Comune di Ferrara

domenica, 14 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Tra "cibo, musica e bella gente" tre giorni di festa con il "Festival Carino!" insieme all'Officina Meca

PARCO COLETTA - Da venerdì 29 a domenica 31 luglio 2022 nei Giardini del Grattacielo. Organizzato con supporto di SONIKA, Arci Ferrara APS, Centro Mediazione e Comune di Ferrara all'interno del progetto Giardino Per Tutti

Tra "cibo, musica e bella gente" tre giorni di festa con il "Festival Carino!" insieme all'Officina Meca

27-07-2022 / Giorno per giorno

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Imperdibile anche quest'anno l'appuntamento con il Festival Carino!, giunto alla terza edizione, che si svolgerà da venerdì 29 a domenica 31 luglio al Parco Marco Coletta nei Giardini del Grattacielo.
La manifestazione fa parte della rassegna estiva "Giardino per tutti", il festival culturale del Quartiere Giardino, organizzato con il supporto ed il contributo del Comune di Ferrara. "Cibo, musica e bella gente" - questo il sottotitolo del Festival Carino! Ed è proprio con questo spirito che l'Associazione Officina Meca ha messo insieme un programma davvero interessante per l'ultimo fine settimana di luglio.
Il primo artista a salire sul palco venerdì 29 luglio sarà GIORGIO POI. Il live sarà l'occasione per riascoltare l'ultimo progetto discografico del cantautore Gommapiuma (Bomba Dischi/Island Records), oltre che i successi che lo hanno fatto amare dal pubblico. Giorgio Poi è nato a Novara ma cresciuto a Roma. Dopo i viaggi a Londra, Berlino e negli States arriva nel 2017 Fa Niente uscito per Bomba Dischi/Universal e accolto con grande favore dalla stampa e dalla critica. Cantautore e musicista d'eccezione con alle spalle un'incessante attività dal vivo e proficue collaborazioni con artisti nella scena italiana e internazionale, pubblica nel 2019 il secondo album "Smog".
Dopo aver firmato la colonna sonora originale di Summertime (Netflix), torna nell'autunno 2021 con I Pomeriggi, singolo che segna il ritorno sulle scene, con "Giorni Felici", scritto ispirandosi all'omonimo libro della fumettista Zuzu, che per l'occasione ha anche curato la copertina ufficiale del brano, e Rococò.
Ad aprire la serata il cantautore MARCO FRACASIA, un talento sognante e sospeso, 21 anni torinese. Le influenze di Marco sono molteplici e disparate: lo-fi, dream pop ma pure una certa sfacciataggine da vecchio indie e il culto tutto nerd per gli LCD Soundsystem di James Murphy. Ma non somiglia a niente di tutto ciò: perché le influenze ci sono, ma la sua scrittura molto intima e personale lo porta ad andare sempre da un'altra parte.
La serata è organizzata in collaborazione con Ferrara Sotto Le Stelle e SOLIDO / Rete di Festival
Sabato 30 luglio i C'Mon Tigre che presenteranno al pubblico i brani del loro repertorio, inclusi quelli del nuovo album SCENARIO. Il disco, come affermano i C'Mon Tigre, "vuole raccontare ciò che ci definisce come essere umani e le sue infinite emozioni: la gioia, la fratellanza, la rabbia, il senso di appartenenza, il dolore, l'angoscia, la violenza, la dignità".

Tra sacro e profano, tra classico e contemporaneo, tra passato e futuro: è in queste dicotomie che si fonda C'Mon Tigre, creato da un'idea di un duo che coinvolge diversi artisti nazionali e internazionali.

In apertura ai C'Mon Tigre Baobab! . Gaia, giovanissima cantautrice torinese alle prese con un pop languido libero da etichette, mosso solo da ispirazione fluida e spontanea come solo una poco più che ventenne riesce a fare. A settembre 2021 è uscito B, il suo primo brano inedito presentato in esclusiva nel format Live session in Tuci, e poco dopo è stato pubblicato il singolo Noel, prodotto da Carlo Corbellini dei Post Nebbia, per Dischi Sotterranei e Needn't. Il 4 marzo è uscito il primo EP omonimo.
La stessa sera e per la prima volta in Italia con il suo ultimo album Leg Day - LOFI LEGS. Concepito nelle acque di Arroyo Seco, in California, e forgiato dalla scena DIY della Bay Area, Lofi Legs è il progetto di Paris Cox-Farr, musicista di San Francisco capace di produrre delizioso garage rock con sfumature ballad e testi che passano dallo psichedelico al romantico nel giro di un riff. Per contestualizzare il progetto, John Dwyer è il padre, Ty Segall è il figlio, Deerhoof è lo spirito santo, mentre Toro Y Moi è la madre benevola. Un concerto di Lofi Legs offre altissime percentuali di felicità!
A chiudere domenica 31 luglio GO DUGONG Meridies è il nome dell'ultimo album dell'artista, produttore e compositore riconosciuto come una tra le figure chiave in Italia nel panorama contemporaneo dell'elettronica di ricerca. Un lavoro che muove i suoi passi partendo da un'indagine compiuta da Go Dugong nei confronti della musica tradizionale pugliese, un percorso di studio iniziato per la realizzazione dell'EP "TRNT", pubblicato nel 2019 da Hyperjazz Records, e ispirato alla sua città natale, Taranto, e al fenomeno della tarantella.
In Meridies ritmiche pizzica si incrociano 
con organi, echi, vecchi sintetizzatori, chitarre lisergiche e oggetti di fortuna, come scatole di cartone e pentolame vario, usate come percussioni di contorno al tradizionale tamburello. Il tutto immerso in un magma psichedelico, rimando al concetto di trance ed ipnosi a cui erano indotti i tarantolati per mezzo di riti e danze terapeutiche al ne della "guarigione". Prima di Go Dugong, da non perdere, il dj set di Pol100 e Karola Hoffer.
L'appuntamento sarà dunque a partire dalle 19.30 ai Giardini del Grattacielo. L'inizio dei concerti è previsto per le 20.00. Sarà attivo all'interno del parco il punto ristoro per cene e aperitivi prima e durante i live.
Carino! È organizzato con supporto di SONIKA, Arci Ferrara APS, Centro Mediazione e il Comune di Ferrara all'interno del progetto Giardino Per Tutti.

Immagini scaricabili: