Comune di Ferrara

martedì, 18 giugno 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Fibromialgia: a Ferrara un convegno aperto al pubblico con esperti e pazienti

POLITICHE SOCIALI - Sabato 6 maggio 2023 dalle 10 nella Sala della Musica. Ass. Coletti "occasione per aprire varchi di reciproca comprensione, tra umana necessità dei pazienti di essere capiti e progressi della medicina"

Fibromialgia: a Ferrara un convegno aperto al pubblico con esperti e pazienti

04-05-2023 / Giorno per giorno

"Educarsi alla fibromialgia". E' il titolo dell'evento organizzato da Esercizio Vita, palestra della salute fondata da Michele Felisatti e Luca Pomidori, in programma sabato 6 maggio 2023, dalle 10 alle 13, nella Sala della Musica a Ferrara (via Boccaleone, 19). Patrocinata da Comune di Ferrara, Regione Emilia Romagna, Ausl, AISE (Associazione Italiana Specialisti Esercizio Fisico),  Panathlon International Ferrara, l'incontro pubblico mira a divulgare la conoscenza della fibromialgia, sindrome che a causa di dolori e rigidità muscolare riduce la qualità della vita di chi ne è affetto. A parlarne nel corso della mattinata saranno esperti e professionisti sanitari e associazioni di pazienti.

Il programma dell'incontro, aperto alla partecipazione di tutti gli interessati, è stato illustrato oggi in conferenza stampa dall'assessore comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti assieme a Luca Pomidori e Michele Felisatti, presidente e vice presidente di Esercizio Vita.

La mattinata del 6 maggio sarà introdotta dall'assessore Cristina Coletti e si articolerà in due tavole rotonde, moderate dalla giornalista Camilla Ghedini.

La prima, con focus sulla fibromialgia tra legge e nuove conoscenze, vedrà confrontarsi politici e medici. Nella fattispecie Paolo Calvano, oggi assessore regionale al Bilancio, che come consigliere ha portato la sindrome all'attenzione della Regione; Paola Boldrini, oggi vice presidente Commissione Diabete e Obesità, che nei precedenti mandati parlamentari si è battuta con provvedimenti fino a fare inserire, a bilancio 2022, 5 milioni per la ricerca; Marcello Govoni, docente ordinario di Reumatologia e Direttore Reumatologia Sant'Anna; Marco Cristofori, Direttore Servizio Medicina Sportiva Asl; Luca Pomidori, come responsabile scientifico AISE.  

La seconda tavola rotonda, relativa alla percezione di sé, vedrà relatori Giovanni Cencio, reumatologo e medico di Medicina Generale; Daniele Conti, direttore AMRER OdV (Associazione Malati Reumatici Emilia Romagna), Barbara Suzzi, presidente CFU (Comitato Fibromialgici Uniti), che lo scorso 18 marzo ha ricevuto dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana "Per la sua attività volta ad informare e a migliorare le condizioni di vita delle persone affette da Sindrome Fibromialgica". Tra l'una e l'altra, la testimonianza di due donne, Claudia Pavanello e Isabella Forlani. Sono inoltre previsti i saluti, in forma di video, di Monica Calamai, direttore generale Ausl.  

Con questo evento, Esercizio Vita prosegue l'attività di divulgazione, informazione e sensibilizzazione - iniziata lo sorso novembre, con un convegno su diabete e Alzheimer - , su patologie socialmente impattanti. «Sulla fibromialgia - hanno precisato Felisatti e Pomidori, che all'interno di Esercizio Vita tengono percorsi dedicati - , complice il fatto che non è una patologia visibile agli occhi, persiste ancor oggi un certo stigma, che pesa moltissimo su chi ne è affetto, perché rischia di essere un fattore demotivante, che induce alla rassegnazione.  E' importante invece fare comprendere che si può stare meglio. Le due tavole rotonde le abbiamo volute proprio per mettere a confronto tutti gli attori». Tanto più perché in questa patologia più che in altre, il rapporto tra medico e paziente è spesso difficoltoso.

«E' importante - ha sottolineato l'assessore Coletti - fare chiarezza, a tutti i livelli, sulla sindrome. La malattia si accompagna spesso a sentimenti come la vergogna, la solitudine. La fibromialgia in particolare penalizza la socialità. Incontri di questo tipo, mettendo tutti sullo stesso piano, permettono di aprire varchi di reciproca comprensione, tra umana necessità dei pazienti di essere compresi e progressi della medicina. Con questa iniziativa, che si avvale del patrocinio oltre che di un sostegno economico del Comune, abbiamo voluto celebrare la Giornata mondiale della fibromialgia che ricorre il 12 maggio. In quella data inoltre il Comune ricorderà la ricorrenza illuminando la fontana di piazza della Repubblica con luci di colore viola".  

La partecipazione all'incontro è libera e gratuita per tutti gli interessati.

Successivamente all'evento sarà realizzato un report che andrà a completare il lavoro svolto durante la giornata.

LA SCHEDA
In Italia soffrono di fibromialgia 2 milioni di persone, prevalentemente donne over 30, anche se non mancano uomini e giovanissimi. Dolori muscolari continui, difficoltà nei movimenti ordinari, stanchezza cronica. Questi i sintomi che diminuiscono la qualità della vita di chi ne è affetto. Si fatica non solo a lavorare, ma anche a relazionarsi con gli altri, che non 'vedono' nel corpo altrui il dolore. La fibromialgia rientra infatti tra le cosiddette malattie invisibili ed è stata per molto tempo ritenuta immaginaria, frutto di depressione. Mancano ad oggi percorsi diagnostici e terapeutici frutto di protocolli nazionali.

Per info: info@eserciziovita.it - cell. 345 5984607 - tel. 0532 747914

Immagini scaricabili:

locandina Educarsi alla fibromialgia, 6 maggio.jpg Fibromialgia 1 Fibromialgia 2