Comune di Ferrara

martedì, 16 aprile 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Jimmy is here": a Ferrara una serata in musica per ricordare Jimmy Villotti e sostenere l'Associazione per la Lotta alla Talassemia

POLITICHE SOCIALI - Sabato 17 febbraio 2024 alle 21 alla Sala Estense. Ass. Coletti: "L'Alt-Rino Vullo è una certezza e da 50 anni è un riferimento per i pazienti talassemici di tutta Italia"

"Jimmy is here": a Ferrara una serata in musica per ricordare Jimmy Villotti e sostenere l'Associazione per la Lotta alla Talassemia

15-02-2024 / Giorno per giorno

Una serata a ritmo di jazz nel ricordo di Jimmy Villotti e con una finalità molto speciale. Si intitola 'Jimmy is here' ed è il concerto che sarà ospitato nella cornice della Sala Estense sabato 17 febbraio dalle 21. Organizzatrice della serata è l'Associazione per la Lotta alla Talassemia ALT Rino Vullo di Ferrara - con la collaborazione de 'Il Gruppo dei 10' -, che per l'evento beneficia del patrocinio dell'Assessorato alle Politiche sociali del Comune di Ferrara e a cui sarà devoluto l'incasso della serata, ad offerta libera. Sul palco, per tributare il musicista Jimmy Villotti, saliranno la 'Roaring Twenties Jazz Band' e la 'Sandro Gibellini Organ Trio'.

"Spettacolo e solidarietà - ha sottolineato oggi in conferenza stampa l'assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti - sono un connubio vincente, in grado di avvicinare la sensibilità di tanti concittadini e di far conoscere in modo puntuale le attività che si fanno a Ferrara grazie a tantissime associazioni, alle quali non mancano valori fondamentali come la tenacia, la competenza e la volontà di essere di supporto alle persone fragili. Alt-Rino Vullo è una certezza, che da 50 anni è un riferimento per i pazienti talassemici di tutta Italia. A Ferrara, attraverso l'impegno congiunto di Amministrazione Comunale, Aziende Sanitarie e Alt, troviamo nel Day Hospital della Talassemia e delle Emoglobinopatie di Cona un'eccellenza riconosciuta a livello nazionale. Una storia di cura e resilienza che può essere portata avanti anche con il contributo dei cittadini che sabato sceglieranno di raggiungere la Sala Estense per un evento di indiscussa qualità musicale e dal nobile scopo". 

"Ringrazio - ha dichiarato Valentino Orlandi, presidente dell'associazione ALT Rino Vullo - l'Amministrazione comunale e in particolare l'assessore alle Politiche sociali che sono sempre vicini alla nostra associazione che quest'anno festeggia i 50 anni dalla sua costituzione. Quelle di sabato sera saranno due ore di grande spettacolo musicale, con artisti di alto livello e con un duplice obiettivo. Il primo è quello della raccolta di fondi, con cui continueremo a sostenere le attività di ricerca di giovani medici, nell'ambito del Day Hospital della Talassemia e delle Emoglobinopatie di Cona, che è un hub di eccellenza a cui oggi si affidano 446 pazienti non solo ferraresi e il cui percorso diagnostico terapeutico assistenziale è stato proprio di recente certificato ISO 9001. Il secondo obiettivo è invece quello di informare e sensibilizzare il pubblico circa la prevenzione della talassemia e della drepanocitosi, che sono malattie ereditarie; vogliamo infatti diffondere la consapevolezza che due genitori portatori sani di microcitemia possono generare con un 25% di possibilità un bambino malato. Vogliamo inoltre spiegare, assieme ad Avis Comunale e Avis Provinciale tra i patrocinatori dell'iniziativa, quanto sia importate la donazione di sangue, in generale e soprattutto per i malati di talassemia che devono ricorrere a trasfusioni periodiche".  

LA SCHEDA  a cura degli organizzatori
Il concerto di sabato 17 febbraio  prende il titolo di "Jimmy is here" ed è dedicato al compianto Jimmy Villotti, chitarrista e musicista bolognese scomparso lo scorso dicembre, famoso per la sua chitarra jazz che ha affascinato Paolo Conte e Capossela, ma anche per aver prestato il suo talento ad artisti come Dalla, Guccini e Morandi. A ricordarlo, sarà la Roaring Twenties Jazz Band, formazione ferrarese con cui Villotti ha suonato per l'ultima volta in città, composta da Andrea Smiderle alla tromba, Giacomo Scanavini al trombone, Bruno Fregna al clarinetto e al sax, Andrea Zardi al piano, Tiberio Bragaglia al banjo tenore, Giordano Giordani alla chitarra e al basso, Roberto Bergamini alla batteria. Ad alternarsi con la Roaring, ci sarà il Sandro Gibellini Organ Trio, formazione capitanata da Sandro Gibellini, storico chitarrista del jazz italiano che vanta collaborazioni con Gerry Mulligan, Jimmy Owens, Steve Grossman, Ares Tavolazzi, Fabio Concato, Ornella Vanoni, Mina. Suoneranno con lui Andrea Candeloro all'organo Hammond ed Ellade Bandini, grande amico del Gruppo dei 10 e, soprattutto, uno dei più grandi batteristi italiani, che ha suonato, tra gli altri, con De André e Guccini. La serata si concluderà con una jam session. 

Immagini scaricabili:

Alt1.jpg coletti orlandi.jpg Jimmy is here.jpg