Comune di Ferrara

mercoledì, 28 febbraio 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Dall'Amministrazione 80mila euro a finanziamento di 8 progetti dedicati ai caregiver che si prendono cura di familiari non autosufficienti

POLITICHE SOCIALI - L'esito dell'avviso pubblico. Assessore Coletti: "Figura su cui poggia l'intero sistema assistenziale. Sostegno concreto con il secondo bando dedicato in 2 anni"

Dall'Amministrazione 80mila euro a finanziamento di 8 progetti dedicati ai caregiver che si prendono cura di familiari non autosufficienti

05-10-2023 / Giorno per giorno

"Figura di primaria importanza su cui poggia l'intero sistema assistenziale, per l'Amministrazione è fondamentale esprimere la nostra vicinanza sostenendo i caregiver in maniera concreta". In questo modo l'assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti annuncia l'esito dell'avviso pubblico, istituito dall'Assessorato alle Politiche Sociali, che mette a disposizione uno stanziamento di 80mila euro, da erogare come contributo alle realtà del Terzo Settore che realizzano in campo azioni volte a creare sollievo e benessere ai caregiver familiari. Le associazioni individuate, e che beneficeranno di un contributo, sono 8. 

"Negli ultimi anni - spiega l'assessore Coletti - si è fatta luce sulla necessità di valorizzare il ruolo del caregiver, una figura di grande responsabilità che spesso si fa carico in maniera totalizzante dell'assistenza ad un familiare non autosufficiente o con capacità residuali. Come Comune abbiamo concretizzato la vicinanza a queste persone istituendo, per la seconda volta in due anni, un bando incentrato sulla tutela della salute e sulla promozione del benessere psicofisico, sociale e sanitario del caregiver. Col primo avviso sono stati erogati contributi a 7 associazioni, in totale sono quindi 15 le realtà che hanno beneficiato di 180mila euro di risorse dedicate". 

Nella graduatoria che ha decretato le 8 associazioni a cui verranno erogati i contributi - stilata da una commissione di valutazione stilata all'interno dell'Assessorato alle Politiche Sociali che ha lavorato le istruttorie pervenute -, rientrano associazioni che propongono diverse azioni, come l'affiancamento dei caregiver nella gestione dell'utente fragile al domicilio, il coinvolgimento dei familiari che hanno in carico bambini e ragazzi con disabilità, il supporto alle persone che patiscono di disturbi del comportamento alimentare. Saranno finanziate anche progettualità mirate a sollevare i caregiver dal carico assistenziale quotidiano e ad aiutare coloro i quali si trovano ad assistere persone con malattie dementigene o neurodegenerative, quali Alzheimer e Parkinson. 

"All'interno dei 7 progetti sostenuti dall'Amministrazione con il primo bando caregiver sono risultate beneficiarie quasi 400 persone, contiamo di migliorare questi numeri e creare un benessere sempre più diffuso" conclude Coletti. 

Queste le progettualità a cui saranno erogati i fondi: 

1 - 'We care - Azioni di empowerment, supporto e formazione per caregiver familiari' a cura di Cidas. Il progetto mira a creare informazione ed approfondire le tematiche legate alla cura della persona fragile. Sono previsti anche affiancamenti con operatori formati. (Contributo concesso: 15mila euro);

2 - 'Esperienze di cura: coinvolgere e dare voce ai caregiver di bambini e ragazzi con disabilità' proposto da Le Passeggiate di Agata. Azione rivolta a caregiver familiari primari e secondari di bambini e ragazzi (6-16 anni) con disabilità motorie, sensoriali, psichiche o intellettive residenti sul territorio del Distretto Centro Nord. (Contributo concesso: 13.810 euro);

3 - 'Ad un tempo caregiver & familiari' proposto dalla Fondazione Imoletta. Iniziative create per sperimentare spazi di ascolto, sostegno e alleggerimento, dedicati a genitori e parenti. (Contributo concesso: 14.500 euro);

4 - 'Programma Supporto e Benessere per il Caregiver DCA' ideato dall'associazione Kairos. Creazione di percorsi volti a supportare i caregiver che si occupano di un paziente affetto da DCA, che spesso sono persone fragili in quanto debilitate dal punto di vista fisico e psicologico. (Contributo concesso: 7.750 euro);

5 - 'Respiro' realizzato da Anffas. Consentire il recupero di energie mentali e fisiche, attraverso l'organizzazione di momenti specifici, che permettano ai caregiver di prendersi momenti propri a scopo di alleggerire il carico assistenziale. (Contributo concesso: 7.560 euro);

6 - 'Progetto multidisciplinare per caregiver di pazienti affetti da malattia di Alzheimer' messo in campo da Ama. Progetto che mira ad agire sulla sfera psicologica, fisica, emotiva e comportamentale del caregiver articolandosi in diverse fasi ed aree di intervento. (Contributo concesso: 8.161,46 euro);

7 - 'Petali di tulipà' dell'Associazione Parkinsoniani & Caregiver Aps. Supporto tecnico e psicologico ma anche organizzazione di attività motoria e attività teatrali che coinvolgano parkinsonismi e caregivers. (Contributo concesso: 8.717,54 euro);

8 - 'Trame di cura' realizzato da Riabilitare Società Cooperativa Sociale. Progetto che sperimenta la medicina narrativa come metodologia di intervento clinico-assistenziale basata sul racconto della storia di cura, per permettere ai caregiver di integrare l'esperienza di malattia del familiare nel proprio percorso esistenziale e nella sua rete di relazioni. (Contributo concesso: 4.501 euro).

La graduatoria è consultabile sul sito del Comune di Ferrara alla pagina: https://www.comune.fe.it/it/b/15001/avviso-caregiver-terzo-settore-2023

Immagini scaricabili:

Foto Caregiver.jpg