il 50% dei proventi derivanti da sanzioni amministrative per violazioni del Codice della strada negli anni 2022, 2023 e 2024 sarà destinato dal Comune di Ferrara a interventi per la sicurezza della circolazione, in base a quanto previsto dall'articolo 208 dello stesso Codice della Strada (D.lgs 285/1992). Lo ha stabilito oggi la Giunta municipale, che ha precisato che nel corso del triennio la metà delle somme provenienti dalle contravvenzioni sarà destinata ad attività di controllo e accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, a interventi riguardanti la segnaletica e la sicurezza stradale a tutela degli utenti deboli e a favore della mobilità ciclistica, e ad altre finalità di miglioramento della circolazione e della sicurezza stradale.

 

>> Assessorato Politiche giovanili, cooperazione internazionale, Servizi informatici - Assessore Micol Guerrini:

- Approvato il Modello di gestione degli incidenti di sicurezza informatica del Comune di Ferrara
"La corretta gestione degli incidenti di sicurezza informatica permette di evitare o minimizzare la compromissione dei dati dell'organizzazione". E' questo il presupposto su cui si fonda il documento approvato oggi dalla Giunta municipale contenente il 'Modello di gestione degli incidenti di sicurezza' del Comune di Ferrara, con l'indicazione di ruoli, competenze e procedure da attivare in caso di incidenti di sicurezza informatica che potrebbero verificarsi ai servizi e ai dati gestiti.
Il documento è stato redatto e adottato sulla base delle indicazioni del Regolamento (europeo) generale sulla protezione dei dati (GDPR - n. 679/2016) che impone al Titolare del trattamento dei dati personali di un ente o azienda la notifica, all'autorità di controllo competente (in Italia individuata nel Garante della Privacy), degli incidenti di sicurezza che comportino una violazione di dati personali con un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche. Il termine temporale per la notifica è fissato in 72 ore dal momento in cui il Titolare del trattamento ne sia venuto a conoscenza.
"La necessità - come spiegato dall'assessore Micol Guerrini - di procedere in tempi strettissimi all'analisi degli incidenti di sicurezza, in particolare verificando, di concerto con il Dpo-Responsabile per la Protezione dei Dati, se gli stessi comportino una violazione di dati personali con un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche e di conseguenza una formale segnalazione al Garante, richiede che vi sia una precisa definizione dei soggetti da coinvolgere e delle procedure da seguire. Per questo, di concerto con il Dpo, è stato redatto dal Responsabile per la Transizione al Digitale dell'Ente, al quale sono attribuiti compiti relativi alla sicurezza informatica, il 'Modello di gestione incidenti di sicurezza'. Una corretta gestione di questo tipo di eventi permette anche, infatti, attraverso l'analisi e la comprensione dei meccanismi di attacco, di migliorare continuamente la capacità stessa di risposta agli incidenti".
In base al documento approvato oggi, in caso di violazione dei dati personali, sono responsabili tutti i dirigenti dei Servizi del Comune, nominati soggetti delegati attuatori per quanto riguarda gli adempimenti di privacy.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo https://www.comune.fe.it/it/b/17507/albo-pretorio