Comune di Ferrara

lunedì, 06 aprile 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Festa della Legalità e della Responsabilità 2019, su mafia e altri temi

FESTA LEGALITA' E RESPONSABILITA' - Venerdì 15 novembre alle 17.30 (libreria Feltrinelli) presentazione libro 'Ascia Nera. La brutale intelligenza della mafia nigeriana'

Festa della Legalità e della Responsabilità 2019, su mafia e altri temi

04-11-2019 / Giorno per giorno

Si è svolta lunedì 4 novembre 2019 nella sala dell'Arengo della residenza municipale la conferenza stampa di presentazione del programma della "Festa della Legalità e della Responsabilità 2019". All'incontro con i giornalisti sono intervenuti il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Nicola Lodi, il responsabile dell'Ufficio comunale Sicurezza Urbana Giorgio Benini, Donato La Muscatella (coordinamento Libera Ferrara), Wally Panizzolo (Biblioteca Ragazzi di Casa Niccolini) e Nicola Bogo del Centro Mediazione del Comune di Ferrara.

"E' una iniziativa che ho sostenuto e approvato con grande interesse - ha affermato il vicesindaco e l'assessore comunale alla Sicurezza Nicola Lodi - perché tocca temi di particolare attualità che tutti noi abbiamo la necessità di approfondire in questo particolare momento. Oltre a consegnare il premio del Cittadino responsabile a Laura Breda per la sua bella azione civica, parleremo con esperti di altissimo livello di Mafia Nigeriana, per analizzarla, identificarla e contrastarla, un'occasione di approfondimento rivolta ai giornalisti e a tutti i cittadini".

 

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori)Festa della Legalità e Responsabilità 2019 - 11/16 novembre
Per il decimo anno consecutivo il Comune di Ferrara, Centro di Mediazione e il Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, in collaborazione con l'Ufficio Stampa del Comune di Ferrara, Laboratorio MaCrO Crimes dell'Università di Ferrara, Avviso Pubblico - Enti Locali e Regioni per la Formazione Civile contro le mafie, Presidio di Libera del Centopievese, Camera di Commercio di Ferrara, Arci Ferrara, Biblioteca Casa Niccolini, il Comune di Cento, il Comune di Fiscaglia, il Comune di Voghiera, la Pro Loco di Voghiera, e con il contributo del ristorante 381 Storie da Gustare, organizzano la Festa della Legalità e della Responsabilità 2019.

PROGRAMMA ricco di iniziative, che dall'11 al 16 novembre coinvolgerà Associazioni, Enti, Scuole e Istituzioni della città, con una particolare attenzione riservata ai professionisti e agli operatori sociali. Tutto ciò è reso possibile grazie al contributo della Regione Emilia Romagna.
- Lunedì 11 novembre, alle 21, con la proiezione del film Selfie di Agostino Ferrente a cura di Arci Ferrara anche quest'anno non mancherà l'appuntamento al cinema. Un autoritratto dell'adolescenza vissuta nel rione Traiano di Napoli, liberato dagli stereotipi classici e dal carattere fortemente didattico.
Imprescindibile, come di consueto, il contributo di MaCrO Crimes (Laboratorio interdisciplinare di studi sulla mafia e le altre forme di criminalità organizzata) del Dipartimento di Giurisprudenza di Unife, che presenterà due incontri legati al tema della criminalità organizzata:
- Martedì 12, alle 15 seminario Impresa, lavoro e mafie. Ne discutono la prof.ssa Maura Ranieri dell'Università di Catanzaro e  il professore Marco Magri dell'Università di Ferrara.
- Venerdì 15 novembre ore 15, seminario International Cooperation in the Fight against Organized Crime: The Experience of Nigeria and Italy. Dialogano Hajara Haruna Yusuf,  Magistrata nigeriana e Federico Varese, criminologo e docente all'Università di Oxford. Il seminario è in lingua inglese. Entrambi gli appuntamenti si terranno nella sede del Dipartimento di Giurisprudenza (corso Ercole I d'Este 37, Ferrara).

- Giovedì 14 novembre, alle 16, nella sala dell'Arengo del Comune di Ferrara per i professionisti del sociale l'incontro su La psicologia ai tempi della migrazione a cura dello Sportello Psicologico dell'Associazione Viale K.
A seguire l'approfondimento Gli invisibili. L'esistenza negata dei bambini nigeriani, figli della tratta a cura di Aldo Becce, Docente dell'Università di Trieste, psicologo e psicoterapeuta. Un incontro rivolto agli operatori  che si occupano di accoglienza e immigrazione, ma anche assistenti sociali che lavorano quotidianamente con questo delicato tipo di utenza, per cercare di elaborare insieme nuove strategie e metodologie di lavoro.

Anche in questa edizione si è deciso di dedicare spazio alla letteratura, con le seguenti iniziative:
- Venerdì 15 novembre, alle 17.30, appuntamento alla Libreria Feltrinelli, via Garibaldi 28, per la presentazione del libro Ascia Nera. La brutale intelligenza della mafia nigeriana, di e con Leonardo Palmisano. Un'indagine attraverso le testimonianze raccolte sia dalle vittime che dai carnefici. L'autore dialoga con Isabella Masina, giornalista e vicesindaco di Voghiera, Comune aderente alla rete di Avviso Pubblico.
A seguire, alle 20, al ristorante 381 Storie da Gustare, Piazza A. Corelli, 24, il Coordinamento di Ferrara di Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e la Pro loco di Voghiera organizzano la cena con i prodotti di Libera Terra, provenienti da realtà che operano su terreni sottratti alla criminalità organizzata.
- Sabato 16 novembre, alle 17.15, nel locale 381 Storie da Gustare, in piazza Corelli 24, presentazione del libro Godot si è fermato a San Vittore, di e con Alessandra MR d'Agostino. Un viaggio all'interno della Casa Circondariale di San Vittore, nei distretti abitati dai sex offenders. L'autrice dialoga con Horacio Czertok, direttore del Teatro Nucleo e del Teatro Carcere di Ferrara. A seguire aperitivo di chiusura della rassegna.
Il focus di questa edizione sarà incentrato sull'approfondimento e lo studio della mafia nigeriana, fenomeno che negli ultimi anni ha destato grande scalpore e riempito le prime pagine dei quotidiani e notiziari locali e nazionali.
Diversi gli appuntamenti che tratteranno il tema, con ospiti ed esperti d'eccezione che approfondiranno i diversi aspetti del fenomeno, primo tra tutti l'incontro Mafia nigeriana? Analisi del fenomeno, cronaca giornalistica e approfondimenti, di sabato 16 novembre, ore 10, nella Sala del Consiglio Comunale (piazza Municipio 2 - FE).
Seminario di approfondimento che vedrà ospiti Sergio Nazzaro (scrittore e autore di "Castel Volturno"), Leonardo Palmisano (scrittore e autore di "Ascia Nera"), Federico Varese (criminologo noto per i suoi studi sul crimine organizzato e Professore all'Università di Oxford), Roberto Mirabile (giornalista e autore di "La mano nera sulla città"), Isoke Aikpitanyi (presidente dell'associazione "Vittime della tratta"), Daniele Predieri (La Nuova Ferrara), Federico Malavasi (Il Resto del Carlino). Modera Alessandro Zangara (Ufficio Stampa del Comune di Ferrara). Incontro accreditato dall'Ordine dei Giornalisti (iscrizioni per giornalisti su piattaforma Sigef).
Durante l'iniziativa verrà assegnato anche il premio "Cittadino Responsabile 2019", assegnato a Lara Breda per aver salvato, applicando un massaggio cardiaco, un automobilista, colpito da un malore mentre era al volante.

Per tutta la settimana sarà inoltre possibile visitare la mostra di graphic novel "Vittime di mafia", a cura della Casa Editrice Becco Giallo, allestita nella Biblioteca per ragazzi Casa Niccolini, negli orari di apertura. Protagonisti della mostra sono eroi del nostro tempo, che hanno sfidato e combattuto la mafia: Peppino Impastato, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Lea Garofalo, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo e Mauro Rostagno, disegnati dalle abili ed esperte mani di Marco Rizzo, Lelio Bonaccorso, Giacomo Bendotti, Nico Blunda, Giuseppe Lo Bocchiaro, Ilaria Ferramosca, Chiara Abastanotti e Gian Marco De Francisco.

Da qualche anno, grazie alla rete di collaborazioni creatasi nel tempo intorno ai temi della legalità e della responsabilità civica, sono previsti appuntamenti sul tema legalità anche nei Comuni della provincia soci di Avviso Pubblico - Enti Locali e Regioni per la Formazione Civile contro le mafie.

Per questa decima edizione il Presidio di Libera del Centopievese ed il Comune di Cento presentano le seguenti iniziative:
Martedì 12 e Mercoledì 13 novembre, alle 10.30, nella Sala Zarri del Palazzo del Governatore, Piazza Guercino, si terrà l'incontro-testimonianza con Marisa Fiorani, rivolto alle classi secondarie di 1°e 2° grado.
Marisa Fiorani è la madre di Marcella Di Levrano, una giovane donna entrata nel giro della droga che volle liberarsi dalle catene della dipendenza, per dare un futuro diverso e migliore alla sua piccola. Collaborò con gli inquirenti denunciando il traffico di stupefacenti nel brindisino. Fu uccisa a 25 anni il 5 aprile 1990.
Giovedì 14 novembre, ore 21, appuntamento al Cinema Don Zucchini, C.so Guercino, 19, con la proiezione del film Selfie di Agostino Ferrente, riproposto anche nel territorio Centese.

>> Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito.

Per la cena di venerdì 15 novembre è gradita la prenotazione.
Per rimanere aggiornati sul programma: Centro di Mediazione Sociale del Comune di Ferrara, tel. 0532770504, email centro.mediazione@comune.fe.it
Pagine Facebook dedicate: Festa della Legalità e della Responsabilità - Centro Mediazione

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Motivazioni premio "Cittadino Responsabile 2019" a Lara Breda (premiazione del 16 novembre 2019 ore 10, sala del Consiglio comunale di Ferrara)
"E' domenica mattina, sono le 11,00. Lara sta percorrendo una via della periferia di Ferrara. E' ferma al semaforo di Via Galvani quando sente un urto sul paraurti posteriore della sua auto. Scende e vede un'altra auto appoggiata alla sua macchina. Bussa al finestrino, nessuna risposta. L'uomo al volante è privo di sensi.

Lara non esita, apre la portiera e lo sdraia a terra. Non è un medico ma ne sa abbastanza per intuire che non c'è tempo per attendere i soccorsi. Nel corso della sua carriera sportiva, prima da pallavolista poi da dirigente, ha seguito un corso specifico per apprendere le manovre di rianimazione, senza mai sperimentarle realmente. Senza paura, però, inizia a praticare sull'uomo il massaggio cardiaco. Passano gli attimi, i minuti. Il tempo sembra dilatarsi. La paura tenta di farsi largo, ma Lara non si lascia travolgere e continua imperterrita. Non cede, non smette un solo istante di premere sul torace di quell'uomo. Nella sua testa c'è solo un obiettivo: salvare la vita di quello sconosciuto.
Arriva l'ambulanza. Gli uomini dei soccorsi prendono in carico l'anziano e lo portano d'urgenza in ospedale. Le condizioni sono critiche ma è salvo. E lo è solo grazie all'intervento di Lara"

Era il 2 giugno 2019, in centro a Ferrara si stava celebrando la Festa della Repubblica mentre Lara Breda, 39 anni insegnante di scuola primaria, ex pallavolista, soccorreva e salvava, applicando un massaggio cardiaco, un automobilista, colpito da un malore mentre era al volante.

Il Premio Cittadinanza Responsabile, assegnato nell'ambito della Festa della Legalità e dalla Responsabilità, nasce da una proposta di Don Luigi Ciotti - fondatore di Libera e da sempre impegnato nella lotta alle mafie e all'illegalità tramite progetti di informazione, sensibilizzazione e impegno civile che da oltre 20 anni stimolano tantissimi cittadini a coltivare autenticamente il proprio senso civico, secondo la convinzione che le cose cambiano a partire dai comportamenti di ciascuno all'interno della normalità di ogni giorno.

Quest'anno, l' Amministrazione Comunale , come simbolo di gratitudine, conferisce il Premio Cittadino Responsabile a LARA BREDA che ha compiuto un gesto di civiltà "normale" per chi come lei crede nella normalità del bene. Normale ma assolutamente non scontato. E in una società dove purtroppo i legami sociali e il senso di comunità sono sempre più sbiaditi, il Comune di Ferrara ha ritenuto necessario premiare l'umanità che Lara ha messo a disposizione di un'altra persona e della comunità tutta.

Links:

Immagini scaricabili:

Festa legalità 2019 logo

Allegati scaricabili: