Comune di Ferrara

giovedì, 23 settembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Al via il progetto di valorizzazione delle botteghe storiche della Città di Ferrara

COMMERCIO TURISMO LAVORO - Presentato in residenza municipale da ass. Fornasini e Travagli insieme a Sipro Ferrara - VIDEO E LINK UTILI

Al via il progetto di valorizzazione delle botteghe storiche della Città di Ferrara

12-03-2021 / Giorno per giorno

Si è svolta venerdì 12 marzo 2021, nella Sala degli Arazzi in residenza municipale, la conferenza stampa di presentazione del Progetto di valorizzazione delle botteghe storiche della Città di Ferrara. All'incontro con i giornalisti sono intervenuti Matteo Fornasini, assessore comunale al Bilancio, turismo e Commercio, Angela Travagli assessore comunale alle Attività Produttive e Lavoro, Ludovica Baraldi (Unità Organizzativa Commercio) e in rappresentanza di Sipro Ferrara Stefano di Brindisi (Amministratore Unico) e Chiara Franceschini (coordinatrice).

> DOCUMENTAZIONE scaricabile in fondo alla pagina

ITINERARI TRA LE BOTTEGHE STORICHE, FERRARA LANCIA DUE  VIDEO PROMOZIONALI.  ADERISCONO 14 ATTIVITÀ TRADIZIONALI. L'ASSESSORE FORNASINI: "NUOVI PROGETTI AD HOC, È OBIETTIVO È AUMENTARE LE ADESIONI". TRAVAGLI: "SVILUPPO ECONOMICO PASSA DA CONSOLIDAMENTO IDENTITARIO"

Ferrara, 12 mar - Un viaggio tra le botteghe storiche, con percorsi tematici e video promozionali. Il Comune di Ferrara, con Sipro, Agenzia per lo sviluppo, lancia due tour virtuali nel commercio e nell'artigianato tradizionali. Questa mattina - proprio a Palazzo Municipale - gli assessori Matteo Fornasini ed Angela Travagli con l'amministratore unico di Sipro Stefano di Brindisi e la coordinatrice Chiara Franceschini, hanno presentato i video tematici realizzati tra le botteghe storiche. Due gli itinerari proposti nei filmati, inseriti nel contesto di Eductour, percorsi di visita della città: uno è legato a Ferrara e al suo centro storico Patrimonio Unesco e un altro all'antico ghetto ebraico. Entrambi i video promozionali sono in visione a questo link.  

"La valorizzazione delle botteghe storiche si inserisce nel quadro dei nostri obiettivi strategici di rilancio commerciale e turistico della città - ha detto Fornasini - e l'abbiamo inserita anche, come specifica linea d'azione, nell'ambito del progetto, candidato in Regione, dal titolo: 'Open to you: Ferrara città da scoprire". "Sono attualmente 14 le botteghe storiche che hanno aderito, e che esibiscono il marchio. Riteniamo - in base a una ricerca che, col contributo di Sipro, abbiamo realizzato - che almeno altre 18 abbiano i requisiti per l'accesso, con 7 attività dell'artigianato artistico. La sfida è creare e comunicare i vantaggi del brand e costruire, attorno ad esso, sempre nuove iniziative. In questo quadro stiamo lavorando per l'introduzione di misure incentivanti anche a livello comunale". "Crediamo nel commercio di vicinato e crediamo nel valore storico delle attività del nostro territorio e il percorso che abbiamo inaugurato vogliamo che rappresenti un'opportunità per promuovere la qualità dei prodotti, delle tipicità e  del saper fare e per attrarre, in futuro,  potenziali visitatori e turisti".  In base alla legge regionale può ottenere il marchio di 'botteghe storiche' chi esercita la medesima attività nello stesso locale, o nella stessa area pubblica, da almeno 50 anni continuativi (25 anni per le osterie) anche se con denominazioni, insegne, proprietà o gestioni diverse e che presentano nei locali, negli arredi e nelle aree elementi di particolare interesse storico, artistico, architettonico e ambientale o particolarmente significativi per la tradizione e la cultura della città.

"Lo sviluppo economico - ha detto l'assessore Travagli - è un tema di fondamentale importanza che è al centro delle nostre politiche e che pensiamo debba anche passare attraverso il consolidamento identitario del territorio e delle sue produzioni. Le botteghe storiche esprimono questo concetto con grande forza. La loro promozione e  il loro inserimento in percorsi turistici uniscono infatti la valorizzazione culturale alle produzioni tipiche, in una sintesi perfetta. Sono quindi un importante veicolo promozionale, oltre che un elemento di memoria e tradizione".

"Un percorso importante", lo definisce la coordinatrice Sipro, Chiara Franceschini, "perché ci ha consentito di fare una sorta di mappatura della città, scoprendo anche, come rilevava l'assessore Fornasini, un bacino potenziale. Parliamo di attività che avranno sempre maggior rilevanza quando il turismo riprenderà. Proprio perché sarà un turismo di prossimità, si partirà dalle tipicità e non dai monumenti. In questo senso, ben si coniuga anche nel progetto internazionale Slide, di cui Sipro fa parte, teso a promuovere lo sviluppo sostenibile grazie al patrimonio culturale". "Il lavoro fatto, anche grazie al confronto con le associazioni di categoria - la chiosa dell'amministratore unico, di Brindisi - ci permette di portare avanti contemporaneamente ragionamenti di prospettiva in termini imprenditoriali, commerciali, turistici. Comparti sempre più legati tra loro".   

LA SCHEDA (a cura di Sipro Ferrara e Assessorato al Commercio del Comune di Ferrara)

PROGETTO DI VALORIZZAZIONE DELLE «BOTTEGHE STORICHE» E DEI PRODOTTI/VALORI STORICI DELLA CITTÀ DI FERRARA

>> OBIETTIVI
• Tracciare le linee di sviluppo per un progetto coordinato di valorizzazione del commercio e dell'artigianato storico del Comune di Ferrara;
• Fare un quadro generale delle botteghe storiche presenti in elenco;
• Individuare le modalità più idonee per incrementare il numero delle stesse e valorizzare il marchio.

>> DOVE ERAVAMO RIMASTI
• Nell'ambito della L.R. 41/97, è stato approvato il "PROGETTO DI PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DELL'AREA URBANA DEL CENTRO STORICO DI FERRARA "OPEN TO YOU: FERRARA CITTA' DA SCOPRIRE";
• All'interno di questo progetto era prevista una specifica linea d'azione dedicata allo sviluppo delle Botteghe Storiche della Città di Ferrara; articolata in due fasi.

>> CRITERI PER IL COMUNE DI FERRARA
Possono iscriversi i titolari di esercizi commerciali al dettaglio, pubblici esercizi, imprese artigiane e mercati situati in tutto il territorio comunale che:
• Esercitano la medesima attività nello stesso locale o nella stessa area pubblica da almeno 50 anni continuativi (25 anni per le osterie) anche se con denominazioni, insegne, proprietà o gestioni diverse;
• Presentano nei locali, negli arredi e nelle aree elementi di particolare interesse storico, artistico, architettonico e ambientale o particolarmente significativi per la tradizione e la cultura della città.

FASE 1: Definizione dei protagonisti del progetto Botteghe Storiche e dei "prodotti" della storia della Città

◦ Screening delle attività aventi le caratteristiche potenziali di "Botteghe Storiche";
◦ Coinvolgimento delle attuali realtà già iscritte all'albo;
◦ Individuazione di quelle attività di artigianato e di prodotto, che sono parte della storia della città;
◦ Eventuale aneddotica della città e delle sue Botteghe Storiche.

FASE 2: Individuazione di un percorso per le botteghe storiche

▪ Individuazione di un percorso di visita della città attraverso le sue Botteghe Storiche e conoscenza dei prodotti che hanno fatto la storia di Ferrara;
▪ Coinvolgimento delle imprese di promozione turistica per l'inserimento nei "pacchetti" di visita alla città;
▪ Attività di promozione del percorso in condivisione con gli operatori privati del settore del commercio e del turismo.

