Comune di Ferrara

mercoledì, 30 settembre 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Una lapide in via Mazzini": in scena il racconto di Bassani

SALA ESTENSE - Sabato 25 gennaio alle 21 (piazza Municipio 14) per le iniziative del Giorno della memoria

"Una lapide in via Mazzini": in scena il racconto di Bassani

21-01-2020 / Giorno per giorno

E' tratto dal racconto contenuto nelle "Cinque storie ferraresi" lo spettacolo "Una lapide in via Mazzini", che si terrà sabato 25 gennaio 2020 alle 21 in Sala estense (piazza Municipio 14, Ferrara), nell'ambito delle iniziative per la Giornata della memoria. L'appuntamento è stato presentato venerdì scorso - 17 gennaio 2020 - nella sede della Fondazione Giorgio Bassani, a casa Ariosto a Ferrara.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Carlo Varotti, è interpretato da Carlo Varotti e Sabrina Bordin (voci fuori campo di Saverio Mazzoni e Roberto Scaglianti), e si avvale della regia tecnica, delle musiche e dei video di Alessandro Pirotti.
Alla conferenza stampa erano presenti, oltre a Carlo Varotti e Sabrina Bordin, Antonella Guarnieri, in rappresentanza della Fondazione Bassani, che ha ricordato la felice convergenza dell'interesse per lo spettacolo di importanti istituzioni cittadine, come il Comune di Ferrara e il MEIS, patrocinatori dell'iniziativa.
In conferenza stampa è stata sottolineata l'importanza civile e culturale della 'Giornata della memoria', che assume una valenza simbolica tanto più significativa in una città come Ferrara, la citta di Bassani, che con "Una lapide in via Mazzini" (racconto stampato nel 1956, nelle Cinque storie ferraresi) scrive uno dei primi testi della letteratura italiana dedicati esplicitamente al tema della Shoah; la città che, non a caso, è diventata sede del Museo Nazionale della cultura ebraica.
(Comunicato a cura degli organizzatori)

Immagini scaricabili:

Presentazione dello spettacolo "Una lapide in via Mazzini" con Guarnieri, Varotti e Bordin