Comune di Ferrara

martedì, 16 aprile 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Prosegue l'avventura de "I Pionieri", prove di vita indipendente per giovani con disabilità

POLITICHE SOCIALI - Ass. Coletti: "Dal Comune nuovo contributo di 10mila euro all'associazione Lo Specchio per favorire l'inclusione vera dei ragazzi, nel 'durante e dopo di noi'"

Prosegue l'avventura de "I Pionieri", prove di vita indipendente per giovani con disabilità

01-03-2024 / Giorno per giorno

Sono prove concrete di vita indipendente quelle che il progetto "I Pionieri 2.0" permette di condurre a un gruppo di giovani con disabilità intellettive sostenuti dall'associazione Lo Specchio Odv. Tre gli appartamenti messi a disposizione dall'associazione, che per la prosecuzione dell'iniziativa riceverà un nuovo contributo comunale di 10mila euro, deliberato dalla Giunta su proposta dell'assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti.

"Intento del progetto - spiega l'assessore Coletti - è quello di offrire un supporto educativo e psicologico a un percorso di vita indipendente e autonoma per ragazzi con disabilità intellettive, che hanno l'opportunità di sperimentare la convivenza in appartamenti gestiti dall'associazione, con il supporto di psicologi, educatori e tutor specializzati, e con l'obiettivo di garantire un 'durante noi' e soprattutto un 'dopo di noi' meno traumatico. All'associazione Lo Specchio va il sostegno e il plauso dell'Amministrazione comunale di Ferrara per l'attività che da anni conduce a favore delle persone con disabilità, realizzando progetti di vita autonoma, di inserimento lavorativo e di inclusione sociale, con l'obiettivo di favorire il benessere dei ragazzi e di offrire sollievo alle loro famiglie".

Nel dettaglio, l'iniziativa coinvolge sei persone disabili (con la possibilità di ampliare il numero fino a otto) che hanno l'opportunità di convivere in tre appartamenti di proprietà dell'associazione, con il supporto diretto di sei tutor professionali, per un rapporto di 1 a 1. La finalità è non solo quella di aumentare l'indipendenza delle persone coinvolte, ma anche di creare attorno a loro una rete relazionale, che comprende psicologi e educatori, dando sostegno alle loro famiglie.

Il progetto di vita autonoma e convivenza punta inoltre a favorire nei partecipanti lo sviluppo delle abilità cognitive e delle capacità socio relazionali, potenziando le loro abilità nella gestione delle attività durante l'arco della giornata relativamente alla gestione del tempo libero, alla capacità di orientamento e mobilità con l'utilizzo di trasporti pubblici e alla gestione della spesa settimanale.

Nella FOTO, da sinistra, la presidente dell'associazione Lo Specchio Teresa Graziani con l'assessore Cristina Coletti

Immagini scaricabili:

Foto I Pionieri 2.0.jpg