Comune di Ferrara

sabato, 20 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Festa della Legalità 2022: focus su lavoro, disabilità e minori. Sgarbi, Borgonovo e Verga, i big della rassegna

FESTA DELLA LEGALITA' - Da giovedì 26 maggio 2022 al parco Marco Coletta - angolo via Felisatti la tredicesima edizione

Festa della Legalità 2022: focus su lavoro, disabilità e minori. Sgarbi, Borgonovo e Verga, i big della rassegna

20-05-2022 / Giorno per giorno

>>AGGIORNAMENTO del 27 maggio 2022 con foto e documentazione scaricabili in fondo alla pagina - Una Tavola rotonda dedicata a "I nodi irrisolti della violenza di genere" quella che si è tenuta venerdì 27 maggio 2022 al Parco Marco Coletta nell'ambito della "Festa della Legalità: le istituzioni unite contro la violenza". L'evento "Oggi ne morirà un'altra, tavola rotonda sui nodi irrisolti della violenza di genere" ha viso la presenza di:
- Rinaldo Argentieri, Prefetto di Ferrara
- Elisabetta Aldrovandi, Garante Regionale per la tutela delle vittime di Reato per la Regione Lombardia
- Elena Zaccherini, Direttrice Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati
- Evira Saccone, ASP Ferrara
- Paola Castagnotto e Daria Baglioni, Ass. Donna Giustizia Ferrara
- Sonia Lama, Avvocato

Da Cronacacomune del 20 maggio 2022
Con focus
 su lavoro, disabilità, minori e contrasto alla violenza di genere, dal 25 al 29 maggio 2022 torna la Festa della Legalità, Responsabilità e Diritti, che ha raggiunto la sua XIII edizione, e che anche quest'anno si svolge al Parco Marco Coletta - angolo via Felisatti - (salvo quando diversamente specificato, ndr).

A rendere questa edizione speciale sarà la presenza di ospiti, anche di fama nazionale, come  Vittorio Sgarbi, il vicedirettore de La Verità Francesco Borgonovo e l'autore Massimiliano Verga.  Ma saranno presenti anche, tra gli altri, il prefetto di Ferrara Rinaldo Argentieri, la prorettrice di Unife Tamara Zappaterra ed Elisabetta Aldrovandi, Garante regionale per le vittime di reato della regione Lombardia.

I contenuti e il programma generale della manifestazione sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa venerdì 20 maggio 2022 dal vicesindaco Nicola Lodi insieme alla responsabile dell'Ufficio Sicurezza Urbana Elena Zaccherini e agli operatori del Centro di Mediazione Anna Lugaresi e Nicola Bogo, a Carlos Dana e Davide Conti (Garante per la Disabilità del Comune di Ferrara), a Wally Panizzolo (Biblioteca Casa Niccolini) e a Giulia Prandini (Arci Ferrara).

"Desidero ringraziare il Centro di Mediazione per aver organizzato un evento che porta in città anche ospiti illustri. Abbiamo, infatti, tra i partecipanti Vittorio Sgarbi che terrà una lectio magistralis sul rapporto tra arte e legalità. Come l'anno scorso siamo al parco Coletta e come l'anno scorso puntiamo l'attenzione anche sulla disabilità. Parlare di legalità, responsabilità e diritti in quella zona della città è importante e se oggi il quartiere è stato restituito alla cittadinanza è grazie a chi fa attività nel quartiere Gad", ha affermato nel corso dell'incontro di presentazione il vicesindaco Nicola Lodi.

"Come Ufficio sicurezza urbana sono ormai dieci anni che seguiamo questa iniziativa, fino a realizzare una festa che si articola su più giorni e più eventi. Le attività sono in collaborazione con la regione Emilia-Romagna. L'Ufficio sicurezza del Comune cerca anche di promuovere i rapporti con gli enti e le organizzazioni del territorio sui temi della legalità, creando una 'biblioteca' di sapere e conoscenza attuale e utile con la pubblicazione di ricerche su mafia nigeriana, caporalato e usura" ha sottolineato Elena Zaccherini.

