Comune di Ferrara

martedì, 05 luglio 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Petrolchimico Ferrara: approvata la Revisione del Protocollo sui procedimenti di bonifica per completare il percorso avviato dalle aziende in accordo con il Comune

AMBIENTE - In conclusione diversi procedimenti sulle matrici superficiali all'interno dello stabilimento multisocietario di Ferrara

Petrolchimico Ferrara: approvata la Revisione del Protocollo sui procedimenti di bonifica per completare il percorso avviato dalle aziende in accordo con il Comune

13-04-2022 / Giorno per giorno

Un nuovo passo in avanti verso la conclusione dei procedimenti di bonifica attivati dalle diverse  società del Petrolchimico di Ferrara. E' quello che l'Amministrazione comunale e le società stesse intendono compiere con la Revisione, approvata dalla Giunta municipale, del "Protocollo per la gestione dei procedimenti di bonifica, matrici superficiali, all'interno dello stabilimento Multisocietario di Ferrara". Approvato nel 2014 e condiviso da aziende, Comune ed Enti di controllo (Arpae ed Ausl) il Protocollo ha consentito in questi anni l'avvio e l'esecuzione, in linea con i criteri in esso stabiliti, dei procedimenti di bonifica delle matrici superficiali, da parte delle singole società dello stabilimento.

Lo stato di avanzamento dei vari procedimenti ha ormai raggiunto il traguardo dei cinque anni di monitoraggio delle matrici ambientali del sito, individuato come termine di attuazione del piano previsto nello stesso Protocollo. In questi anni sono tuttavia intervenuti aggiornamenti normativi tecnici e tecnologici in materia di bonifica dei siti contaminati e si sono manifestate nuove necessità delle imprese presenti all'interno dello stabilimento che hanno reso necessario revisionare il Protocollo operativo, per adeguarlo alle normative vigenti ed alle nuove tecnologie di monitoraggio ed elaborazione dei dati ambientali, validate in questi ultimi anni.

Il Servizio Qualità Ambientale del Comune, come autorità competente, ha dunque predisposto, in sinergia con Arpae, la Revisione del Protocollo, esaminando e discutendone i contenuti sia con le aziende, sia con gli Enti della Conferenza di Servizi, nell'ambito di incontri tecnici mirati ad approfondire tematiche specifiche e condividere i criteri di approccio. Alla fine del febbraio scorso la Revisione è stata quindi definitivamente ratificata dalla Conferenza di Servizi e ora è stata approvata anche dalla Giunta comunale. Intento della Revisione è dunque quello di spianare la strada per effettuare l'ultimo tratto del percorso tracciato nel 2014 verso la conclusione dei procedimenti di bonifica attivati dalle varie società del Petrolchimico.

In linea con le indicazione del Protocollo è anche l'approvazione da parte della Giunta dei documenti presentati dalle società Sapio, Celanese e Basell nell'ambito dei rispettivi procedimenti di bonifica all'interno dello stabilimento Multisocietario.

In particolare, per quanto riguarda la società Sapio Produzione Idrogeno Ossigeno srl, con l'approvazione del "Piano di Monitoraggio falda superficiale D.Lgs. 152/06, Relazione conclusiva del piano di monitoraggio quinquennale 2016-2021", nel sito di Sapio si è completato il piano di monitoraggio della falda superficiale. La società ha presentato anche una proposta di prosecuzione dell'attività per ulteriori tre anni, a proposito della quale la Conferenza di Servizi ha indicato alcune prescrizioni tecniche.

Anche per l'area insediativa della Società Celanese Production Italy srl all'interno dello stabilimento Multisocietario la Giunta ha approvato il "Piano di monitoraggio triennale della falda superficiale e la relazione conclusiva del Piano di Monitoraggio quinquennale 2018-2021", con il parere favorevole e le relative prescrizioni della Conferenza di Servizi.

Per il sito della Società Basell Poliolefine Italia srl, infine, con l'approvazione da parte della Giunta comunale dell'"Aggiornamento dello studio di Analisi di Rischio e revisione del Piano di Monitoraggio delle matrici superficiali" si è completato il monitoraggio quinquennale della falda superficiale con aggiornamento dell'Analisi di Rischio, rendicontato nella relazione conclusiva presentata dalla società. La relazione descrittiva, comprensiva di piano di monitoraggio dei gas interstiziali, proposta di prosecuzione delle attività di monitoraggio delle matrici superficiali per il prossimo triennio e mappa aggiornata delle aree non contaminate per la restituzione agli usi legittimi, è stata valutata positivamente dalla Conferenza di Servizi, che si è espressa favorevolmente anche sul nuovo piano di monitoraggio dei gas interstiziali di durata annuale.