>> DOVE SIAMO OGGI
Attività già realizzate:
◦ Valutazione della situazione attuale (botteghe storiche iscritte all'albo, criteri per l'adesione, vantaggi derivati);
◦ Confronto con le associazioni di categoria e con i soggetti di promozione turistica coinvolti nel progetto;
◦ Mappatura delle potenziali attività da aggiungere all'albo;
◦ Analisi della situazione in altre città;
◦ Ideazione di ipotesi di azioni ed iniziative future da mettere in campo.

>> ATTUALMENTE ISCRITTE ALL'ALBO
• ACCONCIATURE UNISEX
• BIRRERIA CLUB WEIZEN
• BIRRERIA WILSON'S PUB
• BORSALINO
• FARMACIA NAVARRA
• FELLONI TESSUTI
• HUSTARIAZA
• LA GIGINA
• OSTERIA DEGLI ANGELI
• PANIFICIO PASTICCERIA PERDONATI
• PASTICCERIA BAR GELATERIA BIDA
• PISTELLI E BARTOLUCCI
• PIZZERIA ORSUCCI
• ROSTICCERIA DUCALE

>> VANTAGGI PER GLI ISCRITTI ALL'ALBO

- CAMPAGNE PROMOZIONALI ED ORGANIZZAZIONE DI EVENTI IN STRETTA COLLABORAZIONE CON LE "BOTTEGHE STORICHE"
Utilizzo nella propria attività pubblicitaria del marchio distintivo approvato dalla Regione Emilia Romagna che dimostra l'appartenenza all'Albo

Promozione turistica per il circuito delle Botteghe Storiche e dei Mercati Storici

Realizzazione di un sito web dedicato o creazione di una sezione apposita all'interno dei portali istituzionali attualmente esistenti

Realizzazione di materiali cartacei di promozione delle botteghe

Riconoscimento di itinerari privilegiati nelle cartografie di piano e realizzazione di percorsi di visita ad hoc

Realizzazioni di pacchetti turistici ad hoc, in collaborazione con le agenzie di viaggio, che comprendano anche tour del gusto e/o attività laboratoriali artigianali

Realizzazione di eventi di marketing urbano che promuovano i prodotti tipi del territorio

- INCENTIVI ED AGEVOLAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO/URBANISTICO

Vantaggi attribuiti dalla Regione per la concessione di contributi sulla base della Legge Regionale del 10 dicembre 1997 n. 41 per interventi riguardanti le botteghe storiche ed i
mercati storici

Incentivi edilizi e snellimenti procedimentali

Agevolazioni fiscali e finanziarie con il Comune (contributi una tantum; Bandi per
interventi sui negozi; Incentivi consolidati)

Promozione di iniziative di attivazione sociale e bandi per l'assegnazione di negozi e spazi
vuoti

Rivalutazione dei fronti commerciali attualmente regolamentati e identificati,
rivedendone l'individuazione, la valorizzazione e la preservazione

Incentivi edilizi e snellimenti procedimentali da inserire nel percorso di revisione della
strumentazione urbanistica ed edilizia

Rivalutazione, in sede di revisione degli strumenti urbanistici, dei fronti commerciali
esistenti, rivedendone l'individuazione, la valorizzazione e la preservazione

>> I VIRTUAL EDUCTOUR

Percorsi di visita della città:

Individuazione e definizione di "eductour" volti alla valorizzazione del patrimonio diffuso, la città ebraica, la bicicletta, l'enogastronomia e le "Botteghe Storiche" come esempio di promozione della tradizione imprenditoriale e mercatale locale:

-Percorso 1: Ferrara e il suo centro storico Patrimonio Unesco
-Percorso 2: Alla scoperta dell'antico ghetto ebraico di Ferrara

 

Links:

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: