Comune di Ferrara

martedì, 16 aprile 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Per i ragazzi con disabilità cognitive le attività "dalla terra alla tavola" della cooperativa "I Frutti dell'Albero" sostenute dal Comune di Ferrara

POLITICHE SOCIALI - Contributo comunale di 15mila euro. Ass. Coletti: "progetto che coinvolge i giovani in attività pratiche, per migliorare autonomia e autostima"

Per i ragazzi con disabilità cognitive le attività "dalla terra alla tavola" della cooperativa "I Frutti dell'Albero" sostenute dal Comune di Ferrara

13-02-2024 / Giorno per giorno

La cucina e l'orto come ambienti in cui potenziare le capacità e l'autonomia dei ragazzi con disabilità intellettive e disturbi dello spettro autistico. E' su questa idea che si basa il progetto "Cum panis, dai prodotti della terra alla tavola, in compagnia" per il quale la cooperativa onlus "I Frutti dell'Albero" riceverà un contributo comunale di 15mila euro approvato oggi dalla Giunta comunale, su proposta dell'assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti.

"Intento del progetto - spiega l'assessore Coletti - è quello di coinvolgere un gruppo di dodici  ragazzi con disabilità cognitive e disturbi dello spettro autistico in attività pratiche, come la partecipazione a laboratori di cucina e la coltivazione di un orto, per stimolare in loro l'utilizzo di tutte le abilità che queste attività comportano. Con il supporto di educatori preparati e competenti, i ragazzi avranno così la possibilità di mettersi alla prova, per rafforzare la loro autonomia, la loro autostima e la loro creatività, oltre che la loro capacità di comunicare e lavorare in gruppo e di collaborare fra loro. Il progetto punta inoltre a supportare e assistere le loro famiglie dando continuità alle attività psico - educative sino ad oggi realizzate in sinergia con il Servizio Pubblico e con le altre realtà del territorio che operano nello stesso settore".

Seguiti a otto educatori professionali, i giovani partecipanti al progetto avranno la possibilità di  esercitarsi in cucina, nella creazione di un ricettario e nell'organizzazione di liste della spesa, utilizzando la Comunicazione aumentativa alternativa. Potranno inoltre cimentarsi nella coltivazione di un orto, sfruttando l'opportunità che la manipolazione delle materie prime offre per migliorare la funzionalità delle mani, mentre la ricerca e l'esplorazione dei materiali consentirà loro di acquisire nuove conoscenze sensoriali. Il progetto prevede infine la realizzazione, a cura di due psicologhe, di incontri individuali e di gruppo su temi legati al parent training e la supervisione interna agli educatori per prevenire il burnout.

La cooperativa onlus "I Frutti dell'Albero" è nata per iniziativa di famiglie di ragazzi con disabilità allo scopo di migliorare la qualità della vita di tutti coloro che vivono la stessa condizione. Grazie ad un team specializzato di psicologi ed educatori professionali, la cooperativa studia percorsi educativi personalizzati per ogni ragazzo, per individuare, implementare e consolidare le singole abilità residue e permettere a ciascuno di vivere giornate piene di attività e relazioni sociali.

Nella foto (da sinistra) l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Ferrara Cristina Coletti con la presidente della cooperativa 'I Frutti dell'albero' Elena D'Adda

Immagini scaricabili:

Foto Comunicato I Frutti dell'Albero.jpg