Comune di Ferrara

sabato, 03 dicembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Ferrara candida il museo Schifanoia e la biblioteca Ariostea all'assegnazione di fondi Pnrr per migliorare l'accessibilità degli spazi fisici e virtuali

GIUNTA COMUNALE - In previsione progetti per la rimozione delle barriere tangibili e digitali

Ferrara candida il museo Schifanoia e la biblioteca Ariostea all'assegnazione di fondi Pnrr per migliorare l'accessibilità degli spazi fisici e virtuali

27-07-2022 / Giorno per giorno

Favorire il più ampio accesso alla cultura e ai suoi luoghi. E' con questo proposito che il Comune di Ferrara candida all'assegnazione di fondi Pnrr due progetti per la 'rimozione delle barriere fisiche e cognitive' in due dei suoi spazi culturali più frequentati: il museo Schifanoia e la biblioteca Ariostea.

L'adesione all'avviso pubblico del Ministero della Cultura  è stata approvato oggi dalla Giunta comunale su proposta dell'Assessorato alla Cultura, con richieste di finanziamento di 500mila euro per ciascuno dei due progetti.

Per Schifanoia l'obiettivo è quello di proseguirne il rinnovamento e la valorizzazione in dialogo con il territorio, intervenendo sull'accessibilità del museo e dei suoi servizi, per rendere il percorso di visita pienamente inclusivo, rimuovendo le barriere tangibili e digitali che possono ostacolare la fruizione del patrimonio che vi è conservato.
Tra le azioni previste vi sono interventi volti a migliorare l'accessibilità fisica al Museo, con l'abbattimento di barriere fisiche esistenti sia per l'accesso al Palazzo che al suo giardino: come la realizzazione di due parcheggi riservati alle auto con contrassegno in prossimità dell'ingresso, l'adeguamento dei marciapiedi in prossimità dell'entrata e la realizzazione di ulteriori camminamenti nel giardino per garantire la completa mobilità di tutti utenti. Il percorso museale sarà arricchito da strumenti che consentono una fruizione ampliata con video esplicativi anche in Lis e la realizzazione di una nuova esperienza tattile per garantire una completa integrazione dei diversi pubblici, compresi ipo e non vedenti. In programma anche l'implementazione del sito internet del Museo attraverso una sezione dedicata all'accessibilità, con particolare attenzione ai diversi servizi dedicati alle persone con esigenze specifiche. In previsione, inoltre, un progetto sperimentale mirato all'accessibilità universale del patrimonio culturale con giovani educatori museali che entreranno in contatto con la rete territoriale che si occupa di servizi alla persona (anziani, disabili, minori), per offrire proposte ad hoc di incontro con il patrimonio a categorie di cittadini in condizioni di fragilità o con minori possibilità di accesso all'offerta culturale. 

Anche per la biblioteca Ariostea l'obiettivo è quello di aumentarne l'accessibilità fisica, sensoriale, cognitiva e culturale, a beneficio sia degli utenti del territorio sia dei visitatori. In programma la realizzazione di un portale internet che garantisca la massima accessibilità prevista dalla normativa vigente e dalle tecnologie disponibili. In programma anche la ridefinizione dei percorsi di visita e degli strumenti informativi presenti all'interno della biblioteca con l'utilizzo di una nuova tipologia di segnaletica dotata di icone, segnali sonori e percorsi tattili e tattilo-plantari. Lungo il percorso saranno allestite isole di riposo; pannelli descrittivi delle sale principali, completi di tutti gli strumenti che favoriscano un alto grado di accessibilità, anche a persone affette da disabilità uditive e DSA. Prevista, infine, la ristrutturazione di alcuni spazi (servizi igienici e pedane a norma di legge, ascensore adatto a tutte le tipologia di utenza, adeguamento di marciapiedi e ingressi) per il miglioramento delle condizioni di accessibilità e sicurezza.

Immagini scaricabili:

schifanoia-nuovo-museo.jpg