Carlos Dana e Andrea Conti, Ufficio Garante delle persone con disabilità: "Siamo contenti di essere stati coinvolti dal Comune per la terza volta, avrò il piacere di moderare la conferenza di giovedì 26 maggio che si apre con la visione del documentario 'Zigulì'. È sempre un piacere quando si può parlare alla cittadinanza di disabilità: il docufilm mostra la storia di un padre con un figlio con una disabilità molto grave, ma racconta anche l'amore per la vita. Da lì poi seguirà un dibattito proprio con Massimiliano Verga, l'autore e il padre di Moreno. Sarà un modo per vedere una realtà senza pietismi e banalizzazioni".

Cosa significa essere padre di un figlio disabile? Quali sono i nodi della violenza di genere che devono ancora essere affrontati? Come vengono accolti i minori ucraini non accompagnati? Quanto è dura la vita di un rider? Esiste un legame tra arte e legalità?

Tutto questo e molto altro sarà approfondito da questa rassegna, con un ricco programma dedicato a chi è curioso e vuole conoscere  la complessità della realtà che lo circonda e riflettere sulle varie declinazioni della legalità, con un linguaggio aperto a tutti.

(Nessun evento, anche causa maltempo, sarà annullato. In caso di condizioni meteo sfavorevoli ad ospitare la rassegna sarà infatti la Sala Polivalente del Grattacielo, Viale Cavour 189).

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.

Tante le realtà che ruotano attorno al Festival, organizzato dal Comune di Ferrara (Ufficio Sicurezza Urbana/ Centro di Mediazione) e realizzato con contributi dell'Area Sicurezza urbana e legalità della Regione Emilia-Romagna. Si segnala infatti la collaborazione del Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, dell'Università degli Studi di Ferrara, dell'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara, di Avviso Pubblico - Enti Locali e Regioni per la Formazione Civile contro le mafie, di Presidio di Libera del Centopievese, del Garante per la Disabilità del Comune di Ferrara, della Biblioteca Casa Niccolini del Comune di Ferrara, di Arci Ferrara e di cooperativa Cidas.

Il programma si articola in conferenze, tavole rotonde, formazioni dedicate ai professionisti, aperitivi e anche appuntamenti per le scuole.

- Mercoledì 25 maggio. Anteprima, alle 21, alla Sala Polivalente di Viale Cavour, con la proiezione de "Riders on the storm: considerazioni sull'essere lavoratori a domicilio", che chiama in causa il legame tra il diritto del lavoro e l'etica. Se ne discuterà con la Margherita Caprilli, la sceneggiatrice Flavia Tommasini, il rider Francesco Zannini e con la conduzione di Eugenio Ciccone di Filo Magazine. Prenotazione consigliata al link: urly.it/3ng7h

- Giovedì 26 maggio, con l'inaugurazione, alle 9 (al parco Marco Coletta - angolo via Felisatti), si entrerà nel vivo. Alla presenza delle autorità sarà conferito il premio Cittadinanza Responsabile 2022, assegnato ogni anno nell'ambito della Festa e assegnato a una persona o a una più persone che si sono distinte per gesti e comportamenti di impegno civile all'interno della comunità.

Sempre giovedì, dalle 15 alle 18, tavola rotonda su "Lavoro gravemente sfruttato e  intermediazione illecita nei diversi settori produttivi del territorio ferrarese. Ambiti di intervento e prospettive giudiziarie."Il tema del lavoro, centrale in questa edizione, verrà approfondito nei diversi aspetti e nei diversi settori produttivi dell'economia ferrarese, grazie agli addetti ai lavori (tra cui il Sostituto Procuratore Andrea Maggioni). La tavola rotonda ruoterà attorno alla presentazione della ricerca: "Realtà nascoste di lavoro sfruttato e caporalato: penetrazione e radicamento nella provincia di Ferrara", realizzata dall'Università di Firenze e grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna. L'evento è stato accreditato dall'Ordine degli Avvocati con n. 3 crediti ordinari.

Prenotazione consigliata al link: urly.it/3ndt6

Alle 21, attenzione sulla disabilità con la proiezione del documentario "Zigulì (65'). Al termine, Massimiliano Verga, autore e padre di Moreno - il rapporto genitoriale e i diritti delle persone disabili sono protagonisti nella pellicola - si confronterà con Tamara Zappaterra, Prorettrice alla Diversità, equità e inclusione UNIFE, e con Carlos Dana, Garante per la Disabilità del Comune di Ferrara. Prenotazione consigliata al link: urly.it/3ng7s

- Venerdì 27 maggio si apre, alle 10, con una tavola rotonda sui nodi irrisolti della violenza di genere: "Oggi ne morirà un'altra". Tra i relatori: Rinaldo Argentieri, Prefetto di Ferrara, Elisabetta Aldrovandi, Presidente dell'Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime , Elena Zaccherini, Direttrice Fondazione emiliano romagnola per le vittime dei reati e il Centro Donna Giustizia. Prenotazione consigliata al link: urly.it/3ng7_

- Sabato 28 maggio, dalle 9,30 alle 13, nella Sala Consiliare del Comune di Ferrara, è in programma un seminario di formazione a cura dell'Ordine Giornalisti e della Fondazione Giornalisti dell'Emilia-Romagna, in collaborazione con l'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara. Titolo: "Giornalismo, libertà di informare e diritti costituzionali: dal caso Assange - Wikileaks al diritto di cronaca in ambito nazionale e locale". Aperto a giornalisti e a tutta la cittadinanza avrà come relatori Alessandro Somma, professore ordinario di Diritto comparato nell'Università La Sapienza di Roma; Stefania Maurizi, giornalista investigativa de "Il Fatto Quotidiano", ha lavorato ai documenti segreti di WikiLeaks e ha collaborato con Glenn Greenwald ai file di Snowden sull'Italia; Alberto Spampinato, giornalista e fondatore di Ossigeno per l'informazione; Giovanni Rossi, già presidente dell'Ordine dei Giornalisti dell'Emilia-Romagna. Coordinerà i lavori Alessandro Zangara, responsabile dell'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara.

Al pomeriggio, alle 16, tavola rotonda sulla realtà dei minori stranieri non accompagnati nell'emergenza Ucraina e della macchina della solidarietà ferrarese: "Se muoio questo è il tuo nome".

Dalle 19 alle 20 Riflessioni sul "Pensiero Unico": aperitivo con Francesco Borgonovo, vicedirettore de La Verità al Bahia Garden (El Chringuito) - Parco Coletta. Prenotazione obbligatoria al numero: 370 3355401 (Anna).

A seguire, per gli appassionati di arte, Vittorio Sgarbi condurrà una lectio magistralis per svelare il rapporto tra legalità e trasgressione proprio nella creatività. Prenotazione obbligatoria al link: urly.it/3nk0-

- Domenica 29 maggio chiusura con appuntamenti dedicati allo sport, spesso leva di riscatto e di rivincita in situazioni di marginalità o sopraffazione.

Si segnala, in particolare, l'appuntamento delle 11.15: "Storie di sport e riscatto sociale" - quando lo sport incontra la legalità e la responsabilità. Tavola rotonda, con Andrea Maggi, assessore allo Sport, Nicola Lodi, vicesindaco e assessore alla Sicurezza, Alessandro Grande, Format Ferrara.

Durante la manifestazione sarà presente Web Radio Giardino per interviste ai relatori e podcast e la Biblioteca Casa Niccolini con un'esposizione di libri a tema.

Per approfondire: il programma completo è scaricabile in fondo alla pagina.

Per ulteriori informazioni contattare il Centro di Mediazione del Comune di Ferrara, centro.mediazione@comune.fe.it,  tel. 0532 770504, 370/3355401 oppure visitare la pagina dedicata del sito urly.it/3nk0k e la pagina Facebook: Festa della Legalità e della Responsabilità.

Immagini scaricabili:

Festa della Legalità_Ferrara2

Allegati scaricabili: