Comune di Ferrara

martedì, 16 aprile 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Spostamenti casa-lavoro, al via le domande per il rimborso delle spese sostenute dalle persone con disabilità

POLITICHE SOCIALI - Contributo di massimo 3mila euro. Ass. Coletti: "Misura che tutela l'equità dei diritti per tutti i cittadini"

Spostamenti casa-lavoro, al via le domande per il rimborso delle spese sostenute dalle persone con disabilità

21-03-2024 / Giorno per giorno

La somma disponibile a livello del distretto Centro-Nord è di quasi 60mila euro, per un tetto massimo assegnabile di 3mila euro pro-capite. Sono le misure del nuovo bando di assegnazione dei contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro, aiuto nato per favorire gli spostamenti delle persone con disabilità fra il luogo di residenza e il posto di lavoro. 

I criteri di assegnazione sono stati approvati dalla giunta comunale, su proposta dell'assessore Cristina Coletti. Con l'avviso pubblicato sul sito del Comune di Ferrara, da oggi i beneficiari possono inoltrare la domanda di accesso al contributo. 

"Si riaprono i termini - commenta l'assessore comunale alle Politiche sociali, Cristina Coletti - per ottenere un sostegno economico finalizzato ad assicurare il diritto al lavoro e l'integrazione lavorativa delle persone con disabilità. Si tratta di un'opportunità che vuole garantire l'equità dei diritti e rendere omogenee le possibilità per tutte le persone, che non devono essere in alcun modo vincolate dalle fragilità. Per quanto riguarda il Comune di Ferrara, è stato individuato nello Sportello Sociale Non Autosufficienza - CAAD di corso Giovecca, 203,  il servizio di raccolta e gestione delle richieste. Per i cittadini in difficoltà con la presentazione delle domande, gli operatori saranno a disposizione per fornire pieno supporto". 

Il criterio principale è quello del rimborso diretto delle spese sostenute durante l'anno solare 2023. Se si è utilizzata l'auto personale, oppure di famigliari, di colleghi di lavoro o si è fruitori di un servizio di trasporto sociale che accompagna le persone sul luogo di lavoro, il rimborso forfettario è di 70 centesimi per ogni chilometro percorso. Saranno rimborsati i chilometri auto-dichiarati, purché rientrino nel massimo del chilometraggio previsto dal tragitto lungo ricavabile da Google Maps. Si potrà ricevere il rimborso per un solo viaggio di andata e ritorno, per ogni giorno di lavoro in presenza - sono escluse le giornate di smart working -. 

A chi, per accompagnare il proprio famigliare sul posto di lavoro, effettua un viaggio di andata e ritorno all'inizio dell'orario ed uno analogo (andata a ritorno) alla fine della giornata lavorativa, sono riconosciuti solo i chilometri percorsi con il disabile a bordo, pertanto sono rimborsati i chilometri riferiti a 2 tratte.

Possono accedere al sostegno anche le persone che abbiano acquistato o modificato veicoli adattati, come biciclette elettriche, quadricicli e carrozzine elettriche. 

Per rivolgersi allo Sportello Sociale Non Autosufficienza, situato presso la Cittadella San Rocco di corso Giovecca, 203, si può telefonare al numero 0532.903994. L'email del servizio è info@sportellosociale-na.fe.it . L'orario di apertura al pubblico è: martedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30, il mercoledì dalle 8.30 alle 16.30 e il giovedì dalle 15 alle 19. 

>> Link all'avviso con scadenza il 22 aprile 2024:
https://www.comune.fe.it/it/b/15001/avviso-pubblico-per-contributi-a-sostegno-della-mobilit-casa-lavoro   

Immagini scaricabili:

Foto- coletti bando casa lavoro.png