Comune di Ferrara

mercoledì, 24 aprile 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Citizen Science: Deda Next e l'Istituto Vergani Navarra al fianco del Comune per sviluppare iniziative rivolte agli studenti sui temi ambientali

AMBIENTE - Presentati in Comune gli appuntamenti dell'iniziativa Colors che vedranno anche la partecipazione del climatologo Luca Mercalli

Citizen Science: Deda Next e l'Istituto Vergani Navarra al fianco del Comune per sviluppare iniziative rivolte agli studenti sui temi ambientali

21-03-2024 / Giorno per giorno

Ferrara: le persone al centro delle nuove attività a tutela dell'ambiente

Deda Next e l'Istituto Superiore "Vergani Navarra" al fianco del Comune per sviluppare iniziative di citizen science rivolte agli studenti sui temi ambientali e di contrasto al cambiamento climatico.

Tanti gli appuntamenti di sensibilizzazione dei ragazzi nell'ambito dell'iniziativa Colors che vedranno anche la partecipazione straordinaria del famoso climatologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli.

[Nella foto: un momento della presentazione soltasi nella sala dell'Arengo della residenza municipale di Ferrara con la partecipazione di Alessandro Balboni (assessore comunale all'Ambiente), Elena Tamburini (vicedir. dipartimento Scienze Ambiente e Prevenzione Unife), Giulia Degli Esposti (Deda Next), Roberto Orlandi e Raniera Gioacchini (docenti Ist. Vergani Navarra), Alfredo Berna (Fondaz. Navarra), Carla Corazza (Museo civico Storia Naturale), Federico Nasi (pres. distrett. Leo 108 Tb)] 

Ferrara, 21 marzo 2024 - Ambiente. Cittadini. Dati. Sono questi gli elementi alla base delle nuove iniziative di Citizen Science destinate alla città che oggi, giovedì 21 marzo 2024, il Comune di Ferrara ha presentato insieme a Deda Next, realtà di Dedagroup impegnata ad accompagnare la trasformazione della Pubblica Amministrazione e delle aziende di pubblico servizio, e all'Istituto Superiore "Vergani Navarra".

"Il tema del cambiamento climatico è tra i più sentiti dai cittadini. Per questo non ci stupisce la forte partecipazione alle iniziative pubbliche che stiamo conducendo per coinvolgere attivamente i Ferraresi nelle politiche di sostenibilità di questa amministrazione. È una grande soddisfazione vedere impiegati in maniera così costruttiva i fondi europei che siamo riusciti a intercettare" ha commentato Alessandro Balboni Assessore del Comune di Ferrara, Ambiente, Rapporti con l'Università, Tutela degli animali, Progetti europei, Processi Partecipativi.

Le attività previste, proprio in ottica Citizen Science, coinvolgono i cittadini nella raccolta di dati da fonti eterogenee che confluiranno all'interno del progetto europeo USAGE (Urban Data Space for Green Deal) di cui Ferrara è capofila. Nato nell'ambito di Horizon Europe, USAGE si propone, infatti, di supportare la strategia europea per i dati e le azioni prioritarie del Green Deal a livello urbano attraverso la creazione di un'infrastruttura decentralizzata per la raccolta, l'elaborazione e lo scambio di dati affidabili e di analisi utili all'adozione di approcci di mitigazione e di adattamento ai cambiamenti climatici. Per farlo, nell'ambito di USAGE vengono sperimentate soluzioni e meccanismi che sfruttano gli standard per l'interoperabilità di dati e servizi, per rendere disponibili ai cittadini e alle Amministrazioni dati ambientali, provenienti da fonti diverse: IoT, satellite, e raccolti, appunto, attraverso campagne di Citizen Science.

In questa strategica fase di governo e comprensione delle informazioni, Deda Next porta tutto il know-how e le competenze sviluppate al fianco degli oltre 800 Comuni con cui lavora e l'esperienza nella raccolta, studio, aggregazione dei dati, integrata ad una visione a supporto delle politiche pubbliche. L'Azienda, infatti ha realizzato un Data Space che integra e standardizza i dati provenienti da sensori dislocati nel centro urbano e che favorisce lo scambio di informazioni tra gli attori coinvolti, semplificandone l'interpretazione, così da supportare il Comune a ripensare la città in ottica di transizione digitale ed ecologica.

Proprio per continuare ad alimentare l'infrastruttura dati dell'Amministrazione e coinvolgere i giovani, in occasione dell'evento Colors: I Colori del Pianeta Terra, dall'Antropocene al Simbiocene, aperto a tutta la cittadinanza e che si terrà domani 22 marzo alle 15 all'Istituto "Vergani Navarra", Deda Next regalerà una dotazione tecnologica di 15 Meteotracker ai suoi studenti e a quelli dell'Istituto Copernico. A loro l'importante compito di raccogliere, monitorare e misurare, attraverso i sensori, i dati meteorologici per USAGE che saranno poi pubblicati anche nel Portale Open Data del Comune di Ferrara che l'Azienda ha realizzato e in cui sono già disponibili informazioni sullo stato dell'aria, mobilità, verde e altri temi.

Luigi Zanella, Head of Business Innovation & Development di Deda Next ha sottolineato: "Grazie alle nuove tecnologie, oggi siamo in grado di utilizzare grandi quantità di dati provenienti da diverse fonti e con questi elaborare analisi e previsioni, anche in campo ambientale. Come azienda impegnata ad accompagnare la Pubblica Amministrazione non solo nell'importante processo di digitalizzazione, ma anche in quello di transizione ecologica, partecipare alle attività di Citizen Science per la città di Ferrara è una scelta naturale. Un'opportunità per contribuire a diffondere conoscenza e per darne a tutti l'accesso, perché una società più informata è in grado di affrontare con più preparazione le sfide del futuro".

Successivamente il climatologo e divulgatore scientifico italiano Luca Mercalli interverrà con una Lectio Magistralis. Focus dell'intervento i cambiamenti climatici e la mitigazione dei loro effetti, con l'obiettivo di sensibilizzare studenti e docenti sulla necessità di creare insieme la civiltà del Simbiocene, caratterizzata da una relazione positiva tra l'uomo e la natura in cui i primi collaborano con la seconda, sforzandosi di rigenerare e ripristinare l'ambiente naturale.

L'evento Colors si inserisce nel progetto noi #NoiSiamoAmbiente. Una settimana di iniziative (18-22 marzo) dedicate all'ambiente e al clima realizzate dall'Istituto "Vergani Navarra" che ha coinvolto la comunità scolastica e la cittadinanza in una serie di workshop, incontri con esperti, attività sul campo e sessioni di scrittura collaborativa.

"Il patrimonio ambientale di Ferrara è unico e deve essere preservato, valorizzato e reso fruibile nell'interesse della collettività" sostiene il Dirigente Scolastico Massimiliano Urbinati. "L'istituto "F.lli Navarra" ha l'ambizione di organizzare un network stabile in cui cittadini, associazioni e istituzioni collaborino alla promozione di esperienze di Citizen Science e all'alfabetizzazione climatica, tematiche che costituiscono il tratto identitario del Navarra, di cui il Green College, la nostra Scuola Internazionale per l'Ambiente, è la massima espressione. Nella settimana #NoiSiamoAmbiente puntiamo ad attivare la nostra rete di collaborazioni a favore dei nostri alunni e della cittadinanza, che accoglieremo durante l'incontro con Luca Mercalli. Ma i nostri alunni saranno anche protagonisti attivi negli eventi di COLORS, gestendo sia aspetti organizzativi che realizzando attività ideate e condotte da studenti più grandi a favore di alunni di prima e seconda, nell'ottica del service learning".

LA SETTIMANA #NOISIAMOAMBIENTE

Organizzata dall'Istituto "Vergani Navarra" di Ferrara, punto di riferimento per la formazione e il coinvolgimento di alunni e cittadini nell'alfabetizzazione climatica-ambientale, la settimana #NoiSiamoAmbiente ha lo scopo di potenziare la Citizen Science con il coinvolgimento della comunità scolastica e universitaria e si focalizza sui temi del rispetto dell'ambiente e della mitigazione dei cambiamenti climatici. L'iniziativa, ideata con il contributo della professoressa Raniera Gioacchini, coinvolge studenti, docenti ed esperti del mondo pubblico e privato in workshop dedicati e culmina, in concomitanza con la Giornata mondiale dell'acqua, con l'evento Colors: I Colori del Pianeta Terra, dall'Antropocene al Simbiocene.

Partner dell'iniziativa: Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e della Prevenzione dell'Università di Ferrara, Deda Next, Lions Club e Leo Club, La Voce degli Alberi, Plastic Free, Fondazione "F.lli Navarra", Comune di Ferrara.

Dedagroup  

Dedagroup, con ricavi consolidati di 317,5M€, oltre 2.800 collaboratori e più di 4.000 clienti, è un polo importante di aggregazione delle eccellenze italiane del Software e delle Soluzioni as a service, interlocutore naturale di Aziende, Istituzioni Finanziarie e Servizi Pubblici nell'evoluzione delle loro strategie IT e digitali. Nato nel 2000, con headquarter a Trento, il Gruppo ha sempre registrato una crescita costante, e oggi oltre ad avere più di 30 sedi sul territorio italiano opera anche in Francia, Germania, Regno Unito, USA, Messico e Cina.  
www.deda.group  

Deda Next

Deda Next è l'azienda di Dedagroup che, avvalendosi di oltre quarant'anni di esperienza, accompagna la trasformazione digitale di PA e aziende di pubblico servizio progettando e realizzando servizi di nuova generazione. Un'azienda tutta italiana, fatta di professionisti specializzati, di persone appassionate che credono in una innovazione concreta e che forniscono ogni giorno tecnologie d'avanguardia, soluzioni innovative e il proprio saper fare per contribuire alla creazione del valore sociale di domani. Attraverso il cloud che abilita la gestione efficace di dati e piattaforme, Deda Next partecipa allo sviluppo di una società in cui le persone sono al centro di tutto.

https://www.dedanext.it

Ufficio Stampa Dedagroup - Daniela Michelotti - Media Relations daniela.michelotti@dedagroup.it [+39] 0461997310

Angélia Comunicazione - Simona Vecchies: +39 335 1245190 - Valeria Carusi: + 348 1301033

Mail: dedagroup@angelia.it

Comune di Ferrara Ufficio stampa Comune di Ferrara: ufficiostampa@comune.fe.it

Istituto Superiore "Vergani Navarra" - Raniera Gioacchini: raniera.gioacchini@vergani.istruzioneer.it

 

Immagini scaricabili: