Comune di Ferrara

venerdì, 23 febbraio 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Secondo appuntamento con la Swingers Orchestra che propone omaggio ai clarinettisti Benny Goodman e Artie Shaw

GIARDINO PER TUTTI - Domenica 20 agosto 2023 alle 21 concerto al parco Marco Coletta con ingresso gratuito

Secondo appuntamento con la Swingers Orchestra che propone omaggio ai clarinettisti Benny Goodman e Artie Shaw

16-08-2023 / Giorno per giorno

Secondo appuntamento nella rassegna Giardino per Tutti a Ferrara con ingresso gratuito domenica 20 agosto 2023 alle 21 - parco Marco Coletta - della Swingers Orchestra che ripropone il concerto eseguito a Umbria Jazz '23 al teatro Morlacchi per i 50 anni del Festival dedicato ai due famosi clarinettisti Benny Goodman e Artie Shaw.

Benny Goodman e Artie Shaw sono stati nell'era d'oro dello Swing tra i più celebrati e considerati in un periodo storico di grande crisi economica. Le sale da ballo erano riempite di giovani che con grande sacrificio compravano il biglietto per distrarsi da anni difficili che hanno portato alla seconda guerra mondiale.

Sia Goodman che Shaw si sono distinti per le formazioni composte da musicisti bianchi e neri proprio quando l'integrazione era impossibile. Shaw ebbe come cantante stabile Billie Holiday e Goodman suonò per anni con Lionel Hampton e Teddy Wilson

La Swingers Orchestra è composta da un ottetto di assoluto prestigio con grandi musicisti (Emilio Soana alla tromba, Michele Vignali sax contralto, Paolo Barbieri sax tenore e l'astigiano Rudy Migliardi al trombone front line. Ritmica Stefano Caniato pianoforte e arrangiamenti, Enrico Lazzarini al contrabbasso, Claudio Bonora alla batteria e Delio barone alla chitarra) accompagna nei classici di Goodman e Shaw due giganti del clarinetto come Paolo Tomelleri e Mauro Negri.

Paolo Tomelleri - Dopo il diploma al Conservatorio di Milano, Paolo Tomelleri ha iniziato una fiorente attività divisa tra il jazz e la musica leggera, collaborando con Enzo Jannacci (di cui è stato per trent'anni il sassofonista e clarinettista), Ornella Vanoni, Giorgio Gaber, Adriano Celentano, Luigi Tenco. Nel jazz ha suonato con un gran numero di artisti italiani e stranieri, tra cui Bruno De Filippi, Lino Patruno, Tony Scott, Joe Venuti, Jimmy McPartland, Rulph Sutton, Clark Terry, Bill Coleman, Phil Woods, Red Mitchell, Bud Freeman. Solista e direttore d'orchestra di successo, guarda soprattutto al repertorio Swing e Bebop e dirige una propria big band. Ha scritto musica per il teatro, per il cinema, per la pubblicità, pubblicato libri didattici di armonia, solfeggio e studio del clarinetto e si è esibito sui palcoscenici di tutto il mondo. E' stato per anni il clarinettista del prestigioso club Capolinea di Milano e vanta numerose incisioni discografiche.

Mauro Negri un fuoriclasse del clarinetto, mantovano insegnante al Conservatorio di Mantova, fin da ragazzo si è distinto per le sue capacità . Nel 1984 (appena diciottenne) si classifica secondo al concorso per primo sax indetto dalla R.A.I. di Milano, con la cui orchestra ha collaborato negli anni successivi. v a ricordato che ha suonato con nomi tra i più rappresentativi del panorama jazzistico mondiale: Richard Galliano, Kenny Wheeler, Billy Cobham, Lee Konitz, Sal Nistico, Tony Scott, Steve Lacy, Jimmy Coob, Gato Barbieri, Natalie Cole, Enrico Rava, Paolo Fresu, Tullio De Piscopo e Ares Tavolazzi.

[Paolo Tomelleri classe 1938, Emilio Soana 1943, Paolo Barbieri 1947, Rudy Migliardi 1947]

Immagini scaricabili: