Comune di Ferrara

martedì, 07 febbraio 2023.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Al via da inizio 2013 gli interventi di ripristino post sisma per oltre 280 alloggi erp

EDILIZIA PUBBLICA - Affidati ad Acer i lavori di recupero del patrimonio residenziale comunale

Al via da inizio 2013 gli interventi di ripristino post sisma per oltre 280 alloggi erp

14-11-2012 / Giorno per giorno

Sono 283 gli alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà del Comune di Ferrara dichiarati temporaneamente o parzialmente inagibili a seguito delle scosse sismiche del maggio scorso. Per un loro rapido ripristino la Regione Emilia Romagna ha già destinato la somma di 2.100.000 euro finanziata dal Fondo per la ricostruzione, mentre il Comune ha affidato ad Acer la realizzazione degli interventi. Come spiegato infatti stamani in conferenza stampa dall'assessore ai Lavori pubblici e Patrimonio Aldo Modonesi, nei giorni scorsi la Giunta comunale ha deciso di delegare, attraverso una convenzione, all'Azienda Casa l'intera procedura di progettazione, affidamento ed esecuzione dei lavori, incaricando la stessa Azienda di incassare e gestire direttamente i contributi concessi. "Si tratta - ha dichiarato Modonesi - di un nuovo tassello posto, assieme alla Regione, all'interno del quadro della ricostruzione post- sisma, dopo quelli relativi alle scuole e agli altri edifici pubblici. Un tassello che riveste, tra l'altro, un'importanza particolare poiché diretto a sostenere una delle fasce più deboli della popolazione, ossia quella che usufruisce dell'edilizia pubblica".

"L'intenzione - ha dichiarato il presidente di Acer Daniele Palombo - è quella di bandire la gran parte dei lavori entro la fine dell'anno in corso e di dare inizio agli interventi nelle prime settimane del 2013". "Questa nuova fase di lavori - ha aggiunto il direttore dell'Azienda Casa Diego Carrara - segue quella dell'emergenza immediatamente successiva al sisma, durante la quale, Acer ha compiuto interventi per la messa in sicurezza di una serie di alloggi di propria competenza, per una spesa complessiva di 350mila euro. Un'ulteriore fase sarà invece avviata - ha continuato Carrara - non appena la Regione metterà a disposizione la somma di 1.102.000 euro necessaria per il ripristino degli edifici con classificazione 'E' della scheda Aedes".

"Al momento - ha precisato poi l'assessore comunale alle Politiche socio-sanitarie Chiara Sapigni - sono 165 i cittadini sfollati a causa del sisma e ospitati negli alberghi o al Darsena city grazie al servizio comunale di accoglienza. Nelle scorse settimane inoltre, Acer e Comune hanno effettuato tra i proprietari immobiliari una ricerca di alloggi da cedere in affitto con i fondi del terremoto ed è emersa la disponibilità di 115 appartamenti, a fronte di 54 domande di locazione da parte di altrettante famiglie con abitazioni inagibili. Mentre 283 sono le famiglie che hanno richiesto il contributo per l'autonoma sistemazione".

Immagini scaricabili:

Conferenza stampa accordo con Acer per ripristino post sisma alloggi erp

Allegati scaricabili: