Comune di Ferrara

venerdì, 14 giugno 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Identificate e denunciate diverse autrici di borseggi di nazionalità straniera a danno di frequentatori dell'area di mercato cittadino

POLIZIA LOCALE - Sinergia operativa tra Polizia Ferroviaria e Polizia Locale

Identificate e denunciate diverse autrici di borseggi di nazionalità straniera a danno di frequentatori dell'area di mercato cittadino

20-02-2023 / Giorno per giorno

Non solo droga nella consolidata sinergia operativa tra Polizia Ferroviaria e Polizia
Locale. Con l'impiego ormai a tempo pieno del personale del N.A.D. (Nucleo Anti-degrado) affiancato al Nucleo Cinofilo nelle aree più difficili della città, sono sempre più frequenti gli interventi per contrastare i reati predatori e per fronteggiare lo spaccio di sostanze stupefacenti.

In questo ambito, grazie al lavoro da parte del personale della Polizia Ferroviaria, che, grazie alla costante vigilanza dell'area della stazione ferroviaria, e dei treni passeggeri e merci, alla ricezione delle denunce di reato e ad una proficua attività investigativa, nella mattinata di venerdì 17 febbraio 2023, un'azione congiunta volta ad individuare un gruppo di borseggiatrici bulgare che nei giorni di mercato calano su Ferrara utilizzando i treni Regionali da Bologna e dal Veneto, ha portato ad identificare e denunciare diverse autrici di borseggi di nazionalità straniera in danno di donne anziane frequentanti l'area mercatale.

Bancomat, portafogli e diverse centinaia di euro in contante il bottino recuperato dagli agenti della Polizia Ferroviaria e Polizia Locale nell'azione. L'attenta osservazione delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza interno alla stazione, sui treni e sugli autobus cittadini bersaglio delle predatrici da parte del personale della Polizia Ferroviaria ed il successivo lavoro investigativo che ne ha preso spunto ha consentito agli stessi, in pochi giorni, di dare un'identità alle borseggiatrici ricostruendone movimenti, abbigliamento e abitudini.

Queste informazioni condivise con il personale in abiti civili e in divisa della Polizia Locale impegnata venerdì 17 in servizi di contrasto a reati e degrado e un'azione coordinata e sinergica di tutti gli operatori disponibili partita dal controllo congiunto dei binari ferroviari da parte dell'unità cinofila e Polizia Ferroviaria, insieme alla visione in diretta delle telecamere e personale in abiti civili delle due forze di polizia pronto a seguire le persone sospette, consentiva di individuare, agganciare e sorprendere sul fatto alcune donne provenienti in treno da Bologna che, alla vista degli agenti in divisa in Stazione, eludevano frettolosamente la zona dirigendosi verso il centro città e in particolare la zona del mercato cittadino (Corso Porta Reno, via Ragno, via San Romano, Piazza Travaglio e Piazza Trento Trieste).

L'azione degli operatori in abiti civili che, in costante contatto con i colleghi in divisa che visionavano le immagini e fornivano descrizioni particolareggiate del numero di persone, abbigliamento indossato e mezzi utilizzati pubblici (bus, taxi e a piedi) per allontanarsi dalla Stazione verso il centro, le seguivano lungo il percorso, consentiva di bloccarne 5 per furti appena perpetrati e/o tentati. Un lavoro di squadra ormai frequente, quello fra Polizia Locale e Polizia Ferroviaria che, come sempre non ha tenuto conto del colore della divisa indossata, ma che, nell'interesse collettivo di Ferrara ha portato al fermo e denuncia per svariati reati dal furto, al tentativo di furto, alla ricettazione delle cittadine di origini bulgare che avevano evidenziato negli ultimi tempi la frequentazione della nostra città.

(Comunicazione a cura della Polizia Locale) 

Immagini scaricabili: