Comune di Ferrara

martedì, 18 giugno 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Prevenire le controversie conoscendo i diritti e i doveri di chi vive in condominio: un convegno a Ferrara per illustrare la guida - FOTO

POLITICHE SOCIALI E ABITATIVE - In Italia 45 milioni di persone vivono in condominio. Sabato 18 novembre 2023 iniziativa del Consiglio Notarile di Ferrara insieme al Comune

Prevenire le controversie conoscendo i diritti e i doveri di chi vive in condominio: un convegno a Ferrara per illustrare la guida - FOTO

16-11-2023 / Giorno per giorno

[Nelle foto alcuni momenti del convegno tenutosi sabato 18 novembre 2023 nella sede della Camera di Commercio di Ferrara e Ravenna con l'apertura della sessione mattutina a cura dell'assessore alle Politiche Sciali e Abitative del Comune di Ferrara Cristina Coletti, mentre la sessione pomeridiana è stata avviata dall'assessore comunale Andrea Maggi]

Conoscere diritti e doveri, ma anche le tutele che riguardano molto da vicino i 45 milioni di italiani che vivono in condominio. È questo l'obiettivo dell'evento realizzato dal Consiglio Notarile di Ferrara, patrocinato dal Comune di Ferrara, dal titolo "Vivere in condominio", che si terrà sabato 18 novembre 2023 dalle 9 alla Camera di Commercio di Ferrara e Ravenna di largo Castello. La giornata si articolerà in due momenti. Al mattino, rivolto in particolare agli addetti ai lavori, si parlerà di mandato di sostegno per le persone fragili, mentre al pomeriggio - rivolto ai cittadini - sarà assoluta protagonista la vita condominiale, con tutti i suoi risvolti. A suggellare questo momento, alle ore 18, avrà luogo infatti la presentazione pubblica della guida "Vivere in condominio - Casi e risposte pratiche", realizzata dal Consiglio Nazionale del Notariato, insieme ad Anaci (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari) e a 14 associazioni dei consumatori.

"L'attenzione alla quotidianità è alla base della guida e dell'impegno messo in campo per realizzarla. E la modalità è particolarmente efficace, quasi un prontuario di soluzioni, con risposte a domande ricorrenti e suggerimenti concreti. Ancor più meritoria la cura con cui è stato affrontato il tema della tutela dei soggetti fragili. Nessuno deve essere solo. Un plauso quindi all'iniziativa e a chi l'ha coniata: il Consiglio Nazionale del Notariato insieme alle Associazioni dei Consumatori ed Anaci (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari). Questa iniziativa compone un più vasto quadro di partnership con i notai che ci ha visto, e ci vede, stimolare e promuovere, anche concedendo spazi comunali, momenti di incontro e di confronto gratuito con i cittadini per fornire loro risposte e chiarimenti", dice il sindaco Alan Fabbri sull'iniziativa messa in campo dal Consiglio Notarile di Ferrara.

I saluti di apertura, alle 9, saranno portati dall'assessore comunale alle Politiche Sociali e Abitative Cristina Coletti, che rivolge apprezzamento ai promotori dell'evento "perché dimostrano una non scontata volontà di fare informazione sana, chiara e completa, a beneficio anche delle migliaia di concittadini che vivono in condominio nella nostra città. Un impegno che si integra con il vademecum, preparato dall'Assessorato alle Politiche Abitative, che l'Amministrazione affida agli assegnatari degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e che viene valorizzato dall'attenzione alle persone deboli, il cui sostegno è l'argomento principale della mattinata".

Alla presentazione della guida, introdotta dai saluti del presidente del Consiglio Nazionale del Notariato Giulio Biino, interverrà anche il sindaco Fabbri. L'illustrazione sarà a cura di Alessandra Mastellaro (notaio in Como e Consigliere CNN), che sarà supportata dagli interventi di Marco Coppari (Direttore Centro Studi Anaci di Ferrara) e Francesco Leoni (componente del Consiglio Notarile Distrettuale).

La pubblicazione nasce 10 anni dopo la riforma del diritto condominiale, con la volontà di fare il punto sulla situazione attuale e sulla giurisprudenza che si è sviluppata nel tempo, nel tentativo di offrire una informazione completa, ma anche risposte ai casi pratici più diffusi. In Italia, infatti, sono registrati circa 11 milioni di edifici condominiali, concentrati soprattutto nelle grandi città, per un totale di 30 milioni di unità immobiliari.

Secondo il Ministero della Giustizia nel 2022 è diminuito il numero di controversie condominiali in tribunale e sono aumentate quelle risolte attraverso la mediazione. Su circa 2,5 milioni di cause civili - diminuite del 5,4% rispetto al 2021 - quelle generate dalle liti condominiali e controversie tra vicini rappresentano circa 1 su 5 e sono quindi 500mila in totale. Stando ai dati di Anammi (Associazione Nazionale Amministratori d'Immobili) sono circa 1 milione le liti condominiali in Italia e quasi 500mila quelle che approdano in tribunale. La pandemia ha acuito queste problematiche, al punto che una lite su due che finiscono in tribunale sono liti tra condomini.

Le situazioni che avviano più contrasti tra vicini, secondo Anaci, sono l'uso non rispettoso degli spazi comuni, i rumori provenienti dagli altri appartamenti, il comportamento degli animali domestici, l'innaffiamento delle piante sul balcone, i danni causati dalle infiltrazioni, le esalazioni, i cattivi odori e il bucato che sgocciola. La guida "Vivere in Condominio" vuole quindi essere uno strumento fondamentale per conoscere le norme che regolano il funzionamento e l'assemblea del condominio, i compiti dell'amministrazione, l'uso corretto delle parti comuni.

Nel testo sono inoltre illustrate una serie di casi che forniscono risposte certe alle questioni più frequenti e una serie di indicazioni operative da osservare al momento dell'acquisto o della vendita di un immobile, accertando i diritti e gli obblighi derivanti dai rapporti condominiali.

Ai partecipanti sarà consegnata - sino a esaurimento delle copie disponibili - una copia cartacea della guida in omaggio, e sarà fornito il link per scaricare la versione digitale sul web.

Nella foto, relativa alla conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa (13-11-2023), da sinistra: Laura Melotti (Ordine degli Avvocati); Marco Coppari (Direttore del Centro Studi Anaci di Ferrara); Assessore Cristina Coletti; Francesco Leoni (componente del Consiglio Notarile Distrettuale di Ferrara); Rita Minarelli (Bper Banca).

Immagini scaricabili: