Comune di Ferrara

mercoledì, 22 maggio 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Le frazioni al centro": nuovi contributi per le attività di vicinato del forese

CON LE FRAZIONI - Fondo di 150mila euro per sostenere piccoli negozi, bar, ristoranti e attività artigianali e di cura alla persona

"Le frazioni al centro": nuovi contributi per le attività di vicinato del forese

15-09-2023 / Giorno per giorno

Un fondo di 150mila euro quello stanziato dal Comune di Ferrara per supportare tutti quei piccoli negozi, circoli e attività artigianali e commerciali che garantiscono un servizio e un punto di riferimento per chi vive in una delle oltre 50 frazioni ferraresi. Ciascun esercente potrà fare la richiesta di un'indennità "una tantum" a fondo perduto di 750 euro. Il bando "Le frazioni al centro. Nuovi contributi a sostegno delle attività di vicinato del forese, anno 2023", uscito lunedì 18 settembre 2023, prevede la possibilità di partecipare fino a venerdì 20 ottobre 2023 alle 12 sul sito internet della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna www.fe.camcom.it.

L'iniziativa è stata presentata venerdì 15 settembre 2023 nella sala dell'Arengo della residenza municipale di Ferrara. All'incontro con la stampa sono intervenuti il vicesindaco del Comune di Ferrara Nicola Lodi, l'assessore al Bilancio e Contabilità Matteo Fornasini e il vice presidente della Camera di Commercio Ferrara e Ravenna Paolo Govoni.

"Il sostegno alle imprese è un importante progetto - ha sottolineato il vicesindaco e assessore alle Frazioni Nicola Lodi - che concretizza l'attenzione alta che abbiamo per le frazioni. La vita sociale di una frazione ha bisogno di queste attività, le famose bottteghe, dove gli anziani possono ancora recarsi e che offrono una luce accesa sulla comunità intorno. L'aiuto rientra nell'ambito del progetto di ripopolamento delle frazioni, che sta dando risultati importanti. Il contributo consentirà di pagare qualche bolletta in più e include i centri sociali e ricreativi rappresentati dai circoli. Si tratta del secondo bando che facciamo, a testimonianza della volontà dell'amministrazione comunale di essere vicina e dare aiuto per sostenere e incentivare tutte le famiglie e le persone che vivono fuori dalle cerchia cittadine".

"Un bando - è intervenuto l'assessore al Bilancio e al Commercio Matteo Fornasini - che testimonia la strategia di supporto che la nostra amministrazione ha dimostrato nei confronti delle piccoli attività economiche fin dall'insediamento, anche negli anni del Covid e dell'emergenza energetica. Una strategia ampia di sostegno al tessuto economico territoriale della nostra città e del nostro territorio. Come sapete negli anni del Covid abbiamo messo in campo molte risorse comunali, circa due milioni di euro, per sostenere soprattutto le imprese di Ferrara. Lo scorso anno e anche quest'anno abbiamo messo in campo un altro milione di euro sempre a favore delle piccole imprese per l'insediamento, lo sviluppo e la riqualificazione. Come amministrazine comunale abbiamo portato avanti queste iniziative sempre coordinandoci con la Camera di commercio, e ringrazio Paolo Govoni, qui presente, e tutto il suo staff per la proficua collaborazione che c'è, sia con Camera di commercio sia con le associazioni di categoria. Nella convinzione che sono le imprese e le attività economiche che creano sviluppo e occupazione e per questo dobbiamo sempre partire da qui. Queste misure si sono dimostrate particolarmente efficaci perché, secondo i dati della Camera di commercio, oltre 90 per cento delle imprese che noi abbiamo aiutato in questi anni ad oggi risultano ancora attive e aperte, nonostante tutte le difficoltà emergenziali affrontate. Oggi usciamo con il secondo bando, dopo aver aiutato le attività del centro, della periferia e ora delle frazioni".

"Questo bando assume un'importanza straordinaria - ha detto il rappresentante della Camera di commercio Govoni - poiché pone le frazioni al centro dell'attenzione e riflette fedelmente quanto sta accadendo. È fondamentale considerare anche l'ottica di una vasta area territoriale, poiché nel nostro forese troviamo numerose attività economiche che meritano il nostro sostegno e che sono parte integrante di un sistema economico ancora vitale. Queste imprese possono agire da motore per una crescita economica e per un progetto di sviluppo territoriale globale.
Tutti i bandi che lanciamo, suscitano un grande interesse e partecipazione. Ciò dimostra che la concezione iniziale dei bandi è mirata e risponde con precisione alle esigenze delle imprese. È interessante notare che oltre il 90% delle imprese finanziate attraverso i nostri bandi continua a prosperare e rappresenta elementi cruciali del nostro tessuto economico territoriale. E, laddove si registra prosperità economica, vi è anche una maggiore coesione sociale".

LA SCHEDA del progetto "Le frazioni al centro"
RISORSE - Fondo di 150mila euro stanziato dal Comune di Ferrara.
SCADENZA - Adesioni all'avviso a partire da lunedì 18 settembre 2023 dalle 11 ed entro venerdì 20 ottobre 2023 alle 12 (salvo proroga o chiusura anticipata per esaurimento risorse)
IMPORTO DEL CONTRIBUTO - L'indennità "una tantum" a fondo perduto è di € 750,00 per ogni
richiedente
MODALITÀ DI INVIO DELLE DOMANDE - Le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale del titolare, attraverso la piattaforma Webtelemaco di Infocamere (http://webtelemaco.infocamere.it/ - Servizi e-gov).
VALUTAZIONE DELLE DOMANDE - Procedura valutativa a sportello secondo l'ordine cronologico di invio della domanda sulla piattaforma telematica.
SOGGETTI BENEFICIARI - Microimprese come definite dall'Allegato 1 del regolamento UE n. 651/2014, con le seguenti caratteristiche:
a) svolgere attività prevalente o primaria ammessa dal bando (v. Elenco);
b) avere sede legale e/o unità locale operativa ubicata nell'area definita nell'Allegato A al presente Avviso;
c) essere attive e in regola con l'iscrizione al Registro delle Imprese ed al Repertorio Economico Amministrativo (REA);
d) non trovarsi in posizione debitoria nei confronti del Comune di Ferrara alla data del 31/12/2021;
e) non avere protesti;
f) non aver avuto sanzioni o ordinanze restrittive individuali da parte dell'Amministrazione comunale o di altri enti di controllo nel corso degli ultimi tre anni (2020-2022);
g) non essere in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente, e nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
h) essere in regola con il versamento dei contributi previdenziali e assistenziali (DURC);
i) essere in regola con il pagamento del diritto annuale dovuto alla Camera di commercio di Ferrara e Ravenna;
I requisiti di cui al comma 1, lettere da a) a i) devono essere posseduti dal momento della domanda fino a quello della liquidazione del contributo.
Circoli privati
- iscritti al REA (Repertorio Economico Amministrativo) della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna;
- che effettuino attività permanente di somministrazione alimenti e bevande ai soci (durante tutto l'anno e non temporanea);
- siano in attività alla data di presentazione della domanda e che la stessa non risulti cessata alla data liquidazione del contributo
ELENCO CODICI - ATTIVITA' (primaria o prevalente)
Codici Ateco ammessi dal bando:
- attività commerciale di vicinato, con superficie di vendita inferiore ai 250 mq, (Ateco 47 e sottocodici);
- pubblici esercizi (Ateco 56.3);
- ristorazione con somministrazione (Ateco 56.10.11);
- ristorazione senza somministrazione (Ateco 56.10.20);
- gelaterie e pasticcerie (Ateco 56.10.30);
- produzione di pane - prodotti di pasticceria freschi (Ateco 10.71);
- servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere (Ateco: 96.02.01);
- servizi degli istituti di bellezza (Ateco: 96.02.02);
- servizi di manicure e pedicure (Ateco: 96.02.03);
Codici Ateco esclusi dal bando:
- farmacie (Ateco 47.73)
- commercio di carburante (Ateco 47.30)
- commercio al dettaglio ambulante (Ateco 47.8)
Sono inoltre esclusi i soggetti le cui attività includano, anche solo parzialmente:
- vendita di armi, munizioni e materiale esplosivo, fuochi d'artificio;
- vendita di articoli per adulti (sexy shop);
- gestione call center, sale giochi e sale scommesse;
- attività finanziarie o di intermediazione e immobiliare;
- attività di compro oro/argento e similari
- negozi self service, vendita cannabis light, sigarette elettroniche

Per info: Ufficio Marketing del Territorio Innovazione e Qualità, tel. 0532/783.821 - 813 - 820 e-mail: promozione@fera.camcom.it
Link utili - Il testo dell‘Avviso e il modulo di domanda sono disponibili sul sito internet della Camera di commercio di Ferrara e Ravenna www.fe.camcom.it, alla sezione Contributi e Finanziamenti.
Per ogni dettaglio si rinvia al testo dell'Avviso.

Immagini scaricabili:

Presentazione Bando frazioni 2023 Presentazione Bando frazioni 2023 Presentazione Bando frazioni 2023