Comune di Ferrara

giovedì, 29 settembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nominati gli scrutatori da destinare ai seggi delle consultazioni referendarie del 12 giugno 2022

REFERENDUM 2022 - Gli esiti della Commissione Elettorale Comunale presieduta dall'assessore Cristina Coletti

Nominati gli scrutatori da destinare ai seggi delle consultazioni referendarie del 12 giugno 2022

27-05-2022 / Giorno per giorno

Si è riunita in seduta pubblica nei giorni scorsi la Commissione Elettorale Comunale presieduta dall'assessore Cristina Coletti. Sono stati nominati gli scrutatori da destinare ai seggi elettorali in occasione delle consultazioni referendarie del 12 giugno 2022, che saranno così suddivisi: numero 3 per ogni sezione, numero 2 per ogni seggio speciale, e a questi si aggiungono numero 14 per i seggi volanti (Case di Cura sino a 99 posti letto), e n.1 per il voto domiciliare, per un totale di 511 scrutatori.

La Commissione ha, inoltre, provveduto al sorteggio per la formazione dell'elenco degli scrutatori supplenti.

Le operazioni di voto dei 5 Referendum abrogativi in materia di giustizia inizieranno domenica 12 giugno alle 7 e termineranno alle 23.

Gli elettori potranno votare nei seggi dislocati sul territorio comunale. L'elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità e la tessera elettorale.

Chi non ha la tessera o l'ha smarrita può richiederla all'Ufficio Elettorale del Comune di Ferrara, in via Fausto Beretta 19 dal lunedì al venerdì ore 8.30-13;0 martedì e giovedì ore 14.30-17.
Aperture straordinarie sono previste, con orario continuato: venerdì 10 giugno dalle 8.30 alle 18 - sabato 11 giugno 8.30-18 - domenica 12 giugno 7-23.

Nel rispetto del protocollo sanitario e di sicurezza per lo svolgimento delle consultazioni elettorali e referendarie 2022, che è stato diramato dalla Prefettura di Ferrara sulla base delle indicazioni di cui alla circolare n.48/2022 dell'11.05.2022 sottoscritta dal Ministero dell'Interno e dal Ministro della Salute, dovranno essere rispettati il distanziamento fisico, la rigorosa igiene delle mani e l'utilizzo di mascherina chirurgica da parte di tutti.