Comune di Ferrara

mercoledì, 10 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Gestione in house del servizio di raccolta rifiuti: affidata al Centro di ricerca Cervap di Unife la predisposizione del Piano di fattibilità

GIUNTA COMUNALE - Ass. Balboni: la scelta sulle future modalità di gestione del servizio sarà effettuata in base ai risultati dello studio

Gestione in house del servizio di raccolta rifiuti: affidata al Centro di ricerca Cervap di Unife la predisposizione del Piano di fattibilità

21-06-2022 / Giorno per giorno

Sarà il Dipartimento di Economia e Management di Unife, tramite il Cervap (Centro di Ricerca sul Valore Pubblico) ad essere incaricato dal Comune di Ferrara della predisposizione del Piano di fattibilità tecnico-economica della gestione in house del servizio di raccolta rifiuti, spazzamento e igiene urbana nel territorio comunale. I termini della collaborazione tra Amministrazione comunale e Unife sono al centro di una convenzione che ha ottenuto oggi il via libera della Giunta municipale e che definisce il riparto delle attività di analisi fra il personale degli uffici tecnici comunali e i ricercatori del Cervap, in base alle rispettive competenze professionali.

"Avvalersi di un'eccellenza come il nostro Dipartimento di Economia e Management - sottolinea l'assessore comunale all'Ambiente e Rapporti con Università Alessandro Balboni - è una certezza per la qualità e la buona riuscita del Piano di fattibilità, che ci è stato richiesto, con una mozione, dal Consiglio comunale e che ci fornirà gli strumenti per poter valutare le prospettive per il servizio di raccolta rifiuti. La scelta fra gestione in house o affidamento con procedura di gara verrà infatti effettuata proprio alla luce di ciò che questo studio metterà in risalto".

Per la predisposizione del Piano si procederà in particolare con: l'analisi del quadro normativo e pianificatorio di riferimento; la ricognizione dell'attuale sistema gestionale; la definizione di un sistema incentrato sulla raccolta rifiuti secondo il modello porta a porta "spinto"; l'indicazione della struttura di massima dell'organizzazione; la definizione del Piano Economico Finanziario e del fabbisogno finanziario; e la comparazione con i livelli di servizio e i costi dell'attuale gestione.

Tra i compiti primari del Cervap, figurano proprio le attività di studio e ricerca scientifica in materia di servizi pubblici locali di rilevanza economica, ed è suo interesse e obiettivo, ampliare la ricerca in tale ambito, anche utilizzando la funzionalità, l'esperienza e i dati in possesso di un ente pubblico operante nel settore della regolazione.

Per il proprio supporto nell'elaborazione del Piano di fattibilità il Cervap riceverà dal Comune una somma di 55mila euro a titolo di rimborso spese.